FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
5 Pagine: V  < 1 2 3 4 5 >  
Vi Serve Davvero?
Rispondi Nuova Discussione
mauro28settembre
Messaggio: #51
QUOTE(derma @ Jul 1 2019, 06:25 PM) *
Ma quello che tu acquisti ora o che allora acquistasti deriva dai ricavi delle vendite a persone che hanno provato, riacquistato, riprovato... il settore ricerca e sviluppo, progettazione, richiedono 'na marea di soldi... se la maggior parte dei fotografi si fosse "accontentata" della FE2 o della F5, a quest'ora la Nikon avrebbe chiuso i battenti... inoltre quello che tu ora usi è "figlio" di ciò che venne prima, e quello che venne prima a sua volta è "figlio" di quello che venne prima ancora, e così via... tu stabilisti che il tuo punto di arrivo debba essere quello che ora usi, e nessuno può sindacare le scelte personali che riguardano sé stessi, ma non è difficile capire/immaginare che se appunto la maggior parte degli individui ragionasse così tutto sarebbe stagnante.

Da utilizzatore a me dell'evoluzione tecnologica non interessa nulla, compro quello che mi serve e basta, non c'è una ragione o un torto, se io fossi contento di fare foto con una scatola di cartone, lo farei. Il mio modo di ragionare è quello, se ci devo lavorare, se mi prota soldi, se devo offrire un prodotto ad un cliente decide lui, se devo fare qualcosa per me decido io cosa usare è semplice! Io facciod ella camera oscura non me ne frega assolutamente niente di attrezzarmi all'utlimo grido digitale da amatore. Non aspiro che tutti la pensino come me, anzi! Dico solo che forse aiuterebbe, anche in un discorso di risparmio tecnologico e di salvaguardia dell'ambiente, una maggiore considerazione/riflessione prima di prendere altre strade. Poi certo ognuno fa ciò che vuole coi suoi soldi, col suo tempo,
non è questa la discussione è che se le scelte sono ragionate, ponderate con motivi concreti portano lontano anche tecnicamente se sono solo la voglia di giocare col giocattolo nuovo temo che il risultato sia alquanto scarso in relazione all'investimento. Scelte ponderate e ragionate/necessarie, possono essere anche l'acquisto di una Nikon Z come per quel chirurgo che altrimenti non saprebbe come fare a svolgere la sua passione, o altri che hanno esigenze che con altri sistemi farebbero fatica a soddisfare. E' un percorso molto eprsonale, non c'è nulla di assoluto, il tittolo vi serve davvero? Non è retorico è una domanda per stimolarvi a raccontare i vostri perchè e così gli altri possano trarre dall'esperienza di tutti noi gli spunti per decidere cosa fare. L'utilità della discussione è questa, non quella di ricercare una ragione in senso assoluto.
la ragione ce l'hai tu se hai fatto la scelta giusta per te.
Maurizio Rossi
VICE ADMIN
Messaggio: #52
QUOTE(mariomarcotullio @ Jul 1 2019, 03:36 PM) *
Chiedo venia, ma cosa c'è di male di cedere alla tentazione di comprarsi l'ennesimo giocattolo? La vita è fatta anche di queste piccole soddisfazioni, senza stare lì, tutte le volte, a ponderare/ragionare/calcolare ecc. A volte bisogna appagare anche il bambino che è in noi. Lo diceva anche il buon Antoine de Saint-Exupéry laugh.gif laugh.gif laugh.gif

Ci sta anche questo tuo pensiero e a mio avviso a volte è quello che vince smile.gif
derma
Messaggio: #53
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 06:54 PM) *
Da utilizzatore a me dell'evoluzione tecnologica non interessa nulla, compro quello che mi serve e basta, non c'è una ragione o un torto, se io fossi contento di fare foto con una scatola di cartone, lo farei. Il mio modo di ragionare è quello, se ci devo lavorare, se mi prota soldi, se devo offrire un prodotto ad un cliente decide lui, se devo fare qualcosa per me decido io cosa usare è semplice! Io facciod ella camera oscura non me ne frega assolutamente niente di attrezzarmi all'utlimo grido digitale da amatore. Non aspiro che tutti la pensino come me, anzi! Dico solo che forse aiuterebbe, anche in un discorso di risparmio tecnologico e di salvaguardia dell'ambiente, una maggiore considerazione/riflessione prima di prendere altre strade. Poi certo ognuno fa ciò che vuole coi suoi soldi, col suo tempo,
non è questa la discussione è che se le scelte sono ragionate, ponderate con motivi concreti portano lontano anche tecnicamente se sono solo la voglia di giocare col giocattolo nuovo temo che il risultato sia alquanto scarso in relazione all'investimento. Scelte ponderate e ragionate/necessarie, possono essere anche l'acquisto di una Nikon Z come per quel chirurgo che altrimenti non saprebbe come fare a svolgere la sua passione, o altri che hanno esigenze che con altri sistemi farebbero fatica a soddisfare. E' un percorso molto eprsonale, non c'è nulla di assoluto, il tittolo vi serve davvero? Non è retorico è una domanda per stimolarvi a raccontare i vostri perchè e così gli altri possano trarre dall'esperienza di tutti noi gli spunti per decidere cosa fare. L'utilità della discussione è questa, non quella di ricercare una ragione in senso assoluto.
la ragione ce l'hai tu se hai fatto la scelta giusta per te.



Non "discuto" (tutto) ciò che ora scrivesti, ma parti in questo tuo messaggio "invitando" gli altri a fare "scelte ragionate" ma facendo ciò pensi che il tuo concetto di "scelta ragionata" sia uguale a quello che altri hanno di "scelta ragionata" o che il tuo modello di "scelta ragionata" possa applicarsi ad altri, magari alla maggioranza, salvo poi dire che ognuno può fare e decidere ciò che meglio crede coi propri soldi e tempo... non si può esordire con un qualcosa di "assoluto" e chiudere con un pensiero "relativo"... della serie, "chi usa gli smartphone dovrebbe chiedersi se davvero gli serve dato che ci sono cose più importanti con cui impiegare il proprio tempo ed in fondo con qualsiasi cellulare da 30€ si possono fare le telefonate, però poi ognuno può fare ciò che vuole"... è un po' dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

Per queanto riguarda chi abbia ragione, non ho e non è mia la "ragione", né tua, né di chicchessià che sia da considerarsi l'utente finale... la ragione, ce l'ha chi mette a disposizione i mezzi per esercitare la propria passione o il proprio lavoro, e cioè i costruttori... se io fossi in grado ed avessi le possibilità di costruirmi su misura la/una fotocamera, il discoroso sarebbe diverso... ma poiché così non è, io, come te e tutti gli altri, dipendo da chi le costruisce... se domani il costruttore XYZ decide di chiudere una linea di produzione, di fotocamere di rullini, di accessoristica, io mica posso farci nulla... mi devo adeguare, accettare e andare avanti, scegliendo altro... per me, quindi opinione (personale), l'immobilismo, in qualsivoglia campo/ambito, è sempre deleterio.
Maurizio Rossi
VICE ADMIN
Messaggio: #54
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 06:54 PM) *
Da utilizzatore a me dell'evoluzione tecnologica non interessa nulla, compro quello che mi serve e basta, non c'è una ragione o un torto, se io fossi contento di fare foto con una scatola di cartone, lo farei. Il mio modo di ragionare è quello, se ci devo lavorare, se mi prota soldi, se devo offrire un prodotto ad un cliente decide lui, se devo fare qualcosa per me decido io cosa usare è semplice!

Concordo, ma sei una mosca bianca, il mondo gira totalmente alla rovescia di come dici, le case costruttrici (come dice Derma)
vivono sul consumismo, sull'innovazione ed utenze che provano acquistando questa innovazione,
non parlo solo di fotocamera ma anche del resto, un pelo più veloce, performante e sempre più bello...
questo attira il grande pubblico e sarà sempre così, 10 la pensano come te e 1000/10000 vogliono cambiare innovarsi acquiatre il prodotto più recente sul mercato...
personalmente ne conosco tante a partire dal settore auto ad arrivare alla nostra passione...
mauro28settembre
Messaggio: #55
QUOTE(derma @ Jul 1 2019, 07:08 PM) *
Non "discuto" (tutto) ciò che ora scrivesti, ma parti in questo tuo messaggio "invitando" gli altri a fare "scelte ragionate" ma facendo ciò pensi che il tuo concetto di "scelta ragionata" sia uguale a quello che altri hanno di "scelta ragionata" o che il tuo modello di "scelta ragionata" possa applicarsi ad altri, magari alla maggioranza, salvo poi dire che ognuno può fare e decidere ciò che meglio crede coi propri soldi e tempo... non si può esordire con un qualcosa di "assoluto" e chiudere con un pensiero "relativo"... della serie, "chi usa gli smartphone dovrebbe chiedersi se davvero gli serve dato che ci sono cose più importanti con cui impiegare il proprio tempo ed in fondo con qualsiasi cellulare da 30€ si possono fare le telefonate, però poi ognuno può fare ciò che vuole"... è un po' dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

Per queanto riguarda chi abbia ragione, non ho e non è mia la "ragione", né tua, né di chicchessià che sia da considerarsi l'utente finale... la ragione, ce l'ha chi mette a disposizione i mezzi per esercitare la propria passione o il proprio lavoro, e cioè i costruttori... se io fossi in grado ed avessi le possibilità di costruirmi su misura la/una fotocamera, il discoroso sarebbe diverso... ma poiché così non è, io, come te e tutti gli altri, dipendo da chi le costruisce... se domani il costruttore XYZ decide di chiudere una linea di produzione, di fotocamere di rullini, di accessoristica, io mica posso farci nulla... mi devo adeguare, accettare e andare avanti, scegliendo altro... per me, quindi opinione (personale), l'immobilismo, in qualsivoglia campo/ambito, è sempre deleterio.

Guarda che secondo me hai capito solo male i miei ragionamenti, non c'è niente di assoluto nelle mie affermazioni, le scelte ragionate sono relativamente a quello che serve a te! Se ti serve, se ciò ha motivazioni solide ci farai tanto se sarà solo una voglia passeggera no, ti ho fatto l'esempio del chirurgo apposta, comunque questo non è un forum di discussione di avvocatura non ci mettiamo a fare l'analisi psicologica e a fare gli psicologi da grande magazzino dei ragionamenti perché diventa una palla colossale. Io dico quello che mi pare e anche tu e ce lo facciamo andare bene così com'è.
derma
Messaggio: #56
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 07:26 PM) *
Guarda che secondo me hai capito solo male i miei ragionamenti, non c'è niente di assoluto nelle mie affermazioni, le scelte ragionate sono relativamente a quello che serve a te! Se ti serve, se ciò ha motivazioni solide ci farai tanto se sarà solo una voglia passeggera no, ti ho fatto l'esempio del chirurgo apposta, comunque questo non è un forum di discussione di avvocatura non ci mettiamo a fare l'analisi psicologica e a fare gli psicologi da grande magazzino dei ragionamenti perché diventa una palla colossale. Io dico quello che mi pare e anche tu e ce lo facciamo andare bene così com'è.



Assolutamente. Vivaddio che sia così!

(Rispondendo alla domanda che scegliesti come titolo di 'sto 3D, ovvero "Vi Serve Davvero?", la risposta è "No"... come essere umano, mi serve/servirebbe solo del cibo e dell'acqua... tutto il resto sono "minchiate" che servono appunto a vincere la noia e la paura di non esserci più... e ciò, proprio perché sono un essere umano, come te e come gli altri, vale in "assoluto" ed è relativo a questo universo.)
mauro28settembre
Messaggio: #57
QUOTE(Maurizio Rossi @ Jul 1 2019, 07:12 PM) *
Concordo, ma sei una mosca bianca, il mondo gira totalmente alla rovescia di come dici, le case costruttrici (come dice Derma)
vivono sul consumismo, sull'innovazione ed utenze che provano acquistando questa innovazione,
non parlo solo di fotocamera ma anche del resto, un pelo più veloce, performante e sempre più bello...
questo attira il grande pubblico e sarà sempre così, 10 la pensano come te e 1000/10000 vogliono cambiare innovarsi acquiatre il prodotto più recente sul mercato...
personalmente ne conosco tante a partire dal settore auto ad arrivare alla nostra passione...

Ma sai che però non sono tanto convinto? Secondo me Nikon, ma anche tante altre case facevano più soldi con le macchine meccaniche, intanto in rapporto al costo della vita costavano molto di più vai a vedere cosa costava una F3 ai suoi tempi e quanto guadagnava un operaio e te ne rendi conto,
Proprio perché il valore delle macchine veniva mantenuto più a lungo i costi progettuali pesavano molto meno, oggi lo sforzo tecnologico impone costi elevatissimi nei quali se sbagli una virgola sei fuori dal mercato ed è anche facile chiudere alla svelta, c'è poi tutto il discorso pezzi di ricambi che per 10 anni sei obbligato ad avere disponibili, tutta la formazione che devi fare ai riparatori ufficiali, le apparecchiature per fare test e riparazione di prodotti complicatissimi. Parliamo di macchine professionali? Allora un tempo i corredi Hasselblad
Leica, Nikon, Rolleiflex se li sono passati almeno 2/3 generazioni di fotografi che ci mangiavano il pane, questo è un valore d'immagine di ritorno enorme per una casa produttrice i miti Rolleiflex e Leica M sono nati perché c'era gente che ha spremuto come limoni quelle attrezzature in situazioni talmente diverse tra loro da farne strumenti super affidabili, il professionista non voleva giocattoli che facessero anche il caffè, in tante macchine non c'era nemmeno l'esposimetro, oggi è indispensabile il matrix anche in pieno sole, ma la regola del 16 non funziona più? Io ho imparato da uno che leggeva la luce riflessa sulla mano, oh non sbagliava una foto! vuole macchine che facciano sicuramente e sempre il loro lavoro. Ho lavorato con un matrimonialista ai miei esordi che aveva un Hasselblad alla quale a forza di usarla ha dovuto rifare l'ingranaggio di trascinamento pellicola, ci rendiamo conto di cosa vuol dire? Passato al digitale ha fatto gli ultimi anni prima di andare in pensione
a fare la fame. Sono contento di essere tra quei dieci. Però è vero oggi hai ragione tu le cose vanno come dici tu e io avrò anche il diritto di essere un po' triste per questo no?

QUOTE(derma @ Jul 1 2019, 07:31 PM) *
Assolutamente. Vivaddio che sia così!

(Rispondendo alla domanda che scegliesti come titolo di 'sto 3D, ovvero "Vi Serve Davvero?", la risposta è "No"... come essere umano, mi serve/servirebbe solo del cibo e dell'acqua... tutto il resto sono "minchiate" che servono appunto a vincere la noia e la paura di non esserci più... e ciò, proprio perché sono un essere umano, come te e come gli altri, vale in "assoluto" ed è relativo a questo universo.)

Vi serve davvero fotograficamente…...

Messaggio modificato da mauro28settembre il Jul 1 2019, 07:02 PM
derma
Messaggio: #58
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 08:03 PM) *
Vi serve davvero fotograficamente…...



Sempre "No" è la risposta... è sufficiente uno smartphone.
mauro28settembre
Messaggio: #59
QUOTE(derma @ Jul 1 2019, 08:05 PM) *
Sempre "No" è la risposta... è sufficiente uno smartphone.

Ok registro volentieri la tua risposta che per te sarebbe sufficiente uno smatphone. Grazie!
derma
Messaggio: #60
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 08:09 PM) *
Ok registro volentieri la tua risposta che per te sarebbe sufficiente uno smatphone. Grazie!




Pas de quoi.
Marco Senn
Messaggio: #61
Bisogna però partire da più lontano... cosa serve? Gli zoom? Il digitale? La reflex? Un P30 Pro fa foto da paura... ho visto cose che io non farei con qualsiasi macchina esistente.
La ML ha dei plus... visione reale dell'esposizione, niente problemi di taratura AF, volendo niente rumore e niente vibrazioni. Ha dei minuscole, specialmente l'AF, rispetto alle reflex.
Io l'ho presa perché ogni tanto ho bisogno di un giocattolo nuovo. Non sto a farmi troppo mental pipping, posso e prendo. Non potessi non prenderei.
Tra l'altro sono anche piuttosto contento del giocattolo nuovo.
mauro28settembre
Messaggio: #62
QUOTE(Marco Senn @ Jul 1 2019, 08:45 PM) *
Bisogna però partire da più lontano... cosa serve? Gli zoom? Il digitale? La reflex? Un P30 Pro fa foto da paura... ho visto cose che io non farei con qualsiasi macchina esistente.
La ML ha dei plus... visione reale dell'esposizione, niente problemi di taratura AF, volendo niente rumore e niente vibrazioni. Ha dei minuscole, specialmente l'AF, rispetto alle reflex.
Io l'ho presa perché ogni tanto ho bisogno di un giocattolo nuovo. Non sto a farmi troppo mental pipping, posso e prendo. Non potessi non prenderei.
Tra l'altro sono anche piuttosto contento del giocattolo nuovo.

Grazie anche a te per il commento!
Maurizio Rossi
VICE ADMIN
Messaggio: #63
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 1 2019, 08:03 PM) *
Ma sai che però non sono tanto convinto? Secondo me Nikon, ma anche tante altre case facevano più soldi con le macchine meccaniche, intanto in rapporto al costo della vita costavano molto di più vai a vedere cosa costava una F3 ai suoi tempi e quanto guadagnava un operaio e te ne rendi conto,
Proprio perché il valore delle macchine veniva mantenuto più a lungo i costi progettuali pesavano molto meno, oggi lo sforzo tecnologico impone costi elevatissimi nei quali se sbagli una virgola sei fuori dal mercato ed è anche facile chiudere alla svelta, c'è poi tutto il discorso pezzi di ricambi che per 10 anni sei obbligato ad avere disponibili, tutta la formazione che devi fare ai riparatori ufficiali, le apparecchiature per fare test e riparazione di prodotti complicatissimi. Parliamo di macchine professionali? Allora un tempo i corredi Hasselblad
Leica, Nikon, Rolleiflex se li sono passati almeno 2/3 generazioni di fotografi che ci mangiavano il pane, questo è un valore d'immagine di ritorno enorme per una casa produttrice i miti Rolleiflex e Leica M sono nati perché c'era gente che ha spremuto come limoni quelle attrezzature in situazioni talmente diverse tra loro da farne strumenti super affidabili, il professionista non voleva giocattoli che facessero anche il caffè, in tante macchine non c'era nemmeno l'esposimetro, oggi è indispensabile il matrix anche in pieno sole, ma la regola del 16 non funziona più? Io ho imparato da uno che leggeva la luce riflessa sulla mano, oh non sbagliava una foto! vuole macchine che facciano sicuramente e sempre il loro lavoro. Ho lavorato con un matrimonialista ai miei esordi che aveva un Hasselblad alla quale a forza di usarla ha dovuto rifare l'ingranaggio di trascinamento pellicola, ci rendiamo conto di cosa vuol dire? Passato al digitale ha fatto gli ultimi anni prima di andare in pensione
a fare la fame. Sono contento di essere tra quei dieci. Però è vero oggi hai ragione tu le cose vanno come dici tu e io avrò anche il diritto di essere un po' triste per questo no?
Vi serve davvero fotograficamente…...

Fai attenzione però... qui scatta tutto un'altro discorso che sicuramente porta poi la tua discussione OT e non voglio andarci,
va solo a dirti che è cambiato (negli anni) il pensiero l'interesse l'età dei fotografi e andando avanti l'analogico/meccanico sarà dimenticato completamente,
ecco perchè il mio discorso virava su questi concetti... per il resto concordo con te...
mauro28settembre
Messaggio: #64
QUOTE(Maurizio Rossi @ Jul 2 2019, 08:34 AM) *
Fai attenzione però... qui scatta tutto un'altro discorso che sicuramente porta poi la tua discussione OT e non voglio andarci,
va solo a dirti che è cambiato (negli anni) il pensiero l'interesse l'età dei fotografi e andando avanti l'analogico/meccanico sarà dimenticato completamente,
ecco perchè il mio discorso virava su questi concetti... per il resto concordo con te...

Hai ragione, non andiamo troppo fuori tema, rimaniamo a raccogliere opinioni e motivazioni di una scelta Nikon Z
Brevemente e poi la finisco qui, non credo che l'analogico, forse il meccanico sì inteso come otturatore meccanico, verrà accantonato,
finchè ci sarà un ngranditore e un ragazzino che vedrà l'immagine apparire nella bacinella resisterà! E' vero perchè è un dato di fatto
che tante tecnologie digitali l'analogico se le è pappate e oggi non esistono più. E' ricomparsa la Polaroid! Fanno corsi sulle manipolazioni delle Polaroid!
Il mercato italiano è come lo descrivi tu, all'estero le cose sono molto, ma molto diverse, sono ancora molto folti i gruppi di cine operatori 8/16mm.
Si vendono ancora le tank di sviluppo pellicola cine, nuove! Non le vedevo più neanche nei mercatini io! Incredibile. Tante persone seguono la tecnologie, ma tante si sono anche stufate
di spendere 2500 euro pe una macchina che un paio d'anni dopo ne vale sì e no 600, da una parte, dall'altra molti si sono anche stufati di stare davanti ad un pc che forse semplifica troppo
il lavoro e gli toglie quella manualità tipicamente umana che è così bella.
Maurizio Rossi
VICE ADMIN
Messaggio: #65
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 2 2019, 01:08 PM) *
Hai ragione, non andiamo troppo fuori tema, rimaniamo a raccogliere opinioni e motivazioni di una scelta Nikon Z
Brevemente e poi la finisco qui, non credo che l'analogico, forse il meccanico sì inteso come otturatore meccanico, verrà accantonato,
finchè ci sarà un ngranditore e un ragazzino che vedrà l'immagine apparire nella bacinella resisterà! E' vero perchè è un dato di fatto
che tante tecnologie digitali l'analogico se le è pappate e oggi non esistono più. E' ricomparsa la Polaroid! Fanno corsi sulle manipolazioni delle Polaroid!
Il mercato italiano è come lo descrivi tu, all'estero le cose sono molto, ma molto diverse, sono ancora molto folti i gruppi di cine operatori 8/16mm.
Si vendono ancora le tank di sviluppo pellicola cine, nuove! Non le vedevo più neanche nei mercatini io! Incredibile. Tante persone seguono la tecnologie, ma tante si sono anche stufate
di spendere 2500 euro pe una macchina che un paio d'anni dopo ne vale sì e no 600, da una parte, dall'altra molti si sono anche stufati di stare davanti ad un pc che forse semplifica troppo
il lavoro e gli toglie quella manualità tipicamente umana che è così bella.

Lo so Mauro e lo concordo, ma il mio dire non era prettamente di quest'anno o in tempi brevi, ma se non succede nulla ne parleremo tra 10 anni...
magari sempre su questo spazio biggrin.gif Pollice.gif
mauro28settembre
Messaggio: #66
QUOTE(Maurizio Rossi @ Jul 2 2019, 06:49 PM) *
Lo so Mauro e lo concordo, ma il mio dire non era prettamente di quest'anno o in tempi brevi, ma se non succede nulla ne parleremo tra 10 anni...
magari sempre su questo spazio biggrin.gif Pollice.gif

Sarebbe bello vorrà dire innanzi tutto che siamo ancora fotografi appassionati e che la fotografia esiste ancora e non sono scontate nessuna delle due cose.
Io continuo a credere che la matita non muoia mai, o forse mi piace illudermi che sia così, finchè ci sarà un centimetro di pellicola io la userò, questo è sicuro.
Tornando in topic, perchè se no andiamo in un universo di cose che non finiamo mai più, ciò che mi piacerebbe sapere è se c'è qualcuno che la usa per fare foto di scena,
essendo io un fotografo di scena, principalmente, ho delle notizie a riguardo che in luce scarsa abbia problemi di messa a fuoco, vero? Se qualcuno vuole raccontare le sue esperienze
ci riallacciamo al tema principale e il viserve davvero sottindende anche, fa quello che vi aspettavate facesse? Ha risolto i vostri problemi?

Maurizio Rossi
VICE ADMIN
Messaggio: #67
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 2 2019, 07:01 PM) *
Sarebbe bello vorrà dire innanzi tutto che siamo ancora fotografi appassionati e che la fotografia esiste ancora e non sono scontate nessuna delle due cose.
Io continuo a credere che la matita non muoia mai, o forse mi piace illudermi che sia così, finchè ci sarà un centimetro di pellicola io la userò, questo è sicuro.
Tornando in topic, perchè se no andiamo in un universo di cose che non finiamo mai più, ciò che mi piacerebbe sapere è se c'è qualcuno che la usa per fare foto di scena,
essendo io un fotografo di scena, principalmente, ho delle notizie a riguardo che in luce scarsa abbia problemi di messa a fuoco, vero? Se qualcuno vuole raccontare le sue esperienze
ci riallacciamo al tema principale e il viserve davvero sottindende anche, fa quello che vi aspettavate facesse? Ha risolto i vostri problemi?

Pollice.gif

per il resto c'è una discussione apposita nella sez. consona QUI, puoi leggere e scrivere li
mauro28settembre
Messaggio: #68
QUOTE(Maurizio Rossi @ Jul 2 2019, 07:07 PM) *
Pollice.gif

per il resto c'è una discussione apposita nella sez. consona QUI, puoi leggere e scrivere li

Ok grazie per la segnalazione.
derma
Messaggio: #69
@mauro28settembre


Una domanda (..."provocatoria", sì, ma non per litigare), alla quale puoi, ovviamente!, anche non rispondere... secondo te, perché esiste la fotografia digitale?



P.S.: Tu facesti una domanda (anche) a me, perciò mi permisi di farne una a te.
mauro28settembre
Messaggio: #70
QUOTE(derma @ Jul 2 2019, 08:14 PM) *
@mauro28settembre
Una domanda (..."provocatoria", sì, ma non per litigare), alla quale puoi, ovviamente!, anche non rispondere... secondo te, perché esiste la fotografia digitale?
P.S.: Tu facesti una domanda (anche) a me, perciò mi permisi di farne una a te.


Rispondo volentieri, però spero con questo di non fare arrabbiare chi mi chiedeva di non andare troppo fuori dal seminato. La fotografia digitale esiste per diversi motivi: commerciale, artistico, umano. Cominciamo dall'ultimo, imparare a fotografare su pellicola e farlo bene non è semplice
e con l'imparare intendo padroneggiare la tecnica fino a fare della propria passione, volendo, anche un lavoro, Un esempio? Il matrimonialista per cui facevo i servizi mi dava 200 provini per fare un album di 40 foto, se cattavi 20 foto in più cominciava a brontolare, anche vero che io li facevo in 6x4,5
e ci sono dei costi, di pellicole e sviluppo e stampa dei provini, usavo una bronica senza pentaprisma esposimetrico, quello normale con il Gossen lunasix. Non si impara in due giorni a gestire tutto così perfettamente da chiudere un servizio su pellicola, tornare a casa ed essere tranquilli di aver fatto tutto bene, è molto difficile
e ti posso assicurare che le prime volte non stai nella pelle fino a quando non hai visto i provini. Questo per dirti che cme in tutte le evoluzioni quello che si è cercato di fare è stato togliere rischio da una parte, velocizzare dall'altra e perchè no abbassare i costi del consumabili. Dal punto di vista commerciale, l'industria ha visto la possibilità di'allargare il proprio bacino d'utenza e quindi vendere di più
chiaramente chi non è molto portato per la fotografia, in tempi di analogico smetteva, oppure aveva la carriola di soldi per buttare pellicale nel cestino, oggi riguardando immediatamente, c'è la possibilità di correggere e quindi non tornare a casa con le pive nel sacco, ciò fa rimanere nell'ambiente anche coloro i quali non hanno un gran talento fotografico e questo di per sè è un vantaggio. Dal punto di vista artistico
esistono molte tecniche che non saebbero possibili praticare con l'analogicoe penso ad esposizioni mutiple di 4/5 foto, farle su pellicola sapendo eprfettamente controllare esposizione, eventualmente mosso ed effetto trasparenza di una sull'altra oltre un certo numero sfido chiunque. L'infrarosso ad esempio, su pellicola ne ho fatto tantissimo, ma ci vuole del manico in camera oscura ed in ripresa e comunque è molto più limitato di quanto si possa fare in digitale, ad esempio anche le pellicole più sensibili all'infrarosso rimanevano talmente vicine alla luce sensibile che gli illuminatori
a 800nm circa non producevano alcun effetto sullla pellicola. Credo che sia stata la sommatoria di queste cose e che come sempre succede sia stato il mondo professionale a chiederlo, i miglioramenti industriali si fanno per i professionisti, a cascata poi finiscono su tutto ilr esto, ma ciò che è sempre importato alle aziende è stato quello di migliorare e quindi accaparrarsi la fetta professionale più ampia possibile, con idee geniali. Pensiamo ai motori ultrasonici di Canon o ai suoi vetri alla fuorite, oppure alla guerra al 50mm più luminoso di tutti, al motore con più fotogrammi al secondo. Oggi el cose sono un po' cambiate, con il mercato pro così in crisi c'è indubbiamente un'attenzione maggiore verso gli amatori facoltosi.

Mircs
Messaggio: #71
QUOTE(mauro28settembre @ Jun 29 2019, 04:11 PM) *
Voi sentite veramente la necessità di usare una mirrorless? Perché? Ma soprattutto questo aumento di risoluzione è un'esigenza impellente irrinunciabile per voi?
Senza dare le mie opinioni a riguardo penso possa essere interessante una discussione del genere, certamente si sono già fatte, ma ogni tanto ritornarci non fa male.
Questo senza pregiudizi, campanilismi, nostalgie del passato, tranquillamente raccogliere opinioni fa bene a tutti e soprattutto i alcuni casi può anche far risparmiare molti soldi.


Buonasera, ho dato uno sguardo veloce alla discussione e mi riallaccio al primo post.
Sono un semplice fotoamatore, senza tanti soldi e Provo ad esporre il mio punto di vista:
Delle foto che faccio qualcuna la stampo in a3.
Ultimamente sono riuscito a giochicchiare con un paio di mirrorless FF, una Nikon e una Canon.
Beh, per me, avere una macchina con scatto realmente silenzioso.
Vedere come sarà la foto, prima di scattarla, autofocus su tutto il frame, o quasi.
E soprattutto poter comandare e ricevere file, senza adattatori vari, con il cellulare fa la differenza.
Al momento non ho fatto il passo per questioni economiche, ma lo sto meditando da un po’.

Mirko.
fullerenium2
Messaggio: #72
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 2 2019, 08:59 PM) *
Rispondo volentieri, però spero con questo di non fare arrabbiare chi mi chiedeva di non andare troppo fuori dal seminato. La fotografia digitale esiste per diversi motivi: commerciale, artistico, umano. Cominciamo dall'ultimo, imparare a fotografare su pellicola e farlo bene non è semplice
e con l'imparare intendo padroneggiare la tecnica fino a fare della propria passione, volendo, anche un lavoro, Un esempio? Il matrimonialista per cui facevo i servizi mi dava 200 provini per fare un album di 40 foto, se cattavi 20 foto in più cominciava a brontolare, anche vero che io li facevo in 6x4,5
e ci sono dei costi, di pellicole e sviluppo e stampa dei provini, usavo una bronica senza pentaprisma esposimetrico, quello normale con il Gossen lunasix. Non si impara in due giorni a gestire tutto così perfettamente da chiudere un servizio su pellicola, tornare a casa ed essere tranquilli di aver fatto tutto bene, è molto difficile
e ti posso assicurare che le prime volte non stai nella pelle fino a quando non hai visto i provini. Questo per dirti che cme in tutte le evoluzioni quello che si è cercato di fare è stato togliere rischio da una parte, velocizzare dall'altra e perchè no abbassare i costi del consumabili. Dal punto di vista commerciale, l'industria ha visto la possibilità di'allargare il proprio bacino d'utenza e quindi vendere di più
chiaramente chi non è molto portato per la fotografia, in tempi di analogico smetteva, oppure aveva la carriola di soldi per buttare pellicale nel cestino, oggi riguardando immediatamente, c'è la possibilità di correggere e quindi non tornare a casa con le pive nel sacco, ciò fa rimanere nell'ambiente anche coloro i quali non hanno un gran talento fotografico e questo di per sè è un vantaggio. Dal punto di vista artistico
esistono molte tecniche che non saebbero possibili praticare con l'analogicoe penso ad esposizioni mutiple di 4/5 foto, farle su pellicola sapendo eprfettamente controllare esposizione, eventualmente mosso ed effetto trasparenza di una sull'altra oltre un certo numero sfido chiunque. L'infrarosso ad esempio, su pellicola ne ho fatto tantissimo, ma ci vuole del manico in camera oscura ed in ripresa e comunque è molto più limitato di quanto si possa fare in digitale, ad esempio anche le pellicole più sensibili all'infrarosso rimanevano talmente vicine alla luce sensibile che gli illuminatori
a 800nm circa non producevano alcun effetto sullla pellicola. Credo che sia stata la sommatoria di queste cose e che come sempre succede sia stato il mondo professionale a chiederlo, i miglioramenti industriali si fanno per i professionisti, a cascata poi finiscono su tutto ilr esto, ma ciò che è sempre importato alle aziende è stato quello di migliorare e quindi accaparrarsi la fetta professionale più ampia possibile, con idee geniali. Pensiamo ai motori ultrasonici di Canon o ai suoi vetri alla fuorite, oppure alla guerra al 50mm più luminoso di tutti, al motore con più fotogrammi al secondo. Oggi el cose sono un po' cambiate, con il mercato pro così in crisi c'è indubbiamente un'attenzione maggiore verso gli amatori facoltosi.

Finirà hai menzionato solo le capacità tecniche. Faper esporre correttamente senza esposimetro, saper stampare su carta partendo da un negativo su celluloide, significa essere tecnicamente preparati e competenti.
Non significa saper fotografare, comporre, sognare, tramettere emozioni, raccontare.
Succede anche in digitale ovviamente.
mauro28settembre
Messaggio: #73
QUOTE(Mircs @ Jul 6 2019, 11:48 PM) *
Buonasera, ho dato uno sguardo veloce alla discussione e mi riallaccio al primo post.
Sono un semplice fotoamatore, senza tanti soldi e Provo ad esporre il mio punto di vista:
Delle foto che faccio qualcuna la stampo in a3.
Ultimamente sono riuscito a giochicchiare con un paio di mirrorless FF, una Nikon e una Canon.
Beh, per me, avere una macchina con scatto realmente silenzioso.
Vedere come sarà la foto, prima di scattarla, autofocus su tutto il frame, o quasi.
E soprattutto poter comandare e ricevere file, senza adattatori vari, con il cellulare fa la differenza.
Al momento non ho fatto il passo per questioni economiche, ma lo sto meditando da un po’.

Mirko.


Le esigenze di cui tu parli a me ricordano molto quelle di un professionista, pensaci bene se sei un amatore con non tanti soldi
a disposizione perchè adesso tra quello che ti danno per il tuo usato e i soldi che devi mettere sul tavolo, stiamo parlando di
bei soldini.
mauro28settembre
Messaggio: #74
QUOTE(fullerenium2 @ Jul 7 2019, 07:22 AM) *
Finirà hai menzionato solo le capacità tecniche. Faper esporre correttamente senza esposimetro, saper stampare su carta partendo da un negativo su celluloide, significa essere tecnicamente preparati e competenti.
Non significa saper fotografare, comporre, sognare, tramettere emozioni, raccontare.
Succede anche in digitale ovviamente.

Ho detto "fino ad essere in grado di farne una professione" che comprende ovviamente e come prima condizione che ci sia un livello artistico professionale. Senza tecnica puoi avere bellissime idee ma rimarranno solo astratte, o realizzate in modo impreciso e deludente.
Chiudo con questo messaggio i fuori tema, altrimenti non la finiamo più.

mariomarcotullio
Messaggio: #75
QUOTE(mauro28settembre @ Jul 7 2019, 09:59 AM) *
Le esigenze di cui tu parli a me ricordano molto quelle di un professionista, pensaci bene se sei un amatore con non tanti soldi
a disposizione perchè adesso tra quello che ti danno per il tuo usato e i soldi che devi mettere sul tavolo, stiamo parlando di
bei soldini.


Mah, forse sono un professionista a mia insaputa, visto che le esigenze a cui si fa riferimento sono anche le mie, tanto che ho permutato la vecchia D800 per una Z6 con, ovviamente, congruo conguaglio. Battute a parte l'unica differenza fra un pro e un amatore è che il primo viene pagato mentre il secondo appaga una passione, ma per fare belle foto sono richieste le stesse identiche competenze tecniche e artistiche. Poi sul discorso economico ognuno fa i conto con le proprie tasche pro o amatore che sia.
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
D70 : È Davvero Buona? dariovera NIKON DIGITAL REFLEX 90 01-04-2004 12:24
Ma Ho Davvero Sbagliato? Giorgio Baruffi SEGNALAZIONI DOC 11 05-01-2006 23:00
28-100 Funziona Davvero? Fabiomax93 OBIETTIVI Nikkor 8 23-09-2007 15:04
Venezia Davvero ! little danny Paesaggio 3 19-04-2007 11:20
Davvero Un Consiglio... salvatore_ NIKON COOLPIX 1 08-05-2004 01:23
5 Pagine: V  < 1 2 3 4 5 >