tatarc
Castello di Masino - Sala dove si ammira il grande biliardo ottocentesco. Le pareti sono decorate da grandi medaglioni che narrano celebri battaglie e da figure allegoriche delle virtù in forma di cariatidi.
GraziaModolo
dalla mia piccola serra
GraziaModolo
le casette di pastafrolla che hanno fatto i miei nipotini :-) il Natale con i bambini diventa magico!
GraziaModolo
dalla mia piccola serra
tatarc
Castello di Masino - Splendida sala ubicata nella torre rotonda, una delle parti più antiche del maniero. Il pavimento è in graniglia di marmo realizzato secondo la tecnica nota come “alla veneziana”, mentre il fortepiano è stato usato dal compositore Gioacchino Rossini nel 1813 per comporre l’opera lirica “Tancredi”. La stanza è illuminata da un grande lampadario in vetro di Murano.
jlb
quando il sole si nasconde le nuvole fanno la loro parte (inaugurazione della serie Z che mi auguro degna erede della serie F)
tatarc
La camera da letto un tempo abitata da Carlo Francesco II di Valperga, viceré di Sardegna dal 1780 al 1783, colui che fece ampliare il Castello di Masino, dotandolo di tappezzerie ed oggetti preziosi. Di particolare pregio è Il tessuto utilizzato per le cortine, il cielo e la testiera di seta ricamata, acquistata per conto del viceré a Parigi nel 1780; rappresenta scene di vita orientale.
jlb
ponte su sentiero ricavato da antica ferrovia militare