Reportage

Vezo
11 05 2022
Fino a 10 anni fa, i Vezo erano nomadi, spostandosi dal nord al sud della costa occidentale del Madagascar per seguire le migrazioni dei banchi di pesci. Si trovano solo in questa zona, favorevole per le correnti marine poco impetuose grazie alla presenza dell’isola del Mozambico proprio davanti. Sono abilissimi pescatori conosciuti in tutta l’Africa, che hanno costruito una tipica imbarcazione con bilanciere (piroga) dotata di grandi vele per navigare anche in assenza di vento o riuscire a rientrare a terra con il mare grosso. Non avevano un villaggio stabile, ma si fermavano solo per la notte riparandosi grazie alle imbarcazioni che con le vele proteggevano da insetti e freddo. La mattina, alle prime luci dell’alba, smontavano tutto e ripartivano. Pochi oggi continuano a vivere così, la maggior parte sono divenuti stanziali, sempre però lungo le rive occidentali, in piccoli villaggi sulla spiaggia, dove la vita quotidiana si svolge dalla mattina all’imbrunire. Sin da piccoli, i bambini giocano con oggetti che ricordano le imbarcazioni dei loro genitori e, pian piano che crescono, aiutano le donne nella raccolta delle alghe, che una volta essiccate arrivano al mercato per divenire trattamenti estetici. Con il passare del tempo, andranno ad aiutare i pescatori, alcuni specializzati e muniti di maschera e fiocina, altri con reti da strascico, e infine i più abili che nuotano oltre la barriera corallina alla ricerca dei grandi pesci che popolano l’Oceano Indiano. Ognuno il suo lavoro, ognuno la sua missione giornaliera per mandare avanti, non una famiglia, ma un intero villaggio. Se buona parte di loro è in mare, non pensiate che il villaggio sia deserto. Difatti una piccola parte resta a presidiarlo, svolgendo anche piccoli lavori per la comunità, chi prende l’acqua dal pozzo, porta i bambini a scuola o procede all'essiccazione delle alghe e pesci per la vendita.
Riflessi in acqua
11 05 2022
La fotografia naturalistica può documentare ciò che madre natura ci offre, ma anche interpretare ciò che cade sotto i nostri sensi. I riflessi sono un modo per interpretarla.
Burano
10 05 2022
La magia dei colori
Lunghe esposizioni
08 05 2022
Quando ti diverti giocando con i tempi
HOSTEL FOR ALL
07 05 2022
HOSTEL FOR ALL E' l'unico ostello in Italia che fa lavorare disabili nella gestione di un albergo e dell'annesso ristorante. E' stato inaugurato a luglio del 2018 ed è completamente accessibile a tutti anche da persone con ridotta mobilità motoria come stanze per ospitare anche persone con disabilità garantendo un soggiorno privo di barriere architettoniche. Ha subito una crisi durante il covid-19 ed è costretto a mandare a casa tutti i dipendenti compreso i disabili. Da poco hanno ripreso il servizio e hanno richiamato le 15 persone diversamente abili che lavorano all'interno di questa struttura e sono suddivisi in vari compiti. C'è chi fa le pulizie delle camere, c'è chi apparecchia i tavoli per i pasti, c'è chi fa il cameriere, c'è chi fa l'aiuto cuoco, c'è chi fa la cassiera.... Questo fa dimostrare che le persone diversamente abili sono in grado di lavorare senza problemi. Io, sotto i miei occhi, attraverso la fotografia dimostro e ho provato che tutto è possibile. Non solo un amore per queste persone ma anche una libertà di lavorare insieme con gli altri senza paura e senza trovarsi in difficoltà.
“CHEENA VALA” LE GRANDI RETI CINESI
07 05 2022
A Kochi nella regione del Kerala le reti da pesca cinesi sono in uso da più di 500 anni. Le Cheena Vala così chiamate nel linguaggio locale ed introdotte dai portoghesi, sono delle reti di sollevamento fisse. Fatte di bambù e pali in tek, alte 10 metri e con una rete lunga 20 metri grazie ad un contrappeso costituto da massi vengono facilmente sollevate e fatte scendere. Quattro o cinque pescatori tirano le funi sollevando la rete che rimane in mare qualche minuto e il modesto pescato viene venduto direttamente sul posto. Ora questo sistema dato l’elevato costo di manutenzione è diventato negli anni una attrazzione turistica ma nel passato erano fonte di sopravvivenza e guadagno per la popolazione.