I colori dell'India Mi piace

I sikh sono una etnia indiana nota soprattutto per l’obbligo religioso per gli uomini di non tagliare i capelli e coprirli sempre con un turbante. Inutile dire che questi variopinti turbanti e le lunghe barbe sono un ottimo soggetto fotografico. Molti di loro vivono in Italia e, in particolare a Roma. Sono una comunità laboriosa, molto ospitale e con una propria religione, monoteista, che ha la sua ricorrenza principale (Vaisaki) nel primo giorno dell’anno solare indù, che generalmente cade nel mese di aprile. In questa occasione si ritrovano nella loro quasi totalità, con i vestiti della festa e i loro ricchi colori, per realizzare il Nagar Kirtan una processione con il Libro sacro, fiori, preghiere, guardie d’onore (nelle loro divise blù). Uno delle processione più importanti avviene a Roma ogni anno nel mese di Aprile, generalmente a Piazza Vittorio o comunque una piazza della zona da loro abitata con vicino un ampio giardino. Un’occasione unica di fotografare l’India vera a Roma. Quest’anno ho preferito, anziché fare delle foto di street con grandangolo, cercare di ottenere qualche ritratto con l’uso del tele. INFORMAZIONI PER CHI VUOLE SCATTARE QUESTO TIPO DI FOTO. La festa è aperta a tutti; i Sikh sono molto ospitali e in questa occasione, dividono volentieri il cibo con i presenti ; soprattutto sono disponibili a farsi fotografare senza problemi, con l’unica avvertenza che per avvicinarsi nei momenti religiosi più rilevanti bisogna essere senza scarpe. Inoltre ci sono “spettacoli” di arti marziali e altri momenti conviviali di sicuro interesse fotografico. Per chi vuole partecipare, oramai per l’aprile 2020, è sufficiente prendere contatti con la comunità sikh romana per sapere la data precisa della festa o cercarla sul web. Non c’è alcun limite alla partecipazione e l’unico difetto è che spesso ci sono ….. troppi fotografi.

Piccolo Sikh ....

con il turbante delle grandi occasioni; in particolare questa forma richiama il turbante dei Nihangs, gli appartenenti a una setta guerriera, con le insegne sikh appuntate ben in evidenza sul davanti e in genere di colore blu; il colore arancio ricorda invece il colore delle foglie quando si rompono ed è per questo collegato con il concetto della morte.

Indiano Sikh ...

... con il tipico turbante, nel colore delle foglie quando si rompono; un colore quindi che richiama il concetto di morte. Roma, 14 aprile 2019

Indiano al Nagar Kirtan ...

... tradizionale festa religiosa dell'etnia Sikh; la persona ritratta è indiana ma non Sikh; per questo non indossa il tipico turbante ma per rispetto si copre comunque il capo. Roma, 14 aprile 2019

Giovane donna sikh ...

alla festa religiosa della loro etnia, una delle poche, se non l'unica, con un vestito non colorato; avrei voluto capirne le ragioni, ma non ho potuto. Roma, 14 aprile.

Donna Sikh

...... al Nagar Kirtan, tradizionale festa religiosa della religione dei Sikh, del 14 aprile. Ho postato questa foto anche per fare nella sezione del Forum un apposito "Still Life"; se qualcuno è interessato a fare queste foto, può andare a vederlo. Roma.
Effettua il Login per commentare!
mauriziot 21 giorni fa
INFORMAZIONI PER CHI VUOLE SCATTARE QUESTO TIPO DI FOTO.
La festa è aperta a tutti; i Sikh sono molto ospitali e in questa occasione, dividono volentieri il cibo con i presenti ; soprattutto sono disponibili a farsi fotografare senza problemi, con l’unica avvertenza che per avvicinarsi nei momenti religiosi più rilevanti bisogna essere senza scarpe. Inoltre ci sono “spettacoli” di arti marziali e altri momenti conviviali di sicuro interesse fotografico. Per chi vuole partecipare, oramai per l’aprile 2020, è sufficiente prendere contatti con la comunità sikh romana per sapere la data precisa della festa o cercarla sul web. Non c’è alcun limite alla partecipazione e l’unico difetto è che spesso ci sono ….. troppi fotografi.