Emanuele_Masuino
Le foreste precedono i popoli, i deserti li seguono. (François-René de Chateaubriand)
Emme15
Nei suoi occhi, per i suoi occhi....
Bixio800
Qual'è il nostro reale limite nel concepire la realtà!? e quale invece quello che ci poniamo.
bertistefano
D 7000-85 mm-t 1/160-f 11-iso 100
balange1246
.... LA MAREMMA, - vacche maremmane
alinari
suggestiva tendenza al blu luna
andrebaj
Ma adesso voglio parlare non della malinconia di Istanbul, bensì della tristezza, uno stato d’animo simile, interiorizzato con orgoglio e condiviso da tutta la comunità […]. Parlo del buio serale che scende presto, dei padri che tornano a casa sotto i lampioni dei quartieri periferici, con un sacchetto in mano…Parlo delle sirene dei battelli che urlano nella nebbia…delle donne con le sciarpe in testa e i sacchetti di plastica in mano…dei gabbiani immobili sotto la pioggia sulle imbarcazioni piene di cozze e alghe… Quando percepiamo a fondo questo sentimento, e i paesaggi, gli angoli, le persone che lo trasmettono alla città, quando ci cresciamo insieme, ad un certo punto quella sensazione di tristezza, simile al vapore che comincia a muoversi sottile sulle acque dello stretto nelle fredde e assolate mattine d’inverno, acquista forme sempre più concrete ed evidenti (O. Pamuk, Istanbul)