KRONOTURTLE
Santo Stefano al mare
Ombrettazanella
Nikon D3400 18mm f 5.6 ISO3200 1/2000
pau67
mano libera dal vaporetto
brunot
«Settembre è il mese del ripensamento, sugli anni e sull'età Dopo l'estate porti il dono usato della perplessità, Ti siedi, pensi e ricominci il gioco della tua identità come scintille brucian nel tuo fuoco le possibilità...» F.Guccini
PaolaTom
L'aspetto delle cose varia secondo le emozioni; e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma, in realtà, magia e bellezza sono in noi...Kahlil Gibran
niconit
Il vento culla le spighe, le piega ma non le spezza.
Maricetta
Sita sull’omonimo monte (751 mt. s.l.m.)che sovrasta Trapani, Erice è uno dei pochi siti in stile medioevale rimasto in Sicilia. E’ luogo di vacanze e di “frescura “ nelle giornate afose della nostra estate.
Randy55
MONTE COFANO TRAPANI
anticlinale
\"Scendeva dalla soglia d\'uno di quegli usci, e veniva verso il convoglio, una donna, il cui aspetto annunziava una giovinezza avanzata, ma non trascorsa; e vi traspariva UNA BELLEZZA VELATA e offuscata, ma non guasta, da una gran passione, e da un languor mortale: quella bellezza molle a un tempo e maestosa, che brilla nel sangue lombardo. La sua andatura era affaticata, ma non cascante; gli occhi non davan lacrime, ma portavan segno d\'averne sparse tante; c\'era in quel dolore un non so che di pacato e di profondo, che attestava un\'anima tutta consapevole e presente a sentirlo. Ma non era il solo suo aspetto che, tra tante miserie, la indicasse così particolarmente alla pietà, e ravvivasse per lei quel sentimento ormai stracco e ammortito ne\' cuori. Portava essa in collo una bambina di forse nov\'anni, morta; ma tutta ben accomodata, co\' capelli divisi sulla fronte, con un vestito bianchissimo, come se quelle mani l\'avessero adornata per una festa promessa da tanto tempo, e data per premio. Né la teneva a giacere, ma sorretta, a sedere sur un braccio, col petto appoggiato al petto, come se fosse stata viva; se non che una manina bianca a guisa di cera spenzolava da una parte, con una certa inanimata gravezza, e il capo posava sull\'omero della madre, con un abbandono piú forte del sonno: della madre, ché, se anche la somiglianza de\' volti non n\'avesse fatto fede, l\'avrebbe detto chiaramente quello de\' due ch\'esprimeva ancora un sentimento.\" Alessandro Manzoni-La madre di Cecilia
ppascoli
Valle di Reana del Rojale (UD), 26 agosto 2019
jacobson
Nikon D850, Nikkor 24-70mm
Robi962
Trieste castello di Miramare