Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario - Salta a fondo pagina - Versione completa  
Forum NikonClub.it > PRODOTTI NIKON > OBIETTIVI Nikkor
cridemichel
Salve a tutti,

guardate questa foto, scattata con una D80 e AF-S 50 1.4 G senza paraluce e con filtro UV, senza flash a f/1.8, 1/60s:

IPB Immagine Ingrandimento full detail : 669.8 KB


come potete notare tutte le quattro candele presentano un'immagine "fantasma" verdolina, la più evidente è quella sopra la testa del soggetto verso destra che corrisponde alla candela che ha in mano, da cosa può dipendere?
Considerate che tale "fenomeno" si è presentato in tutte le foto in cui c'erano candele o fiamme
in condizioni di scatto analoghe,

grazie a chiunque voglia aiutarmi,
ciao Cristiano

michela.c
prova a togliere il filtro uv,probabilmente fa decadere la qualità della lente
ciao
enrico
Non è una questione di decadimento della qualità della lente. Se ci fate caso, le fiammelle "fantasma" sono capovolte rispetto alle candele di cui sono l'immagine.
Molto probabilmente si tratta di interriflessioni fra le lenti del sistema ottico.
PhotoMa.Gi.77
QUOTE(enrico @ Jan 2 2010, 01:04 AM) *
Non è una questione di decadimento della qualità della lente. Se ci fate caso, le fiammelle "fantasma" sono capovolte rispetto alle candele di cui sono l'immagine.
Molto probabilmente si tratta di interriflessioni fra le lenti del sistema ottico.



Concordo, forse è la riflessione tra lenti e filtro cioè questultimo ha fatto da specchio..
cridemichel
QUOTE(PhotoMa.Gi.77 @ Jan 2 2010, 01:09 AM) *
Concordo, forse è la riflessione tra lenti e filtro cioè questultimo ha fatto da specchio..

mi sa che avete proprio ragione, leggete infatti qua: filter ghosting
stasera tra l'altro ho fatto anche delle prove fotografando direttamente una lampadina
con filtro UV, con filtro polarizzatore circolare e senza alcun filtro ed il risultato è che
usando i filtri appare sempre un'immagine "fantasma" della lampadina centralmente simmetrica
ad essa.
Mi sa che almeno nelle foto notturne con fonti luminose localizzate sia molto meglio non usare
alcun filtro...
Che ne pensate?

grazie a tutti
Cristiano


enrico
Non so se la colpa sia proprio del filtro. io sarei portato a pensare che si tratti di riflessi all'interno del sistema ottico, col diaframma a tutta apertura.

In ogni caso, non userei il filtro per "proteggere" l'obiettivo perchè è vero che, come dice Michela, fa decadere la qualità dell'immagine essendo un elemento aggiunto al sistema ottico, ed userei invece sempre il paraluce, sia perchè è una protezione sicuramente migliore, sia perchè evita che luci "parassite" entrino nell'obiettivo.

Ma tornando alle immagini fantasma, io farei delle prove (Cristiano ne ha già tentata qualcuna ed in questo dimostra una mente razionale) usando una candela ed inquadrandola nella parte bassa della foto contro uno sfondo scuro (altrimenti l'immagine fantasma rischia di scomparire.

Userei un cavalletto perchè la posizione della maccchina non vari durante gli scatti.

- filtro sull'obiettivo fino a rivedere l'immagine fantasma (diaframma f/1,8)

- filtro + paraluce

- proverei a chiudere il diaframma ad f/2,8 ad f/4 e ad f/8 per vedere che succede (chiudendo il diaframma, si escludono le parti più periferiche delle lenti).

- proverei poi (a tutta apertura e senza paraluce) a togliere il filtro.

Così potrai sapere con sicurezza da cosa dipende e da cona non dipende l'immagine fantasma.
Enrico
danardi
Le riflessioni in presenza di forti fonti di luce sono il principale motivo per NON montare alcun filtro.
Esiste la possibilità che anche lo stesso schema ottico della lente ne generi, ma con diverso aspetto. In questo caso quindi sarei piuttosto sicuro che sia "colpa" del filtro.

È altrettanto vero che il filtro uv funziona bene come protezione in ambienti ostili in presenza di polvere e umiditá, un po' di fotoritocco aiuterà a compensarne i rflessi. In quasi tutti gli altri casi vale la "regola" che protegge meglio il paraluce.
-missing
Sembra filter ghosting.

Clicca per vedere gli allegati
cridemichel
QUOTE(paolodes @ Jan 2 2010, 10:15 AM) *
Sembra filter ghosting.

Clicca per vedere gli allegati


esatto, infatti l'effetto è sicuramente legato ai filtri alla luce delle prove che ho potuto
fare e del link che vi ho postato su luminous landscape.
Inoltre come avevo detto nel post precedente le immagini ghost sono simmetriche centralmente
rispetto alle immagini reali, come accade appunto in caso di "filter ghosting".
Le stesse prove che ho fatto io potete farle anche voi applicando un filtro e fotografando una
lampada da tavolo direttamente. Usando diverse ottiche potremmo così vedere
quanto giochi in tutto ciò l'obiettivo.
L'effetto è già ovviamente visibile nel mirino quindi non ci si deve prendere neanche
la briga di scattare,

ciao Cristiano
cridemichel
QUOTE(danardi @ Jan 2 2010, 07:50 AM) *
Le riflessioni in presenza di forti fonti di luce sono il principale motivo per NON montare alcun filtro.
Esiste la possibilità che anche lo stesso schema ottico della lente ne generi, ma con diverso aspetto. In questo caso quindi sarei piuttosto sicuro che sia "colpa" del filtro.

È altrettanto vero che il filtro uv funziona bene come protezione in ambienti ostili in presenza di polvere e umiditá, un po' di fotoritocco aiuterà a compensarne i rflessi. In quasi tutti gli altri casi vale la "regola" che protegge meglio il paraluce.

come ho già detto sono anch'io ormai sicuro che si tratta del filtro, che peraltro monto solo
per proteggere la lente.
Certo è che il rischio di un tale effetto indesiderato mi porterebbe a non usarlo più, come peraltro
consigliato da "luminous landscape"...
Ma voi lo usate?

ciao Cristiano


QUOTE(enrico @ Jan 2 2010, 01:41 AM) *
Non so se la colpa sia proprio del filtro. io sarei portato a pensare che si tratti di riflessi all'interno del sistema ottico, col diaframma a tutta apertura.

In ogni caso, non userei il filtro per "proteggere" l'obiettivo perchè è vero che, come dice Michela, fa decadere la qualità dell'immagine essendo un elemento aggiunto al sistema ottico, ed userei invece sempre il paraluce, sia perchè è una protezione sicuramente migliore, sia perchè evita che luci "parassite" entrino nell'obiettivo.

Ma tornando alle immagini fantasma, io farei delle prove (Cristiano ne ha già tentata qualcuna ed in questo dimostra una mente razionale) usando una candela ed inquadrandola nella parte bassa della foto contro uno sfondo scuro (altrimenti l'immagine fantasma rischia di scomparire.

Userei un cavalletto perchè la posizione della maccchina non vari durante gli scatti.

- filtro sull'obiettivo fino a rivedere l'immagine fantasma (diaframma f/1,8)

- filtro + paraluce

- proverei a chiudere il diaframma ad f/2,8 ad f/4 e ad f/8 per vedere che succede (chiudendo il diaframma, si escludono le parti più periferiche delle lenti).

- proverei poi (a tutta apertura e senza paraluce) a togliere il filtro.

Così potrai sapere con sicurezza da cosa dipende e da cona non dipende l'immagine fantasma.
Enrico

sinceramente ora sarei abbastanza propenso ad evitare l'uso del filtro e a preferire il paraluce
anche se come già detto da danardi quest'ultimo non protegge dalla polvere l'obiettivo.
In ogni caso varrebbe la pena provare tutti i casi da te indicati per poter così appurare
quali sono le effettive condizioni al contorno che determinano tale spiacevole fenomeno,

ciao e grazie
Cristiano
dimapant
QUOTE(cridemichel @ Jan 2 2010, 12:36 AM) *
Salve a tutti,

guardate questa foto, scattata con una D80 e AF-S 50 1.4 G senza paraluce e con filtro UV, senza flash a f/1.8, 1/60s:

Ingrandimento full detail : 669.8 KB
come potete notare tutte le quattro candele presentano un'immagine "fantasma" verdolina, la più evidente è quella sopra la testa del soggetto verso destra che corrisponde alla candela che ha in mano, da cosa può dipendere?
Considerate che tale "fenomeno" si è presentato in tutte le foto in cui c'erano candele o fiamme
in condizioni di scatto analoghe,

grazie a chiunque voglia aiutarmi,
ciao Cristiano


Quelle "immagini fantasma" come le chiami tu, sono duplici, ci sono “immagini fantasma” quasi centrali, piccole, e quelle più grosse ai bordi, con forma a coda di rondine rovesciata.
Sono immagini parassite la loro natura è duplice:
1) quelle centrali piccole sono create dal filtro UV, a superficie piatta e con trattamento antiriflessi vile, che ha generato immagini parassite molto vicine all’immagine, e della stessa forma, dato che ha generato riflessi come se fosse uno specchio piatto. Conferma che, salvo in ambienti otticamente veramente ostili (polvere, pioggia, fango, folla, vapori nocivi etc), mai usare filtri, solo il paraluce!

2) quelle più grosse ai bordi, allungate e con forma a coda di rondine rovesciata, le ha generate l’obiettivo.

Quella, con alte luci a grande angolo d’incidenza, è la condizione peggiore per fotografre con qualsiasi ottica e maggiore è la luminosità dell'ottica (vetri grandi), maggiore è la difficoltà a realizzarla con assenza di flare ed aberrazioni, dunque maggiore è la tendenza ad immagine parassita.

Il 50 1,4, che anche il sottoscritto possiede, è molto luminoso, ha alta definizione e..... costa poco!
Chiaramente non fa miracoli e non devi chiederglieli.

La forma a coda di rondine rivolta verso l'esterno dell'immagine del riflesso parassita è tipica ed è dovuta alla presenza di tracce residue di coma, coma sagittale, presenza confermata anche dalle MTF, che restano comunque entrambe a valori molto alti, a conferma dell'ottima definizione.

Chiudendo il diaframma, la situazione migliora, dato che si riducono le aberrazioni, andando a lavorare nella zona centrale delle lenti, dove sono lavorate meglio, ma non si eliminano, né il coma, né il riflesso.

Togliere quella traccia di coma avrebbe richiesto l'aggiunta di almeno una lente asferica, ed allora quell'obiettivo sarebbe costato di più, un bel po' di più, e visto che si tratta solo di tracce, che peraltro non compaiono salvo in condizioni estreme tipo quella, non ne vale certo la pena.

Tutto in ottica è un compromesso, ed il sottoscritto condivide pienamente la scelta fatta da Nikon, privilegiando il rapporto prezzo/qualità, dato che la qualità d'immagine è veramente ottima, migliore di quella che ci si può aspettare da un obiettivo di quel prezzo.

Le foto notturne con alte luci ad alti angoli d'incidenza con obiettivi ad ampio campo di vista, danno praticamente sempre riflessi parassiti, con tutto, basta saperlo.

Saluti cordiali
michela.c


QUOTE(cridemichel @ Jan 2 2010, 10:44 AM) *
come ho già detto sono anch'io ormai sicuro che si tratta del filtro, che peraltro monto solo
per proteggere la lente.

Ma voi lo usate?



mai usato un filtro uv molto meglio il paraluce,uso i filtri solo quando servono e sono i polarizzatori,nd e ndg e anche con questi in controluce con una "abbastanza forte"fonte di luce molte volte generano immagini fantasma,usalo senza filtro uv e il problema si risolve
ciao
cridemichel
QUOTE(dimapant @ Jan 2 2010, 11:09 AM) *
Quelle "immagini fantasma" come le chiami tu, sono duplici, ci sono “immagini fantasma” quasi centrali, piccole, e quelle più grosse ai bordi, con forma a coda di rondine rovesciata.
Sono immagini parassite la loro natura è duplice:
1) quelle centrali piccole sono create dal filtro UV, a superficie piatta e con trattamento antiriflessi vile, che ha generato immagini parassite molto vicine all’immagine, e della stessa forma, dato che ha generato riflessi come se fosse uno specchio piatto. Conferma che, salvo in ambienti otticamente veramente ostili (polvere, pioggia, fango, folla, vapori nocivi etc), mai usare filtri, solo il paraluce!

2) quelle più grosse ai bordi, allungate e con forma a coda di rondine rovesciata, le ha generate l’obiettivo.

Quella, con alte luci a grande angolo d’incidenza, è la condizione peggiore per fotografre con qualsiasi ottica e maggiore è la luminosità dell'ottica (vetri grandi), maggiore è la difficoltà a realizzarla con assenza di flare ed aberrazioni, dunque maggiore è la tendenza ad immagine parassita.

Il 50 1,4, che anche il sottoscritto possiede, è molto luminoso, ha alta definizione e..... costa poco!
Chiaramente non fa miracoli e non devi chiederglieli.

La forma a coda di rondine rivolta verso l'esterno dell'immagine del riflesso parassita è tipica ed è dovuta alla presenza di tracce residue di coma, coma sagittale, presenza confermata anche dalle MTF, che restano comunque entrambe a valori molto alti, a conferma dell'ottima definizione.

Chiudendo il diaframma, la situazione migliora, dato che si riducono le aberrazioni, andando a lavorare nella zona centrale delle lenti, dove sono lavorate meglio, ma non si eliminano, né il coma, né il riflesso.

Togliere quella traccia di coma avrebbe richiesto l'aggiunta di almeno una lente asferica, ed allora quell'obiettivo sarebbe costato di più, un bel po' di più, e visto che si tratta solo di tracce, che peraltro non compaiono salvo in condizioni estreme tipo quella, non ne vale certo la pena.

Tutto in ottica è un compromesso, ed il sottoscritto condivide pienamente la scelta fatta da Nikon, privilegiando il rapporto prezzo/qualità, dato che la qualità d'immagine è veramente ottima, migliore di quella che ci si può aspettare da un obiettivo di quel prezzo.

Le foto notturne con alte luci ad alti angoli d'incidenza con obiettivi ad ampio campo di vista, danno praticamente sempre riflessi parassiti, con tutto, basta saperlo.

Saluti cordiali


a me sembra, come ha fatto anche notare paolodes, che ci siano 4 immagini fantasma simmetriche
centralmente rispetto alle 4 candele e ciò è proprio un effetto dovuto all'uso del filtri
come spiegato nell'articolo che ho citato apparso sul sito "luminous landscape".
Non credo che le immagini fantasma siano dovute all'obiettivo, magari quest'ultimo puo' accentuarle
o meno e sarebbe da capire quanto esso possa contribuire, come ha suggerito enrico.
Riguardo poi al 50one, beh non è che sia proprio un'ottica economicissima, almeno per le mie
tasche :-)

ciao Cristiano
danardi
QUOTE(dimapant @ Jan 2 2010, 11:09 AM) *
Quelle "immagini fantasma" come le chiami tu, sono duplici, ci sono “immagini fantasma” quasi centrali, piccole, e quelle più grosse ai bordi, con forma a coda di rondine rovesciata.


L'analisi che segue la condivido (nozioni di ottica base sempre interessanti da ripassare), ma i 4 riflessi che si vedono in foto sono pari pari le 4 fiammelle specchiate.
Nessuna coda di rondine, nessuna accentuazione sugli angoli rispetto al centro.
Senza il filtro non ci sarebbero state
Salta a inizio pagina | Per vedere la versione completa del forum Clicca qui.