Album
I luoghi abbandonati 1 - Consonno (LC)
Foto Pubblicate: 0
17 06 2019
Album dedicato al paese fantasma di Consonno, in provincia di Lecco. Un'opera faraonica quanto inutile simbolo - oggi - di quanto può il potere del denaro e della tristissima eredità che ne resta.
Il cielo delle Maldive
Foto Pubblicate: 7
15 04 2019
Tornato da questo mio quarto viaggio in barca alle Maldive mi sono accorto di avere fotografato soprattutto i cieli. Immensi, mutevoli, spettacolari, Dedico questo album quasi unicamente a loro, alle nubi, vere protagoniste di un paesaggio di struggente bellezza.
Paradisi perduti - Maldive
Foto Pubblicate: 14
09 04 2019
Le isole dell'arcipelago delle Maldive sono un luogo meraviglioso dove una luce pura modella i colori del mare in una infinita sinfonia di variazioni cromatiche, dove minuscole isole disabitate, e piccole lingue di sabbia emergenti con la bassa marea segnano il paesaggio marino. Un paradiso, una meraviglia per gli occhi e il cuore. Un paradiso che a fatica nasconde però il disastro ambientale a cui l'intero pianeta sembra inesorabilmente condannato. Relitti di plastica si trovano ormai ovunque, anche nel più sperduto isolotto, portati a volte dalla corrente, altrettanto spesso dall'incuria umana, di turisti e locali. E' questo il mio quarto viaggio in barca alle Maldive nel corso di 25 anni, ed ogni volta trovo la situazione peggiore, il disastro ambientale più evidente, più preoccupante. Poche foto per testimoniare tutto questo, per stimolare una riflessione in tutti noi.
La fabbrica abbandonata nel Dallol (Dancalia - Etiopia)
Foto Pubblicate: 15
18 12 2018
Nei pressi del Dallol, una zona geologicamente spettacolare della Dancalia etiope (vedi mio album Dallol) l’antico fondo marino cela enormi depositi di potassio. In questa zone sorse negli anni 30 un villaggio gestito da una compagni italiana per lo sfruttamento delle riserve del prezioso elemento. Per maggiori dettagli sulla storia di questo impianto vedi il mio reportage.
Il Dallol (Dancalia - Etiopia)
Foto Pubblicate: 13
16 12 2018
In Dancalia (Etiopia), una delle regioni climaticamente più inospitali del pianeta, nel cuore della piana del sale si trova una zona chiamata Dallol. Immaginiamoci il Dallol come una sorta di isola che emerge dalla piatta uniformità della crosta salata dell’antico fondo marino. Dallol è un vulcano sotterraneo anomalo e fantastico che origina sulla superficie un fiorire astratto di piccoli geyser, pinnacoli, acque ribollenti, concrezioni saline che, grazie alla presenza dei minerali del sottosuolo, assumono colorazioni e forme incredibili, aliene. Girovagare tra queste fantastiche formazioni è come perdersi in un mondo impossibile. Ci si fa dimentichi della propria fragile umanità e si diventa puro spirito vagante in un mondo astratto e sconosciuto. Ogni passo suscita emozioni, sensazioni, ogni singolo fiore di sale, ogni colore, ogni composizione richiama l’occhio con la sua unicità. Veramente si potrebbe rimanere ore ed ore ad osservare questa meraviglia, se non fosse per le temperature abbondantemente sopra i 40°C che alla lunga affaticano.
Le ultime carovane del sale
Foto Pubblicate: 25
14 12 2018
Siamo in Dancalia (Etiopia) nella piana del sale. Uno dei luoghi climaticamente più inospitali del pianeta con temperature massime che sfiorano i 50°C all'ombra e minime mai sotto i 30. E' il fondo di un antico golfo del Mar Rosso, rimasto isolato e prosciugatosi. La pian è il fondo di questo antico mare ed è interamente ricoperta da uno spesso strato di sale fossile. Gli Afar, pastori seminomadi, scavano a mano il sale che viene poi trasportato a dorso di cammello nella città di Bhere Ale per poi essere trasformato. E' un lavoro micidiale, durissimo. La luce è tremenda, il cielo reso fosco dalla grande calura che non cessa mai. Le carovane del sale sono destinate a breve a sparire, sostituite da camion che, grazie alle nuove strade che cinesi stanno rapidamente costruendo, rimpiazzeranno questa tradizione secolare, per noi così densa di fascino e poesia.