Risultato della ricerca: Ancona
MatteoBertetto
Filtro NiSi ND32.000 Filtro NiSi Polarizzatore Natural Pro Sviluppo con MB Panel V5
Luca Cruciani
Spiaggia dei Sassi Neri Numana
Luca Cruciani
Spiaggia Dei Sassi Neri Numana
StefanoRomagnoli89
La Vela in un tramonto di primavera...
MatteoBertetto
Filtro Posteriore ND1000 Sviluppo con MB Panel V5
torci
regata del Conero -2015
JonathanGiovannini
Notturna con cielo invernale alla Vela, Portonovo (AN)
MatteoBertetto
Multi esp manuale (metodo Bertetto) Sviluppo con MB Panel V5
en.giuliani
Uno dei luoghi più suggestivi di Ancona è quello del "Passetto" e delle sue grotte, più di cento, scavate nella roccia nel periodo che va dalla metà dell'ottocento agli anni sessanta dello scorso secolo, e utilizzate come ricoveri di imbarcazioni per la piccola pesca, principalmente lance e batane. Ripari realizzati dai pescatori locali, nel corso degli anni e tramandati di padre in figlio: è qui che si assapora la vita marinara del luogo e si conoscono i suoi abitanti, i "grottaroli". I cancelli colorati, gli scali per le barche, le attrezzature per la pesca rendono l'insieme suggestivo; caratteristico è anche l'uso di materiali quasi sempre di recupero: traversine ferroviarie usate come sostegno agli scali di alaggio, mattonelle di vario tipo e colore usate per la pavimentazione, arredi scartati dalle case di città e poi riverniciati ed adattati. Le grotte del "Passetto" rappresentano un raro esempio di architettura spontanea armoniosamente inserita in un ambiente naturale
Francesco_Mariani_Photographer
Alba sulla spiaggia dei sassi neri, Ancona.
alex_giordani
Un'alba programmata, seguita, attesa... Giorno dopo giorno andavo a guardare le previsioni meteo cercando "il giorno perfetto"... Trovato!!! Prendo due giorni di ferie dal lavoro ed incrocio le dita... Forse la più bella alba a cui ho mai assistito. Fortuna? Non credo. Il giorno dopo sapevo che non sarebbe stata la stessa cosa, ed infatti nemmeno ho tirato fuori la fotocamera (condizioni pessime). Ma non importa, capita, l'importante è non mollare mai e seguire sempre con entusiasmo la propria passione, perché di tanto in tanto i sacrifici vengono ripagati!!!
Rob75
Incaricato, nei primi decenni del XVIII secolo, da papa Clemente XII di migliorare le condizioni del porto di Ancona, l\'architetto Vanvitelli ridisegnò quest\'ultimo completamente, progettando il molo Nuovo ed il Lazzaretto, su un\'isola artificiale pentagonale da lui realizzata nella zona meridionale del porto. Originariamente il Lazzaretto era una costruzione polifunzionale: lazzaretto di sanità pubblica, fortificazione a difesa del porto, deposito per le merci, protezione del porto dall\'azione delle onde. Salvaguardava la salute pubblica ospitando depositi ed alloggi per merci e persone in quarantena, che arrivavano al porto da zone ritenute non sicure: per questo fu costruito su un\'isola artificiale fuori dal territorio cittadino. Di grande fascino la sua forma geometrica, ricca di valori simbolici: il numero cinque può indicare il potere dell\'uomo di modificare la realtà circostante. Oggi il monumento viene usato per ospitare mostre temporanee ed altri eventi culturali; una parte di esso è destinata ad accogliere il Museo Tattile Omero. Da quando ne ha acquisito la proprietà, il Comune della città ha cominciato ad indicare il monumento con l\'espressione \"mole vanvitelliana\", quasi vergognandosi del nome Lazzaretto, eppure da sempre usato, sia in ambito colto (dallo stesso Vanvitelli!), sia a livello popolare.
Rob75
Portonovo è una contrada della frazione del Poggio di Ancona ed è parte integrante del parco regionale del Conero. Il suo territorio è accidentato, con vallecole e collinette quasi completamente ricoperte da macchia mediterranea; è dominato dalla massiccia presenza di Monte Conero che con le sue rupi, alte in questo punto circa 400 metri, delimita l\'area a sud; a nord invece Portonovo confina con la spiaggia di Mezzavalle, lunga spiaggia libera che si può raggiungere solo facendo un breve tratto a nuoto oppure, dalla strada provinciale, percorrendo due sentieri pedonali, non lunghi ma abbastanza ripidi in alcuni tratti; Mezzavalle è per questo molto frequentata da chi apprezza la sua elevata naturalità. A nord di Mezzavalle si trova il Trave, un lungo scoglio naturale che si estende, a pelo d\'acqua, per circa un chilometro verso il largo. Sopra di esso si trova una costruzione abbandonata chiamata \"Casotto Fattorini\", già usata per la pesca da postazione fissa. Come su tutti gli scogli della Riviera del Conero, al Trave i moscioli (nome locale dei mitili), crescono in modo naturale; la loro pesca è rigidamente regolata. A sud di Portonovo si estendono, sotto le rupi di Monte Conero, tratti di costa a picco, tratti di scogli e varie spiagge libere, raggiungibili camminando lungo la costa e, a volte, effettuando dei tratti a nuoto. In alcuni tratti il transito è vietato a causa di pericoli di frane. La situazione varia molto frequentemente ed i pericoli sono segnalati da cartelli e da ordinanze della Capitaneria di porto di Ancona.
torci
il fronte Mare di Ancona con la basilica di San CIriaco sul promontorio, vista dalla terrazza di un ristorante del porto turistico .... tra alberi e riflessi rosa del cielo