Reportage

La Pieve di Calci
07 09 2021
Ritratti
01 09 2021
Un viaggio in Maremma
30 08 2021
Accolto da colori e da una natura mozzafiato, ho avuto il piacere di passare qualche giorno in Maremma. Protagonista indiscusso il Pino Marittimo, colorato da tramonti dorati quasi esplosivi, ombre e forme arcaiche, e ombrelli maestosi di chiome sotto le quali trovare riparo. E acque verdi cristalline. Un paradiso di colori e calori.
Ritorno nel proprio habitat naturale di un Nibbio Reale e qu
23 08 2021
Ritorno nel proprio habitat naturale di rapaci infortunati e recuperati dal CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici) di Matera, sito presso Il Lago di San Giuliano a Matera e diretto da Matteo Visceglia, collaborato da Mariangela Francione. La liberazione è avvenuta, oggi 20 giugno 2020, sulla Murgia materana presso Madonna delle Vergini, alla presenza di bambini e adulti.
Bulgaria dal finestrino
22 08 2021
Una serie di scatti improvvisati, correndo su un freddo treno regionale nella steppa bulgara. Temperatura esterna - 15 °C, temperatura sul treno 2°C. Un viaggio di 130 Km per raggiungere il monastero di Rila (Rilski Manastir). Carrozze e binari all'apparenza abbandonati ad un sonno di neve, persiane chiuse, aria ghiaccia e instantanee di luce ad illuminare altri treni.
C'ERA UNA VOLTA IL FIUME...
15 08 2021
Gli effetti dei cambiamenti climatici sono drammaticamente visibili e se fino a qualche tempo fa credevamo che la cosa non ci avrebbe interessato direttamente apparendoci lontana, oggi dobbiamo prendere atto che questo cambiamento, accelerato per mano dell'uomo è più avanti del previsto. Solo con l'impegno di tutti noi, possiamo ancora cercare di contrastare il fenomeno e salvare il salvabile. Gli scatti propositi, non sono stati realizzati in terre lontane. Sono fatti nell'Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro. Il fiume in questione è il Biscubio che attraversa il mio paese. Un piccolo paese immerso nella natura e lontano dalle grandi realtà industriali, eppure la grande siccità di questo ultimo anno, le temperature elevate accompagnate sempre da un vento caldo, non ha risparmiato il nostro fiume e i suoi abitanti. Dobbiamo fermarci e riflettere sul da farsi, ma sopratutto agire e in fretta. Anche il più piccolo gesto fatto da ciascuno di noi per cercare di contrastare il fenomeno, risulta essere di grande effetto e di vitale importanza.