Risultato della ricerca: cigno
Geromix
Il cigno nel lago incantato
mmaino
Anche i cigno hanno voluto aggiungere un tocco di emozione in piu ....
Eve79
Questa foto era già stata proposta molto tempo fa. L\'ho rivista un poco e ho un poco spinto con il ritocco per far emergere la sensazione che provo guardandola: Sognare. Tutti noi abbiamo bisogno di sognare! :) E\' stato un colpo di fortuna ,e un onore, poter fotografare la maestosità di questo cigno.
mmaino
Cigno reale sul fiume Adda
Etneo71
Incontri Naturali... Quando camminerete sulla terra dopo aver volato, guarderete il cielo perché là siete stati e là vorrete tornare. Leonardo da Vinci Cigni Reali (Cygnus olor) Nikon D500 + Nikkor 300mm + TC 1.4
mariadb
Questa foto l\'ho fatta con il controluce del dispositivo :HDR1 ha unito 3 scatti in uno unico .
davidemorellophotography
Un cigno in volo in tutta la sua maestà ed eleganza
marcone1960
Un cigno si aggira tranquillo nelle acque del lago di Toblino
swaily
... aveva visto il mare una volta sola, troppo piccola lei, troppo grande il mare. Tutte le altre volte era stato nei sogni, e nei sogni non sentiva l\'odore, nè il rumore delle onde. Così si attende il grande volo della maturità per poter salpare, come in attesa di ali grandi per poter volare.
sepanital
Oasi LIPU - Racconigi
DanielaAgazzi
Un cigno verso la luce...
tex56
Poesia di Sully Prudhomme Il cigno Sullo specchio d'un lago d'acque calme, taglia silente l'onda il cigno, e avanza con le sue larghe palme. Bianca e lieve è la pelurie al fianco, come neve al sole che la scioglie nell'aprile. Con l'ala ferma e opaca; al vento trepida, naviga e va come un veliero antico: erge il bel collo candido, l'affonda voluttuoso in acqua, lo protende disteso a fior dell'onde, o il nero becco nel bianco petto immacolato immerge. A volte si rifugia in mezzo ai pini nella calma e nell'ombra, e con le palme, premendo l'erba ch'alta il passo ingombra, languido avanza nella grotta ombratile o alla querula fonte che lamenta un morto amore. Qualche stanco salice con le foglie gli sfiora il niveo fianco. A volte lascia il bosco e va sull'erba in pieno azzurro, alto e superbo il capo, cercando un luogo aperto dove a lungo pavoneggiarsi, e più risplenda il sole. Poi, quando a sera il lago appena scorgesi, ed ogni aspetto par vago fantasma ed arde all'orizzonte un rosso solco; quando né giunco né gladiolo trema e già la rana canta e il cielo imbruna e al chiar di luna splendono le lucciole, il cigno, a fior dell'acqua ove rispecchia la sera immensa l'ombra sua di viola, come un bel vaso argenteo fra i riflessi di lattee gemme, e sotto l'ala il capo, chiuso in due firmamenti, si addormenta.
sassopiatto
il cigno solitario nella sua bellezza ... . Scivola sull\'acqua.. con eleganza raffinata .. e la luna con la sua soave luce,, accarezza la bianca creatura fiera di quella silenziosa solitudine.. Hdr scatto singolo(photoshop Cs6)
AndreaMaestri
La partenza del cigno, Località Bocchi, Comazzo (LO).
livi63
Dalla torretta osservo un cigno che ha già deciso che direzione prendere.
stefano60
I colori e l'ambientazione mi riportano ad una fiaba danzante