Risultato della ricerca: acqua
AntonioLimardi
Lungo la strada che da Castellazzo Novarese conduce a Casaleggio, in aperta campagna, si possono osservare i ruderi di un'antica chiesa dedicata a Sant'Antonio Abate(Santo protettore degli animali, tanto da essere solitamente raffigurato con accanto un maiale che reca al collo una campanella). Si tratta di una chiesa a tre navate ,isolata nella campagna, perciò non ubicata al diretto servizio di un centro abitato, dotata di torre campanaria, particolare non comune per gli oratori campestri. Forse in origine erano annessi ambienti per l’ospitalità di viandanti e pellegrini o come dice la leggenda era la chiesa parrocchiale di un paese che ormai non esiste più, abbandonato quando i feudatari del territorio decisero di spostare la loro Signoria a Castellazzo, dove eressero il Castello. Tutti dovettero abbandonare le loro case ed anche il parroco la sua chiesa. Quest'ultimo, persona avarissima, non riusci' piu' a trovare il gruzzolo di monete d'oro che aveva nascosto ed e' per questo che...in alcune notti, si odono pianti disperati tra i ruderi della chiesa: e' il fantasma del Prevosto alla frenetica ricerca del gruzzolo di monete!
AntonioLimardi
Oggi alla fine del giorno il tramonto posò le sue perle sui fini e neri capelli della sera e io le ho nascoste come una collana senza filo dentro il cuore. Rabindranath Tagore
AntonioLimardi
Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni.Vorrei essere una nuvola bianca in un cielo infinito per seguirti ovunque e amarti ogni istante.Se sei un sogno non svegliarmi. (Pablo Neruda)
Pierluigi.Gualano
Alba sulla costa Adriatica, spiaggia Le due Sorelle Lecce
AntonioLimardi
Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l’acqua. Niente ostacoli – essa scorre. Trova una diga, allora si ferma. La diga si spezza, scorre di nuovo. In un recipiente quadrato, è quadrata. In uno tondo, è rotonda. Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa. Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei. Lao Tzu
dylan72
L'Antico Stabilimento Balneare di Mondello, costruito a palafitta sul mare, è stato progettato dall'architetto Rudolf Stualker (il lavoro era stato originariamente pensato per la città di Ostenda, in Belgio, ma venne spostato nella località di Mondello a causa della maggior bellezza del paesaggio di quest'ultima: obiettivamente, volete veramente mettere a paragone Mondello con Ostenda? Tsè!). L'edificio, unico nel suo genere, rappresenta una delle opere architettoniche in stile Art Nouveau più belle d'Europa. La realizzazione del progetto fu affidata all'impresa di Giovanni Rutelli, che riuscì a costruire un edificio resistente all'azione corrosiva dell'acqua e della salsedine, ultimando i lavori nel 1912. Lo Stabilimento Balneare di Mondello, fu inaugurato il 15 Luglio 1913.
AntonioLimardi
La vita è come una barca adagiata sulla riva del fiume. Quando l'acqua cresce per le piogge e il fiume si ingrossa, bisogna cogliere il momento propizio per far uscire la barca dalle secche e lasciarla navigare verso il mare. Se perde l'onda nel momento crescente la barca rimarrà nelle secche e perderà il viaggio verso il futuro. Romano Battaglia (Foglie, 2009)
daibi
Il monviso, Visolotto e Viso Mozzo riflessi nelle limpide acque del Lago Fiorenza
Davide_Imbrauglio
Venezia, Canale della Giudecca. Di notte, al loro passaggio, i vaporetti riflettono le luci sull'acqua che, modellate dal moto ondoso, ricordano le pennellate di Jackson Pollock.
Franco_Mazza
“Thuoc lao” è una pianta della foresta pluviale nella famiglia delle Solanacee. In Vietnam, viene più spesso fumata dopo un pasto a stomaco pieno per “aiutare la digestione”. La differenza principale tra il fumo di thuoc lao e quello di altri tabacchi è nel metodo di consumo. Si fuma con un tubo di bambù riempito con una quantità adeguata di acqua e una piccola quantità di “thuoc lao” è premuta nella ciotola. Da non provare...
gian_dudu
Terra di Lomellina .
apifferi
Il lavatoio pubblico di Fabbrica Durini costruito verosimilmente agli inizi del 1900, all'esterno del centro del paese. E' costituito da una doppia vasca in pietra all'origine era coperto, come si deduce dalle basi rimaste dei pilastri. Questo lavatoio è un prezioso ricordo di un passato neanche troppo lontano nel tempo. testimone della fatica delle donne che lavavano i panni o vi attingevano l'acqua potabile.