Risultato della ricerca: Viaggi
vito.s
Colori e riflessi al lago di Tovel
vito.s
La Croda del Becco facente parte delle Dolomiti di Braies
AngioloManetti
I vicoli di Santo Stefano di Sessanio controllati dallo sguardo sornione di un gatto (Abruzzo, Italia)
carmelo parisi
Nell'ora del tramonto sul golfo di Giardini Naxos l'Etna è in piena attività stromboliana. Il vulcano ha appena fatto una tipica esplosione con la formazione del pennacchio effusivo. Le nuvole si colorano di rosso mentre il pennacchio all'orizzonte assume la forma di un fungo.
photographyMV
I colori di queste montagne su un altopiano islandese, incredibili.
LadyGi
Cripta di San Paragorio, Noli (Savona)
claudio-lm
volti di CUBA .... 2004...2007
carmelo parisi
Nel tratto compreso tra Castiglione e Francavilla di Sicilia, il fiume Alcantara, grazie all'incessante azione erosiva operata per millenni sulle colate laviche, ha creato una serie di laghetti dalla forma rotondeggiante conosciute con il nome di Gurne. Sono 16 piccoli laghi formati nel letto lavico del fiume, di forma rotonda e ricadenti l'uno verso l'altro. La larghezza delle gurne varia tra i 5 e i 30 metri di diametro e la profondità dai 5 ai 10 metri. Le Gurne si trovano interamente nel territorio di Francavilla di Sicilia dietro il colle dove si trovano i ruderi del castello, l'ultima gurna si trova nelle vicinanze di Fondaco Motta. Nel 2006 il Parco fluviale dell'Alcantara ha ultimato il sentiero guidato per la visita alle gurne, mettendo il sentiero in sicurezza e organizzando la visita con le istruzioni sul luogo che si sta visitando tra i quali i resti di una città greca a Francavilla e i resti di un mulino che nel 1896 dava già l'illuminazione elettrica a Francavilla di Sicilia.
carmelo parisi
il 2 novembre, quattro giorni prima dell'inserimento della Sicilia in zona arancione, mi sono deciso a fare un viaggetto di 150 km circa, per fotografare il Foliage nel Parco dei Nebrodi, in territorio di Caronia e Capizzi. Giorno 6 novembre la mobilità intercomunale è stata chiusa. Questa foto é stata scattata a Portella dell'Obolo, metri 1503 s.l.m., nel Bosco Tassita.
dnovanta
Cattedrale Vegetale” dell’artista lombardo Giuliano Maurizio Rossi Si tratta di un’installazione che riproduce, a grandezza reale, una cattedrale gotica composta da tre navate formate da ottanta colonne di rami intrecciati alte 12 metri e di 1 metro di diametro. La struttura ha un rettangolo di base di 82 metri per 15 e copre un’area di 1.230 metri quadrati. All’interno delle colonne è stato inserito un giovane carpino. Le piante cresceranno di circa 50 cm all’anno e, una volta che gli artifici usati per indurre la crescita delle piante marciranno, i carpini avranno la meglio e la Natura prenderà il sopravvento distruggendo l’opera originale ma conservando sempre la traccia del dialogo dell’uomo (e dell’arte