Franco_Mazza
Tra tutte le vite possibili, ad un bisogna ancorarsi per poter contemplare, sereni, tutte le altre. (Alessandro Baricco) Aggiungo: ricordiamoci dei popoli che soffrono e del nostro stupendo pianeta.
Anemos1
syeppa della Mongolia
elisabetta.l
La stessa inquadratura di un'immagine recentemente pubblicata con l'intento, nell'occasione, di cogliere anche il fascino notturno dei canali. Immagine scattata a mano libera, con luce naturale.
pietrolannunziata
Non ho mai amato la solitudine. Ma se stare in mezzo alle persone significa convivere con la falsità preferisco vivere per conto mio. (Alda Merini)
Franco_Mazza
Una famiglia vietnamita che vive isolata. Non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato. (Ansel Adams)
BMauroS
Me ne sono accorto durante la pp che ho scattato con tre gabbiani praticamente allineati sull'asse verticale al centro della foto, uno in basso uno al centro ed uno in alto...
Franco_Mazza
Lungo le strade di Sapa in Vietnam, nei quartieri non turistici, possiamo trovare anche negozi dove si vende il pesce fresco. Qui purtroppo uccidono questi pesci lungo la strada con un bastone per poi pesarli e venderli ai clienti. Ogni paese ha la sua sensibilità...
niconit
E' in momenti come oggi che, si guardano vecchie immagini.
BMauroS
Ci sono dei vicoli a Roma veramente caratteristici, ti raccontano una città vissuta con pochi elementi, ma di forte intensità . . . Pensiamo a zona Trastevere . . . Qui siamo in zona Campo de' Fiori. Caratteristico questo vicolo per la colorazione arancione di un palazzo che fa angolo con il Vicolo delle Grotte, e per i colori intensi di qualche murales, oltre che per i sanpietrini e i muri ormai rovinati dal tempo che scorre, muri di una città vissuta appunto . . .
leonardo_lb
...il Tempio dorico di Segesta,risalente al V secolo a.C.,edificato sulla cima di una collina,oggi territorio comunale di Calatafimi Segesta in Provincia di Trapani. Il tempio di Segesta e' uno dei monumenti piu' perfetti a noi giunti dall'antichita' conservando quasi completamente intatte le sue 36 colonne in un magnifico calcare di terra dorata.Si innalza in maestosa solitudine tra dolci colline dai colori ocra e rosso bruno in un piacevole contrasto con il verde circostante. Lo storico greco Tucidide narra che i profughi Troiani,attraversando il Mare Mediterraneo,giunsero in Sicilia e fondarono Segesta,questi profughi presero il nome di Elimi.