FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
Troppe Foto Cancellano I Ricordi...
Rispondi Nuova Discussione
aculnaig1984
Messaggio: #1
http://www.repubblica.it/scienze/2014/05/2...70577/?ref=fbpr

Che ne pensate? Condividete questa ricerca?

Io si. Oggi appena si vede qualcosa che la nostra mente reputa interessante, si pensa subito a fotografarla, e si fa più di una fotografia perchè "non si sa mai..." e da più angolazioni "tanto poi al pc vedo quella che funziona meglio", ma poi non ce n'è neanche una interessante perchè non abbiamo osservato ciò che ci piaceva e non abbiamo capito cosa ci piaceva, perchè ci piaceva, e come far rendere meglio il nostro pensiero...
Oggi immagazziniamo milioni e milioni di fotografie negli HD, senza neanche sapere che fotografie ci teniamo perchè troppo spesso scattiamo e riguardiamo le foto molto velocemente, con interesse sommario, e non memorizziamo quello che veramente ci aveva attratto.

Così forse rischiamo di perdere i nostri ricordi affidandoli semplicemente ad un HD?

Qual'è il vostro pensiero in merito? Credo sia un tema interessante da sviluppare

Gianluca
buzz
Staff
Messaggio: #2
Difficile prendere una posizione.
Se parliamo di qualità, ovviamente il numero la abbassa, ma questo avviene anche presso i professionisti. Una volta ci pensavi 3 volte prima di pigiare tasto, adesso lo pigi 3 volte prima ancora di aver pensato.
Ma sul fatto che il numero elevato di immagini riprese ne diminuisca il ricordo, a me sembra invece l'esatto contrario.

Che poi la tecnologia ci atrofizzi la mente, e specialmente la memoria credo sia un dato di fatto, ma è ua cosa del tutto soggettiva
aculnaig1984
Messaggio: #3
io trovo molto sensato il fatto che aumentando il numero di foto (ma possono bastarne anche poco), diminuisca l'interesse verso di esse, diminuisca la nostra attenzione sulla foto e sul soggetto ritratto, ma si concentri più sul numero di foto scattate e sul fatto di pubblicarle il prima possibile sui social network per ricevere apprezzamenti o per rendere partecipe il mondo di ciò che si sta facendo. Probabilmente questo succede maggiormente con gli smartphon e tablet, rispetto alla reflex, perché con la reflex un minimo di concentrazione in più su cosa stai scattando dovresti averlo, altrimenti fai punta e scatta senza guardare...

Gianluca
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #4
Ciao, qui però non si parla di fotografia, attenzione che è molto importante questa distinzione !!
Mi spiego meglio.
Quando una persona fa una foto ricordo, o una foto per qualche motivo particolare, non perde quel ricordo a causa della foto. Qui si parla di persone che vivono guardando il mondo, o un evento particolare, attraverso lo schermo del proprio smartphone, che è ben diverso. Li il ricordo proprio non ce l'hanno !!!
buzz
Staff
Messaggio: #5
QUOTE(aculnaig1984 @ May 27 2014, 08:26 AM) *
http://www.repubblica.it/scienze/2014/05/2...70577/?ref=fbpr

Che ne pensate? Condividete questa ricerca?

Io si. Oggi appena si vede qualcosa che la nostra mente reputa interessante, si pensa subito a fotografarla, e si fa più di una fotografia perchè "non si sa mai..." e da più angolazioni "tanto poi al pc vedo quella che funziona meglio", ma poi non ce n'è neanche una interessante perchè non abbiamo osservato ciò che ci piaceva e non abbiamo capito cosa ci piaceva, perchè ci piaceva, e come far rendere meglio il nostro pensiero...
Oggi immagazziniamo milioni e milioni di fotografie negli HD, senza neanche sapere che fotografie ci teniamo perchè troppo spesso scattiamo e riguardiamo le foto molto velocemente, con interesse sommario, e non memorizziamo quello che veramente ci aveva attratto.

Così forse rischiamo di perdere i nostri ricordi affidandoli semplicemente ad un HD?

Qual'è il vostro pensiero in merito? Credo sia un tema interessante da sviluppare

Gianluca



Ho riletto il motivo principale che ho evidenziato, e mi viene spontanea una riflessione.

Il "vero" fotografo osserva meglio e molto di più di uno spettatore qualsiasi. il "vero" fotografo analizza l'oggetto, il soggetto, la scena, la luce, studia tutti questi elementi, magari in una frazione di secondo, e poi scatta. Se oggi scatta 10 al posto di 3 poco male. cancellerà 9 invece di 2, o forse le terrà tutte, tanto non costano.

Chi non è un "vero" fotografo non osserva. Scatta e basta, e i risultati lo confermano.
Diciamo piuttosto che oggi ci sono infinitamente più mezzi in mano a spettatori che a fotografi.
E gli spettatori il ricordo non lo conserverebbero comunque. A quello ci pensano le memorie digitali.
erminio_firri
Nikonista
Messaggio: #6
Spunto di riflessione e analisi pregevole...non dubito della ricerca effettuata a tal propostito.
Certo interpretando l'articolo alla lettera sembrerebbe un concetto piu' difficile da condividere in senso assoluto,che le troppe foto scattate,possano
influire sui ricordi,per la vocazione dell'immagine nel congelare l'attimo.Forse si evoca nel numero e nel gesto meccanico ripetuto e rapido
l'estranezione dalla realta' e l'alienazione. una deriva della realta' virtuale e parallela che tramite il social consente una vibisilita' effimera e transitoria.
C'è sempre la possibilita' di pensare e selezionare l'immagine con lo sguardo senza premere quel pulsante o ritentare piu' in la,in un altro tempo in
altri luoghi.Il tempo è limitato e anche chi ha le mani rapide deve fare le sue scelte con cura.
lexio
Messaggio: #7
Bel tema! Non credo che la fotografia diminuisca il ricordo , però penso che la mania odierna di scattare a raffica non consenta di avere una manciata di ricordi nitidi di una gita, bensi una marea di piccoli ricordini che poi sono destinati a svanire..
Mi spiego meglio: è impossibile immagazzinare un ricordo se non è "ancorato" in qualche modo nel nostro cervello. Scattare 2000 foto in un weekend non permette di ancorare nulla ad un particolare momento, non ce n'è il tempo materiale, perchè siamo troppo presi a scattare a raffica.
Se invece fotografiamo quello che ci ha colpiti, una fotografia ben pensata contribuisce ancora di più ad ancorare quel ricordo..
Poi arrivati a casa, anzichè scaricare 2000 foto sull'HD e dedicare la post a "quando avrò tempo", si dedica un po' di tempo a postprodurre e stampare le fotografie della vacanza, e allora in questo caso sì che il ricordo viene aiutato dalla fotografia!
kikko1947
Messaggio: #8
QUOTE(lexio @ Jul 21 2015, 08:38 AM) *
Bel tema! Non credo che la fotografia diminuisca il ricordo , però penso che la mania odierna di scattare a raffica non consenta di avere una manciata di ricordi nitidi di una gita, bensi una marea di piccoli ricordini che poi sono destinati a svanire..
Mi spiego meglio: è impossibile immagazzinare un ricordo se non è "ancorato" in qualche modo nel nostro cervello. Scattare 2000 foto in un weekend non permette di ancorare nulla ad un particolare momento, non ce n'è il tempo materiale, perchè siamo troppo presi a scattare a raffica.
Se invece fotografiamo quello che ci ha colpiti, una fotografia ben pensata contribuisce ancora di più ad ancorare quel ricordo..
Poi arrivati a casa, anzichè scaricare 2000 foto sull'HD e dedicare la post a "quando avrò tempo", si dedica un po' di tempo a postprodurre e stampare le fotografie della vacanza, e allora in questo caso sì che il ricordo viene aiutato dalla fotografia!



Salve a Tutti.
Argomento interessante, indubbiamente. Dico la Mia: Ho sessantanove anni e ho cominciato a fare foto con una Kodak 6x9 di mio padre; avevo dieci anni e stavamo a Mondello, Palermo. Sviluppavo e stampavo da Randazzo, sempre a Palermo. Ad oggi non ho mai preteso di essere granché, anzi. Mi piace fotografare i ricordi più belli o significativi conditi anche dal gusto di possedere oggetti/apparecchiature tecnicamente belli. Sarà sicuramente un mio grave difetto ma ho sempre apprezzato la tecnologia avanzata... Ad oggi ho tutte le foto fatte in B/N e Dia, e da venti anni circa in digitale. Come detto non mi sono mai ritenuto un artista ma ritengo che benché alcune siano di pregio debbano rimanere solo mie. Domani saranno giudicate nel bene o nel male e saranno dimenticate con un clic, ma non importa. Dò valore ad una serata o momenti dedicati ai ricordi, a ricorrenze passate in allegria e mi sembra bello goderle con i miei. Non è da poco raccogliere i momenti di vita, dalle foto della nipotina a quelle della figlia negli stessi momenti di vita. Per me la fotografia è questo, la possibilità di raccogliere e conservare momenti di vita che vanno dalle lastre del tumore che sto allegramente mandando affan''lo al sorriso della mia nipotina di venticinque giorni.
Scusate se sono andato OT
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
Ricordi... ZILA Fashion & Glamour 15 17-09-2006 23:31
Ricordi Danilo Bassani NIKON SUSHI BAR 14 22-12-2005 05:00
Ricordi gigiodvd NIKON LIFE 11 09-04-2006 11:20
Ricordi...... pedrosimo Fashion & Glamour 8 13-11-2006 00:04
Ricordi.... Manako Fashion & Glamour 4 04-08-2006 11:50