Risultato della ricerca: cielo
mauriziot
In un fine settimana a Figline, ero andato all'alba a fotografare la Pieve di San Romolo a Gaville, ma le nuvole basse nella valle e il cielo nuvoloso creavano un panorama suggestivo che certamente meritava di essere rappresentato, anche se è molto difficile renderne la bellezza. Figline, novembre 2022.
GraziaModolo
quando sei al calduccio nella tua casa e guardi fuori per capire se fa freddo o meno e vedi questo... mi dite come si fa a non correre a prendere la macchina fotografica e fare uno scatto? Forse con gli anni... ora non riesco! :-)
quinty76
Stamattina da Radda in Chianti ore 07:10 circa
quinty76
Tramonti sulle Apuane, da Radda in Chianti
MARINOF55
Cielo plumbeo, decido di uscire con la fotocamera, magari ci scappa uno scatto. Sul lungo mare vedo una nave che sta per doppiare Capo Mele, le tonalità mi piacciono, aspetto che il mio soggetto entri nell'ultimo terzo. Unico intervento di pp il raddrizzamento dell'orizzonte, che mi costringe a tagliare la punta del primo lampione.
AntonioLimardi
Il mulino di Orbetello (Grosseto) Costruito intorno al Quattrocento ed unico rimasto dei 9 costruiti dai senesi per macinare il grano e produrre farina.Funzionavano grazie alla forza dell'acqua che entrava e usciva dalla laguna. Nel 1557, sotto il dominio spagnolo,vennero aggiunte le pale per sfruttare i venti della laguna.
Paolo Tomberli
Il mio occhio è in cerca qualcosa? Ora mi trovo nel Borgo di Santa Maria a Grignano situato nel cuore del Chianti, che nasce in epoca medievale. In questo luogo, c’è una voce che sale dal bosco: è quella di un vecchio albero che vive lì da sempre, e adesso vuole dire la sua. Perché anche le piante hanno una personalità, delle passioni, ciascuna ha un proprio carattere. Cercano sottoterra per guardare il cielo. Si studiano, si somigliano, si aiutano. Chi visiterà questo luogo sentirà una grande emozione artistica e anche paesaggistica.
LadyGi
Horseshoe Bend, Arizona, Usa
AntonioLimardi
Località Banditaccia - Magliano in Toscana (GR)
Djt27
Molti secoli fa, quando il paese di Badia era ancora poco abitato, il Santa Croce era probabilmente un luogo di culto pagano. Le difficili condizioni di vita di quei tempi hanno probabilmente spinto i primi cristiani a costruire un santuario per chiedere la benevolenza del cielo. Intorno all'anno 1010 dei monaci costruirono una cappella nei prati ai piedi del Sas dla Crusc/Santa Croce. Nel XV secolo al posto della cappella fu costruita una piccola chiesa che alla fine del XVII secolo fu sconsacrata dall'allora imperatore austriaco e quindi soggetta al decadimento. I valligiani e alcuni pellegrini ristrutturarono la chiesetta salvandola dalla rovina. A metà del XVIII secolo la chiesetta fu poi ampliata e dotata di un campanile.
quinty76
Radda in Chianti, zona Pian D'Albola
Alessandro.56
Alba estiva, prima del levar del sole, quando la luce timida si fà spazio nel cielo scuro, timidi e tenui i colori. Il silenzio è rotto dal garrito dei gabbiani.
AntonioLimardi
Porto Santo Stefano (Grosseto)