Risultato della ricerca: Reportage
LadyGi
Venezia, piazza S.Marco
dylan72
Poggioreale, città fantasma in Sicilia in provincia di Trapani, è iniziata, così come la conosciamo, quando venne colpita da un violento fenomeno sismico. Il terremoto del Belìce, notte del 14 gennaio del 1968, di magnitudo 6.4 sulla scala Richter, fu chiamato così in quanto colpì una vasta regione della Sicilia occidentale, per l'appunto nella Valle del Belìce, coinvolgendo diversi paesi compresi tra le provincie di Trapani, Agrigento e Palermo. Tra le cittadine colpite compare anche il nome di Gibellina, diventata famosa per l'opera di land art di Alberto Burri, il Grande Cretto.
mauriziot
... nel quartiere Ostiense, "guidato"dalla brava Silvia Poggiani nel Sottopasso di Via delle Conce; la foto mostra uno spicchio dell'arte di strada ma anche il modo indecoroso delle strade romane. Hyuro è il pseduonimo di Tamara Djurovic, un'artista di origine argentina. I suoi murales, presenti in molti paesi, descrivono spesso donne senza volto e sottolineano questioni quali la violenza di genere e le morti dovute all'aborto. Purtroppo è recentemente deceduta a soli 46 a causa di una malattia oncologica. Roma dicembre 2021
MARINOF55
Sul Sentiero Liguria, salendo al Monte Acuto. Nessun intervento di pp , atmosfera così come mi si è presentata.
F_Pelliccia
Ritratti di strada #3
F_Pelliccia
Artisti di strada #2
MARINOF55
Sentiero Liguria, panoramica dalla vetta del monte Acuto, 747 mt slm. A levante (dx della foto) oltre Capo Noli si vede l'isola di Bergeggi e in lontananza le alture alle spalle di Genova e l'intero arco regionale, a ponente oltre la piana di Albenga le alture alle spalle di Alassio, le ultime colline sullo sfondo sono a contorno della piana di Andora. unione di due foto, purtroppo col formato JPG si perde molto in definizione.
LadyGi
Galleria Vittorio Emanuele II, Milano
dclorenzo
I Fujenti e i Fuochi Pirotecnici, vera e propria guerriglia di quartiere durante la feste del soccorso
simone.porrelli
Fa riflettere la statua in questa "azione", del camminare di Joyce. Particolare anche la ricerca delle altre statue di personaggi illustri in Trieste. Joyce lascia per l'ultima volta Trieste nel luglio del 1920, 16 anni dopo l'arrivo in Trieste (1904). Qui ha scritto e ha pubblicato: Chamber Music, Dubliners, Portrait of the Artist as a Young Man, Exiles e Giacomo Joyce. Inoltre qui ha scritto i primi episodi di Ulysses. Qui ha praticamente trascorso maggior parte della sua vita adulta. Ha conosciuto personaggi illustri, è diventato anche padre di due bambini e svolto diversi lavori: un rapporto molto importante e da non dimenticare questo fra Trieste e Joyce.
dylan72
Il teatro Politeama Garibaldi di Palermo, progettato dall'architetto Giuseppe Damiani Almejda è un armonioso e imponente edificio di stile pompeiano che si trova in piazza Ruggero Settimo, una delle piazze più belle e vivaci della città. https://www.palermoviva.it/il-teatro-politeama/
RETEP
camera: F 100 lemes: 70-200 films type: Kodak-Kodachrome 100
mauriziot
... all'alba (6.22), una nave da crociera entra nel bacino di San Marco. Una "grande nave", tema dibattuto a Venezia da tempo, forse troppo, in modo animato, ma senza alcuna capacità governativa di decidere. Un grande fotografo ha recentemente esposto foto tutte realizzate con potenti teleobiettivi, schiacciando le navi sulle case: impressionante ma non veritiero; con un grandangolo (21) le grandi navi diventano poco più di una gondola, apparendo quasi romantiche. Non voglio certo paragonarmi al predetto fotografo, ma la strumentalizzazione è la stessa: l'arte piegata alla ideologia. Gli elevati iso determinano il rumore di cui mi scuso; l'eccesso di saturazione sottolinea la volontà di evidenziare che una foto può mostrare un immagine diversa dalla realtà, prestandosi a banali mistificazioni. Venezia, novembre 2015.
bertistefano
Una persona simpaticissima incontrata ieri e che mi ha fatto morire dal ridere quando parlando del più e del meno mi ha detto queste parole.