Risultato della ricerca: damigelle
AlbertoGhizziPanizza
Come sempre scattata in natura con soggetti vivi ed incolumi
AlbertoGhizziPanizza
Pubblicata in mezzo mondo. Ricordo che non c\'e\' stato nessun fotomontaggio. Foto scattata in natura con le damigelle vive e vegete.
AlbertoGhizziPanizza
Per chi volesse imparare le tecniche base per realizzare macrofotografia vi invito al workshop che terrò presso Nital sabato 27 giugno 2015. Qui tutti i dettagli:https://www.nikonschool.it/learning/fotografia-macro-base.php
AlbertoGhizziPanizza
Immagine realizzata con Roberto Aldrovandi e Serena Spadotto
AlbertoGhizziPanizza
(Nikon D850 - Focus Staking automatico di 30 immagini) Uno dei primi focus staking che ho realizzato in maniera automatica con la nuovissima e fantastica Nikon D850. La nuova funzione lavora in modo precisissimo e veloce. Davvero un altro pianeta per la macro. Brava Nikon!
AlbertoGhizziPanizza
3 piccole damigelle stanno per spiccare il volo
AlbertoGhizziPanizza
focus stacking di 55 immagini
AlbertoGhizziPanizza
Due damigelle (Nikon Z7 + Laowa 25mm Ultra macro - focus stacking of 55 images)
AlbertoGhizziPanizza
Focus stacking automatico di 20 immagini
AlbertoGhizziPanizza
3 immagini unite con Helicon Focus per avere tutte le damigelle a fuoco dato che non erano sullo stesso piano focale.
LadyGi
.... in love!
Raffaella.Coreggioli
Nome scientifico: Ischnura elegans (Vander Linden, 1820) Dimensioni: lunghezza: 30-35 mm, apertura alare 30-45 mm. Descrizione della specie: E’ una delle libellule più diffuse in Italia e la più grande del suo genere (30-34mm) con dorso dell\'addome interamente nero tranne l\'ottavo segmento chiaro. I maschi immaturi sono verdi mentre gli adulti presentano porzione centrale dell\'addome bronzo-marrone, testa, torace ed estremità addominale celesti. I maschi hanno il torace azzurro con una banda nera e l’addome dorsalmente nero tranne l’8° segmento addominale, si distinguono anche per i cerci divergenti ed il pronoto con esteso lobo mediano. La femmina si presenta con tre forme cromatiche: una simile al maschio (androcroma) e due (ginocrome) con torace rosato da giovani che vira a bruno chiaro grigiastro alla maturità, con (forma infuscans) o senza (forma infuscans-obsoleta) una linea nera mesotoracica. Una colorazione violacea compare transitoriamente in alcune femmine. Le femmine adulte possono avere la stessa colorazione del maschio (femmine andromorfe) ma, generalmente, sono verdi-brunastre con forme giovanili aventi torace rosa-lilla. Gli occhi sono scuri superiormente, il pterostigma, dell\'ala anteriore, è bicolore (bianco-nero). Distribuzione e habitat: molto comune in tutta l\'Italia continentale. La si può osservare nei pressi di qualsiasi ambiente acquatico. Tollera anche acque salate ma non acide. Periodo di attività: volo esteso da aprile a novembre