Risultato della ricerca: natura
mino magnifico
Sapete, è geniale questa cosa che i giorni finiscono. E’ un sistema geniale. I giorni e poi le notti. E di nuovo i giorni. Sembra scontato, ma c’è del genio. E là dove la natura decide di collocare i propri limiti, esplode lo spettacolo. I tramonti. Alessandro Baricco, Oceano Mare
quinty76
Stasera da Radda in Chianti ( Siena )
Davide Solurghi
Thank you so much for the visits, favs and comments :) Visit my site: http://davidesolurghi.wix.com/photography or https://www.facebook.com/davidesolurghiphotography
Max010
Una misteriosa leggenda: un fantasma aleggia per le stanze del Castello di Padernello… È la storia della Dama Bianca, una figura eterea che ogni dieci anni, il 20 luglio, torna nel suo maniero con in mano un segreto scritto su un libro d’oro, alla ricerca di chi la possa ascoltare. La piccola nacque a Brescia in un Castello, ormai scomparso, sito in via Palazzo Vecchio. Biancamaria era una ragazzina malinconica, pallida e cagionevole di salute sia nel corpo che nello spirito. Era innamorata della natura, del silenzio e mal sopportava un mondo fatto di violenze, soprusi e angherie, un mondo di uomini d'arme come suo padre. Fu così che si trasferì nell'autunno del 1479 dalla città alla residenza di campagna della famiglia, nel borgo di Padernello. Qui trovò vigne, rogge, campagna e boschi. Il 20 luglio del 1480 Biancamaria era a cavalcioni sui merli del maniero. Era sera e vide una piccola magia luminosa, poi un'altra e un'altra ancora; la ragazzina, piena di gioia, credette di potersi librare in aria e unirsi a quelle magiche luci. Così, all'apice della gioia, Biancamaria immolò la sua vita per le piccole lucciole. Aveva tredici anni. Biancamaria Martinengo, secondo la leggenda, si trasfigura nella Dama Bianca e ritorna, la notte della sua morte, ogni dieci anni, sullo scalone d'onore del suo Castello, vestita di bianco e con in mano un libro dorato aperto contenente il suo segreto. Un segreto che la fa vagare di continuo.
AnnaNicolettaMenzella
Uno scorcio lucano in agro di Genzano di Lucania (Pz)... balle di fieno tra nuvole e verde.
Etneo71
Natura Viva! In nome dell'amore... Per i Gruccioni, lo scambio del cibo è il tipico atto che anticipa l’accoppiamento. Solo dopo molteplici e ripetute offerte, il maschio potrà passare all’accoppiamento... Buon weekend!!!
fiocer
Sirfide su graptopetalum
Etneo71
Natura Viva! La livrea della Peppola... La livrea è l'insieme dei colori e dei disegni della pelle del pelo o del piumaggio di tutti gli animali. Tale colorazione si è sviluppata con l'evoluzione, rispondendo unicamente ai seguenti obiettivi, importantissimi per la sopravvivenza: il mimetismo, la riproduzione, la segnalazione, l'emulazione... Nikon 500mm PF
quinty76
Non propio a fuoco, ma la pubblico lo stesso, e la mia prima coccinella !
DaniloSignorelli
Ripubblico questa foto in quanto la prima ha dei problemi di risoluzione e non viene visualizzata correttamente.
soniamf
Lago di Braies, perla dei laghi dolomitici, spettacolo della natura...
rollino22
foto scattata in viaggio di nozze, un temporale era in atto lungo la Monument Valley, spunta un bellissimo arcobaleno.Piazzo il cavalletto, reflex, provo a scattare con il telecomando ma niente , imposto autoscatto con 5 scatti , e proprio sul ultimo scatto arriva un bellissimo fulmine a completare la scena
Djt27
Gli utensili di uno scultore chiamato Natura
mattiabonavida
Scatto realizzato durante la tempesta ''Petra'' che ha colpito le Alpi alla fine di Gennaio 2020. Nella foto si può vedere l'intensità delle raffiche del vento nella conca di Fuciade, sul passo san Pellegrino.
Davide Solurghi
Thank you so much for the visits, favs and comments :) Visit my site: http://davidesolurghi.wix.com/photography or https://www.facebook.com/davidesolurghiphotography
GIANLUCAPARTENGO
#savetheanimals Gufo Reale | Bubo bubo IUCN Status LEASTR CONCERN https://animalsinblack.it/uccelli/