Risultato della ricerca: Messina
giuseppe19522
Un tramonto da Reggio Calabria sullo stretto
antluv78
Una ragazza seduta
JohnnyDep
Nel 1980 la nave Rigoletto (che trasportava auto di grossa cilindrata, sembra destinate a ricchi paesi arabi) ebbe un incendio a bordo; fu trainata in rada, nei pressi del porto di Messina, con l'intento di farla incagliare sulla spiaggia. Ma una manovra errata ne provocò l'affondamento, a galla rimase soltanto la prua. Dopo trentasei anni, incredibilmente, il suo scheletro è ancora lì, a far "bella" mostra di sè !
toscano antonio
Una di quella circostanze in cui ad un certo punto trattieni il respiro per lo spettacolo inatteso e imprevedibile della luce. Lo stretto di Messina e la città Reggio Calabria come abbracciati da quei raggi spettacolari.
JohnnyDep
Nel 1980 la nave Rigoletto (che trasportava auto di grossa cilindrata, sembra destinate a ricchi paesi arabi) ebbe un incendio a bordo; fu trainata in rada, nei pressi del porto di Messina, con l'intento di farla incagliare sulla spiaggia. Ma una manovra errata ne provocò l'affondamento, a galla rimase soltanto la prua. Dopo trentasei anni, incredibilmente, il suo scheletro è ancora lì, a far "bella" mostra di sè !
Fabio Rubino
Nominato il Borgo dei Borghi 2015, Montalbano di Elicona, sui monti Nebrodi (Sicilia - Prov. di Messina)
carmelo parisi
...... scorre l\'Alcantara. L\'Alcantara nasce dai Nebrodi, dalla Serra Baratta, comune di Floresta, a circa 1.400 m. s.l.m., in provincia di Messina. Dirigendosi impetuoso verso sud, dopo aver ricevuto il contributo di due affluenti, entra in Provincia di Catania giungendo in breve nella parte nord della cittadina di Randazzo. Dal comune di Moio Alcantara in poi il fiume inizia a scorrere, per lo più incassato, tra lave basaltiche, vecchie di 300.000 anni, lambendo i centri di Francavilla di Sicilia e Castiglione di Sicilia. Presso Motta Camastra, in località Fondaco Motta, il fiume si inforra in un tratto ingolato di lava basaltica, le cosiddette Gole dell\'Alcantara, meta assai celebre e frequentata ogni anno da migliaia di turisti. Da Gaggi fino verso Calatabiano il fiume amplia l\'alveo per tornare a restringersi in prossimità della foce, nel territorio di Giardini-Naxos, dove solcano le campate del famoso ponte di origine islamica Al qantarah (il ponte ad arco), dal quale derivò il nome di questo corso d\'acqua. La foce avviene nel Mar Ionio e precisamente in località San Marco.
JohnnyDep
Spiaggia di Brolo, in provincia di Messina. P.S. l’orario della foto, riportato nei dati exif, è errato, in realtà è stata scattata alle 18 circa.
carmelo parisi
Il Lago Maulazzo è un piccolo lago artificiale di circa 5 ettari ricadente nel comune di Cesarò, in provincia di Messina. E\' situato nel Parco dei Nebrodi, alle pendici di Monte Soro, lungo il percorso dei Laghi che, da portella Miraglia, porta prima al lago Maulazzo e poi al Biviere di Cesarò. E\' una delle più affascinanti passeggiate nell\'incantevole scenario del Parco dei Nebrodi, tra fitte faggete e paesaggi suggestivi, quasi nordici, a quota di 1.500 metri e più sul livello del mare.
carmelo parisi
dell\'Alcantara – Randazzo. La ferrovia Alcantara-Randazzo era una linea ferroviaria secondaria della Sicilia, a scartamento ordinario, delle Ferrovie dello Stato, che collegava Randazzo e l\'alta Valle dell\'Alcantara con la linea costiera jonica Messina – Catania. Inaugurata il 31 maggio 1959 fu sospesa dal servizio nel 1994 e chiusa nel 2002. E\' stata dismessa nel 2011. Questo fotografato è un esempio di ponte ferroviario ad archi e si trova in territorio di Motta Camastra (ME).
JohnnyDep
Il bel borgo medievale di Piraino, in provincia di Messina, conta circa 4.000 abitanti ed è abbarbicato su un crinale tra Capo d'Orlando e Capo Calavà.
JohnnyDep
Il Pilone di Torre Faro-Messina, con i suoi 232 metri di altezza, e' il secondo dei 5 tralicci monumentali elettrici piu' alti al mondo (viene subito dopo la Tour Eiffel). E' un simbolo da cartolina della citta' ed e' anche possibile visitarlo, salendo i suoi 1.250 scalini su rampe che sembrano sospese nel vuoto..... Arrivati in cima pero' si puo' gustare un panorama mozzafiato !
MAXSNT
Airone bianco maggiore Laghi di Ganzirri Messina Prime luci.
JohnnyDep
Orgoglio siciliano: Montalbano Elicona, in provincia di Messina, nell'aprile scorso si e' aggiudicato il titolo di "Borgo più bello d'Italia 2015", nella trasmissione di Rai Tre "Alle Falde del Kilimangiaro". Il borgo medievale, arrampicato sui Nebrodi (900 metri s.l.m.), conta 2.500 abitanti e tra le sue bellezze la piu' importante e' la parte alta antica, caratterizzata dal castello svevo aragonese, residenza estiva di re Federico II di Aragona. Il Comune di Montalbano ha conferito nel 2011 la cittadinanza onoraria a Luca Zingaretti, interprete tv de "Il commissario Montalbano", da qui lo spunto per il titolo della foto.
carmelo parisi
L\'Alcantara nasce dai Nebrodi, a circa 1.400 m. slm, dalla Serra Baratta in Provincia di Messina. Dirigendosi impetuoso verso sud entra in Provincia di Catania giungendo in breve nella parte Nord della cittadina di Randazzo. Dal comune di Moio Alcantara in poi il fiume inizia a scorrere per lo più incassato, lambendo i centri di Francavilla di Sicilia e Castiglione di Sicilia, tra lave basaltiche, vecchie di 300.000 anni.
leonardo_lb
...passeggiata sul lungomare...a Capo d'Orlando,a Messina. Sullo sfondo la sagoma delle Isole Eolie.
JohnnyDep
La tradizione vuole che la Vergine, per ringraziare i messinesi della conversione al Cristianesimo, inviò una lettera nella quale assicurava la sua protezione a Messina: alla missiva era allegata una ciocca di capelli della Madre di Gesù. La lettera della Patrona della città è sintetizzata nella frase "Vos et ipsam civitatem benedicimus" (“Benediciamo Voi e la Vostra città”), presente alla base della statua della Madonna all'ingresso del porto.