Risultato della ricerca: community contest: la tua citt�� di notte
AlbertoGhizziPanizza
Ho portato la Nikon Z9 tra i deserti della Spagna per fare qualche prova in notturna e devo constatare che la differenza con le precedenti Z in termini di usabilità è abissale. In notturna la Z9 ha la possibilità di attivare da menù la voce "visualizzazione luce stellare" che tramite un rallentamento del refresh del liveview permette di vedere nell'oscurità quasi totale (Vedi foto di esempio nei commenti). In questo modo il confronto con le altre fotocamere è davvero impietoso per queste. Utilizzando questa modalità ed i pulsanti retroilluminati la fotografia notturna è decisamente più semplice. Prima della Z9, per capire bene cosa stavo fotografando nel buio, facevo uno scatto ad altissimi ISO e qualche secondo per capire l'inquadratura. Ora questo non serve più perché vedo meglio sul display della Z9 che con i miei occhi. La possibilità inoltre di utilizzare anche tempi più lunghi dei 30", fino a 900" come sulle ultime Z, è molto comodo e non ci costringe ad usare la modalità bulb o time. Un grave difetto che ho però trovato è che il display oled di stato sopra il corpo della Z9, per altro più grande e ricco di informazioni rispetto alle altre Z, si spegne sempre dopo aver cominciato l'esposizione. Diversamente dalle altre Z non si riescono a più a vedere le impostazioni di scatto il conteggio dei secondi che mancano al termine dell'esposizione. Dalle tantissime opzioni della fotocamera è sparito, o almeno non ho più trovato, il menù delle impostazioni del pannello oled. Spero che in un prossimo aggiornamento firmware sia reintrodotta questa importante opzione per la fotografia notturna e per altro presente sulle altre Nikon Z. (Nello scatto Bardenas Reales scattato con Nikon Z9 e Nikkor Z 20mm 1.8 S - Dati di scatto: singola esposizione a 60"; ISO1000; f/1.8 )
CDT
Roma di notte si offre in tutta la sua bellezza: la luna è la ciliegina sulla torta.
petitti
Multiesposizione di 7 scatti
dylan72
Poggioreale, città fantasma in Sicilia in provincia di Trapani, è iniziata, così come la conosciamo, quando venne colpita da un violento fenomeno sismico. Il terremoto del Belìce, notte del 14 gennaio del 1968, di magnitudo 6.4 sulla scala Richter, fu chiamato così in quanto colpì una vasta regione della Sicilia occidentale, per l'appunto nella Valle del Belìce, coinvolgendo diversi paesi compresi tra le provincie di Trapani, Agrigento e Palermo. Tra le cittadine colpite compare anche il nome di Gibellina, diventata famosa per l'opera di land art di Alberto Burri, il Grande Cretto.
ditraniantonia
La notte è scesa sulla città dei Sassi
BosioMatteo
La silhouette della punta di un campanile sulla luna rossa.
nikonista 63
La poesia è nata la notte in cui l’uomo ha iniziato a contemplare la luna. Alba lunare a Roca vecchia
mauriziot
... alla fine del tramonto e prima del buio profondo. Un punto di scatto da cui è possibile fotografare con efficacia dalle prime ore del pomeriggio a quelle della tarda notte..... qui ho scelto di postare quando l'ultima luce naturale si fonde con le prime luci artificiali. Cinque Terre , ottobre 2021
irisauro
Non esiste notte tanto lunga, da impedire al sole di risorgere. (Proverbio latino)
petitti
Di notte è suggestiva l'arena di Verona, difficoltosa la regolazione del bilanciamento del bianco visto la molteplice tipologia di illuminazione. Alla fine ho cercato di bilanciare il tutto con un cartoncino grigio 18.
tumasin
Dio disse:«Sia la luce!». E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona e la separò dalle tenebre. Dio chiamò la luce giorno, mentre chiamò le tenebre notte. E fu sera e fu mattina...
galardi84
Hallstat...posto delizioso che per certi versi ricorda molto un fiordo norvegese!
vancouver
Dopo aver passato la notte avvolti dalle nubi e con un umidita' pazzesca lo spettacolo all alba non ci ha delusi
AngioloManetti
L'effetto di passare sotto un tunnel di stelle al Christmas World di Roma (Italia)