Risultato della ricerca: paesaggi ed architettura
mauriziot
... al Kaziranga National Park, India. In questa foto la PP ha cercato di compensare ulteriormente (usato un filtro GND in fase di scatto) la differenza di luce e contrasto tra cielo e terra, per evitare un effetto di totale silhouette o la sovraesposizione del cielo. Non sempre le condizioni di luce sono ideali. Ovvio, la migliore PP è quella che non si vede, ma francamente non capisco la rinuncia alla post produzione, pur vantata da qualcuno, in presenza di cieli sovraesposti, parti dello scatto sottoesposte, colori impastati. India, marzo, 2019
mauriziot
...o Ponte Emilio (Pons Aemilius) , fu il primo ponte in muratura di Roma uno dei resti già antichi della città. Costruito la prima volta nel 241 A.C:, fu poi rifatto per la prima volta nel 179 A.C., e poi successivamente per molte altre volte nel corso dei secoli, danneggiato e distrutto da piene e altri eventi naturali. Ottobre 2019
mauriziot
... il Cinodromo, murales delle mure di cinta che rappresenta chi nel cinodromo viveva e gli dava vita. Il cinodromo di Roma era l'ultimo spazio aperto in Italia cui si svolgevano le corse di levrieri, su un percorso ellittico e spesso dietro a una lepre meccanica. Era frequentato da appassionati di cani ma, soprattutto, da incalliti scommettitori. Come molti ippodromi, non ha resistito al dilagare sul web delle scommesse e dei giochi digitali. Per molti amanti dei cani, alla fine un bene; per altri una tradizione che si è persa, pregiudicando la vita stessa dei cani. Roma, novembre 2019
paolomaiero
Autunno in val di Funes
angelofarina
Lungo le strade del vino e dell'olio del Chianti
Marco.Piacentino
Sicuramente lo scorcio più fotografato di Bruges. E si capisce bene il perché. E' semplicemente meraviglioso.
Max010
Industrial Area Skyline
Max010
C’è nel giorno un’ora serena che si potrebbe definire assenza di rumore, è l’ora serena del crepuscolo. (Victor Hugo)
Maxim_Nital
ai primi raggi di sole. Valle Peligna - Ottobre 2019
federico.putignano
[QUANTO E´ POTENTE IL POTERE DELLA DETERMINAZIONE] Così chiamo il mio lavoro relativo al momento più emozionante di tutta la mia vita fino ad ora, nel posto più assurdo dove sia mai stato. Mi sentivo davvero vicino al cielo, una sensazione incredibile che a mio parere pochi posti al mondo riescono a dare. Ecco, Trolltunga è uno di quei posti senza alcun dubbio! Sognavo di arrivare in questo posto posto sin dai 18 anni, quando lo vidi la prima volta su Instagram e dissi al me stesso di allora: "Tu qui devi assolutamente andarci". L'anno scorso, quando iniziai a pianificare il mio viaggio nella Norvegia del sud, iniziai ad informarmi su come effettivamente si potesse arrivare lì e quanto fosse impegnativo il cammino. Era più impegnativo di quello che immaginavo, infatti il totale dei km di sentiero sono, fra andata e ritorno, 28km per quasi 1500m di dislivello positivo. Inoltre, che se volevo portare a casa un qualcosa di diverso da una location così conosciuta e visitata da turisti di tutto il mondo avrei dovuto fare qualcosa che non molti fanno. Dovevo quindi, dormire necessariamente lì per garantirmi di fotografare sia il tramonto che l'alba, così da avere più possibilità ma soprattutto la migliore luce possibile. Per cui mi organizzai con tutto il necessario per dormire lì senza problemi, oltre alla mia attrezzatura fotografica, ed ero pronto ad andare. (Zaino di quasi 30kg) Arrivato al gran momento, non ero sicuro di farcela perché devo confessarvi con non ero al massimo della mia forma fisica. Ero intimorito e anche un po' titubante per tutta la strada che mi attendeva, e non sapevo se sarei riuscito a sopportare tutto quel dislivello connesso a tutti quei chilometri. E' stato quando ho iniziato a camminare che mi sono accorto per la prima volta in vita mia, quanto sia forte il potere della DETERMINAZIONE. Di quanto riusciamo a superare i nostri limiti avendo un obbiettivo fissato in testa. E così, dopo circa 6 ore di sentiero MERAVIGLIOSO, uno dei più belli che abbia mai fatto, arrivai in questo posto mistico dove persi completamente me stesso. Ero talmente contento che mi ci volse mezz'ora per capire effettivamente che avevo raggiunto il mio obbiettivo, che avevo superato me stesso per arrivare in uno dei posti più strepitosi che il mondo può offrire. Per info su come ho post-prodotto questo scatto e per i miei corsi One to One di post-produzione, scrivetemi in privato! Commentate la foto se anche voi siete stati in questo posto incredibile!
vir87
Una leggenda scozzese racconta di una bellissima fanciulla, Fiona MacDonald, che il giorno delle sue nozze cadde da cavallo e, totalmente sfigurata in viso, venne rifiutata dal promesso sposo. In lacrime, corse sulle rive del fiume sotto il ponte di Sligachan, dove incontrò il Re delle Fate. Colpito dalla bellezza interiore della ragazza, quest’ultimo le disse di immergere il viso nell’acqua del fiume, in modo da recuperare il suo aspetto. Una volta tornata bellissima, Fiona decise di rinunciare a tutto per colui che era riuscito ad amarla senza fermarsi alle apparenze, scomparendo insieme al Re sulle sponde del fiume #blackcuillins #sligachanbridge #scotland #legendofscotland #skyeisland #sligachan #oldbridge #natura #nikon #landascape #naturephotography #scozia #fiume #fate #fairy #fairystories #clouds #skye