La seconda volta in Portogallo Mi piace

Un viaggio piacevole, che rimarrà però per sempre legato al ricordo di una caduta rovinosa della D500...

Torre di Belém

La Torre di Belém, costruita nel XVI sec. come una fortezza per combattere le scorrerie dei pirati, rappresenta uno dei migliori risultati dello stile manuelino, (dal nome del re Manuel I che l’ha voluta). Vi dominano temi nautici in omaggio alle scoperte di quel periodo. La Torre di Belém si erge sulle rive del Tago proprio nel punto in cui salpò Vasco de Gama. Ospita tre piani ornati di torrette orientaleggianti e balconcini. Dall’ultimo piano, simile alla prua di una nave, si può ammirare uno spettacolare panorama sul Tajo e sul Ponte 25 Aprile. Con la sua pianta quadrata ricorda i castelli del Medio Evo, ma la presenza del baluardo sul mare con le cannoniere aperte per fare fuoco, costituisce un’innovazione per la sua epoca.

Monastero de Los Jeronimos

In stile manuelino, fu fatto costruire nel 1502 dal Re Manuel I per celebrare il ritorno del navigatore portoghese Vasco da Gama dopo la scoperta della rotta per l'India. La leggenda narra che il monastero venne edificato dove sorgeva la chiesetta Ermida do Restelo, nella quale Vasco da Gama e il suo equipaggio trascorsero in preghiera la notte precedente alla partenza per il viaggio che li portò alla scoperta della rotta per l'India. La sua costruzione venne finanziata dal cinque per cento delle imposte riscosse sulla importazione delle spezie dall'India.

Sintra, palazzo da Pena

Arroccato su una collina di Sintra, non troppo lontano da Lisbona, c'è un coloratissimo castello che sembra creato mettendo insieme altri castelli. E' il Palácio Nacional da Pena, una delle sette meraviglie del Portogallo, fatto costruire nel 19° secolo dal re Ferdinando II, un uomo che amava l'arte e che volle un edificio in grado di rappresentare un'opera lirica, un capolavoro. Il risultato fu la realizzazione di un castello che comprende un insieme di stili e di colori che lo rendono unico al mondo. Nell'architettura del palazzo convivono differenti stili architettonici come il gotico, il manuelino, l'arabo, lo stile rinascimentale e barocco che si riflettono anche nelle stanze interne. Quando la famiglia reale fuggì dal Portogallo, durante la Rivoluzione del 1910, il palazzo e i suoi giardini furono abbandonati e il castello cadde in rovina. Il sito venne restaurato e riportato all'antico splendore nel 20° secolo ed è ora Patrimonio UNESCO. E' circondato da 200 ettari di verde che conducono a punti panoramici o laghi nascosti.

Sintra, palazzo da Pena

Un particolare delle torri del palazzo da Pena

Cabo da Roca

Cabo da Roca è un capo situato a 140 slm, sulla costa portoghese, nella frazione di Colares del comune di Sintra, nel distretto di Lisbona. Il poeta Luís Vaz de Camões definì questo luogo come “Aqui... Onde a terra se acaba e o mar começa....” " Qui... dove la terra finisce e il mare comincia". Questa frase è incisa sulla lapide del monumento in pietra che celebra la particolarità del luogo: infatti, essendo situato a 38° 47' di latitudine nord, e a 9° 30' di longitudine ovest, è il punto più occidentale del continente europeo.

Oporto

Oporto (Porto), la "capitale del nord" alla foce del Douro.

Oporto

Oporto (Porto), lungo fiume

Oporto

Notturno

Oporto

Il ponte sul Douro

Coimbra

Per le strade della Baixa, il quartiere medievale di Coimbra.

Coimbra, viuzze del centro storico

Per le vie della Baixa

Coimbra

La "Donna de Coimbra" che sembra osservare dal suo piedistallo la vita dei vicoli della Baixa.

Coimbra

Piazza dell'Università, fondata nel 1290 e rimasta fino all'inizio del 1900 l'unica Università del Portogallo.

Nazaré

La spiaggia con le onde più alte del mondo, paradiso dei surfisti

Nazaré

Nazaré, il gigantesco promontorio a picco sul mare

Nazaré

Ambulanti nella piazza della cattedrale in abito tradizionale, caratterizzato da sette gonne coloratissime.

Nazaré_Ermida da la Memoria

In posizione panoramica, a picco sul mare, l'ernia da Memoria fu costruita intorno al 1000 per volere di un nobile della zona, in segno di ringraziamento alla Vergine per avere ascoltato le sue preghiere, salvandolo da un incidente mortale. Mentre inseguiva un cervo durante una battuta di caccia, infatti, il cavallo del nobile signore, sul punto di precipitare in mare, si fermò appena in tempo. La cappella, di proporzioni modeste e tetto piramidale, è situata all’estremità del promontorio, accanto alla roccia che porta ancora il segno dei ferri del cavallo, a testimonianza del miracolo. All’interno, pannelli di azulejos bianchi e azzurri raffigurano l’apparizione della Vergine mentre il cervo precipita nel vuoto. La cappella ha inoltre un piano inferiore, costituito dalla caverna dove presumibilmente fu ritrovata l’immagine originaria della Vergine alla quale il nobile cavaliere chiese aiuto.

Obidos

Classica cittadina fortificata portoghese, è una delle località più pittoresche del Portogallo: Obidos emana fascino portoghese dalle strette vie acciottolate, dalle case dipinte, fino all’imponente castello medievale che un tempo proteggeva la regione. La foto è stata scattata dai bastioni.

Obidos, vicolo

Un tipico vicolo di Obidos con le case imbiancate a calce ravvivate dai contorni blu o giallo ocra (secondo la tradizione locale portoghese) e adornate con fiori e festoni appesi alle pareti.

Azulejo di Obidos

L'azulejo è un tipico ornamento dell'architettura portoghese e spagnola consistente in una piastrella di ceramica non molto spessa e con una superficie smaltata e decorata. Tradizionalmente ha forma quadrata e misura circa 12 cm di lato, anche se in molte decorazioni ha forme differenti. In questo azulejo si fa riferimento a un liquore tipico di Obidos, il Ginja (dolce drink alcolico) che viene servito in una tazza di cioccolato.

Lisbona

Alfama, il più antico quartiere di Lisbona

Lisbona

Quartiere Rossio

Lisbona

I caratteristici tram che si inerpicano nelle stradine della città vecchia

Oeiras, forte di S. Bruno

Lungo mare, il forte di S.Bruno a Oeiras, poco lontano da Lisbona
Effettua il Login per commentare!
elisabetta.l 4 mesi fa
QUOTE (FabioCamoli @ 11 Maggio 2018 21:38)
Una bella panoramica, mi fa piacere rivedere queste locations con occhi altrui, come si interpreta diversamente un viaggio! Complimenti ed un saluto, Fabio :)

Ps quasi quasi posto anch'io il mio viaggio....

Grazie Fabio, sarò contenta di vedere il tuo album, magari abbiamo visitato gli stessi luoghi e colto aspetti diversi. Un saluto anche a te, Elisabetta

FabioCamoli 4 mesi fa
Una bella panoramica, mi fa piacere rivedere queste locations con occhi altrui, come si interpreta diversamente un viaggio! Complimenti ed un saluto, Fabio :)

Ps quasi quasi posto anch'io il mio viaggio....

elisabetta.l 5 mesi fa
QUOTE (il.menestrello @ 21 Aprile 2018 16:55)
complimenti x il reportage !
saluti , paolo

Grazie Paolo per la visita e l'apprezzamento, ciao! Elisabetta

complimenti x il reportage !
saluti , paolo