FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
2 Pagine: V   1 2 >  
Una Foto Che Fa Male... ...una Foto Da Pubblicare?
Rispondi Nuova Discussione
nikosimone
Messaggio: #1
Spero di non contravvenire ad alcuna regola del forum, se così fosse me ne scuso in anticipo.
E spero che, se vi interessa parlarne, si riusciranno a mantenere toni pacati, civili, rispettosi e lontani da giudizi politici di ogni tipo.


Foto come queste devono essere pubblicate su testate giornalistiche ad amplissima diffusione e mostrate dai telegiornali?



IPB Immagine




IPB Immagine




Aggiungo una interessante intervista che offre molti spunti di riflessione:

http://www.radiocittafujiko.it/news/bimbo-...ndo-va-cambiato



Io ancora non ho capito la risposta giusta, se c'è.
riccardobucchino.com
Messaggio: #2
Io mi sono chiesto se è davvero una foto, a me sembra più il fotogramma di un video tanto che è bassa la qualità.
nikky73
Messaggio: #3
Ciao,

io penso che di fronte a foto come queste, che purtroppo guardando la realtà del mondo d'oggi, non è l'unica (purtroppo), è veramente difficile scindere il sentimento che provoca nel vederla da un giudizio prettamente tecnico o se è giusto o meno pubblicarla.

Pertanto, dal mio personale parere, ogni volta che vedo certe immagini e per ultimo questa, "TERRIFICANTE", anche perchè ho anche io dei bambini, parlano solo le emozioni (di sconcerto e di rabbia) che mi provoca ogni qualvolta la guardo.

Ciao, Alessandro.
giacomomontebelli
Messaggio: #4
Ho pianto molto guardando questa foto, ed ancora mi commuove. L'essere padre di un bimbo della stessa età forse ne amplifica, se possibile, la forza.
Questa foto è brutale, fa così male che mi ha scioccato, e penso diverrà, come già detto da molti il simbolo della tragedia in atto.
Molte volte si è discusso del ruolo della fotografia, e della sua superiorità, a volte, rispetto alle parole.
Questo ne è un caso sublime e tremendo, una foto, dice tutto.
Quindi penso che vada pubblicata, come peraltro hanno fatto molte testate giornalistiche mondiali, perché veicola un messaggio diretto, che spazza via il chiacchiericcio e la superficialità con la quale si era finora affrontata la questione dei migranti.
Grazie della discussione, questo il mio parere, saluti

Giacomo
Fabio Chiappara
Staff
Messaggio: #5
Ciao,
Sono immagini che fanno male, non so se sia giusto o meno pubblicarla, sicuramente sono di forte impatto, e all'interno di un reportage giornalistico che deve raccontare il dramma di queste povere persone che scappano dal loro paese, questa foto racconta tutto senza dover aggiungere alcuna didascalia.

Fabio
Umbi54
Messaggio: #6
Che sia una foto o un fotogramma non mi interessa!
L'immagine fa male, molto male però secondo me DEVE essere pubblicata e noi tutti dobbiamo avere la forza di guardarla e meditare, e molto.
Umberto
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #7
E' difficile, sopratutto da genitore, restare indifferenti di fronte a questa immagine ... certo che andava pubblicata ....

... occhio che non vede, cuore che non duole .... sapere che ci sono persone (e bambini) che perdono la vita non suscita la stessa reazione ....
_FeliX_
Messaggio: #8
QUOTE(luigino77 @ Sep 3 2015, 04:04 PM) *
Ho pianto molto guardando questa foto, ed ancora mi commuove. L'essere padre di un bimbo della stessa età forse ne amplifica, se possibile, la forza.
Questa foto è brutale, fa così male che mi ha scioccato, e penso diverrà, come già detto da molti il simbolo della tragedia in atto.
Molte volte si è discusso del ruolo della fotografia, e della sua superiorità, a volte, rispetto alle parole.
Questo ne è un caso sublime e tremendo, una foto, dice tutto.
Quindi penso che vada pubblicata, come peraltro hanno fatto molte testate giornalistiche mondiali, perché veicola un messaggio diretto, che spazza via il chiacchiericcio e la superficialità con la quale si era finora affrontata la questione dei migranti.
Grazie della discussione, questo il mio parere, saluti

Giacomo


Quoto tutto.
Bravo Giacomo e bravo nikosimone ad aver avuto il coraggio di aprire la discussione.
Io è da stamattina che sto sconvolto e sono riuscito a parlarne brevemenrte solo con un'amica e mia sorella perchè non so ne' che dire ne' che pensare.

nikosimone
Messaggio: #9
QUOTE(luigino77 @ Sep 3 2015, 04:04 PM) *
Ho pianto molto guardando questa foto, ed ancora mi commuove. L'essere padre di un bimbo della stessa età forse ne amplifica, se possibile, la forza.
Questa foto è brutale, fa così male che mi ha scioccato, e penso diverrà, come già detto da molti il simbolo della tragedia in atto.
Molte volte si è discusso del ruolo della fotografia, e della sua superiorità, a volte, rispetto alle parole.
Questo ne è un caso sublime e tremendo, una foto, dice tutto.
Quindi penso che vada pubblicata, come peraltro hanno fatto molte testate giornalistiche mondiali, perché veicola un messaggio diretto, che spazza via il chiacchiericcio e la superficialità con la quale si era finora affrontata la questione dei migranti.
Grazie della discussione, questo il mio parere, saluti

Giacomo



Anche io quoto tutto, e non avrei voluto che mi fosse celata questa foto.

Il mio unico dubbio sul pubblicare o meno era più rivolto ai "luoghi" in cui questa foto veniva resa visibile:
giornali che sono visibili nelle edicole per strada, telegiornali nazionali ad orari di pranzo e cena.

Ho un bambina di 6 anni, per puro caso ancora non ha visto questa foto, o meglio, durante il telegiornale ha intravisto qualcosa ma non ha percepito cosa.
Per lei i bambini non "salgono in cielo", soltanto gli anziani molto vecchi, stanchi e malati lo fanno.
E nonostante questo, come tanti bambini, ha paura delle streghe, dei cattivi, del buio.

Il rapporto dei bambini con la morte è qualcosa di delicato, ogni bambino deve arrivare a sviluppare alcune competenze emotive prima di poterlo affrontare senza profondo sconvolgimento.
E già è difficile arrivare a comprendere, accettare e metabolizzare la morte degli anziani, quando invece si trovano di fronte alla morte di un loro coetaneo o peggio, ancora più piccolo, la questione cambia, cambia molto.

Forse il mio è egoismo, voglio ritardare questa presa di coscenza per mia figlia per non farle del male, per proteggerla.
Però credo anche che sia diritto e dovere di un genitore riuscire a capire quando i propri figli possono affrontare una questione tanto sconvolgente.

Non lo so, sono confuso.
Domenico-F
Messaggio: #10
Ciao a tutti,
sono pienamente d’accordo con Nikosimone.
Secondo me la questione non è se è giusto o meno pubblicare una foto, ma la maniera e il contesto in cui viene fatto.
Quello che oggi più non tollero è il modo di fondere contemporaneamente banalità e tragedia.
Motivo per cui da anni ho smesso di guardare la tv.
Notizie tragiche seguite da applausi, informazioni di grande rilievo intervallate da spot di ogni genere, contesti in cui non si tiene più conto delle fasce di età.
Insomma, non ci sono gli spazi dedicai all’informazione, alla cultura e alla banalità.
Ormai è tutto un insieme, e purtroppo questo ci sta diseducando alla riflessione, a dare il giusto peso agli eventi e soprattutto ad agire per poter dare un contributo necessario affinché le cose possano cambiare.

Saluti
Domenico

Messaggio modificato da Domenico-F il Sep 3 2015, 05:34 PM
fabri_nikon86
Nikonista
Messaggio: #11
Ciao a tutti,
Immagine molto molto forte, non vi è alcun dubbio. Ma credo che pubblicandola, FORSE, è la volta buona che anche qualche altro stato della cosiddetta EUROPA, oltre che l'Italia, si decida ad intervenire per sanare questa che è ormai diventata un emergenza umanitaria.
Ricordiamoci che anche i grandi maestri della fotografia, mi viene in mente Capa, ci hanno "dato in pasto", in tempi in cui
non vi era ancora tutta questa corsa al macabro che c'è oggi, fotografie dei grandi conflitti, e non solo, con immagini molto molto crude e forti.
Fabri
antonio.piatto
Messaggio: #12
Sono foto come queste che DEVONO essere pubblicate.
Sono immagini come queste che DEVONO scuotere le coscienze
Attraverso questi sentimenti si potrebbe migliorare ...................................
giampal
Messaggio: #13
Certamente questo è un messaggio che va pubblicato, anzi propagandato, perché deve spazzare via l'indifferenza di chi ancora pensa che quanto succede non sotto i propri occhi sia tutta finzione o giù di lì.
E' un'immagine che dovrebbe risvegliare la vergogna di chi, considerandosi appartenente al consorzio umano, continua a discutere se accogliere o no i meno fortunati di noi.
Giampaolo
Gian Carlo F
Messaggio: #14
quel bimbo morto ha, più o meno, l'età del mio amato nipotino.
Vederla per me è stato un trauma tremendo e non ho potuto trattenere il pianto.

Detto questo, al di la del trauma, nulla è cambiato in me rispetto al tema immigrazione-profughi che, indubbiamente è estremamente complesso e difficile da risolvere.
Forse serve solo a tappare la bocca a qualche sciacallo, ma è una consolazione inutile.

Ma pensate a quanti adulti e bambini muoiono tutti i giorni e che non vengono ripresi......
nikosimone
Messaggio: #15
QUOTE(Gian Carlo F @ Sep 3 2015, 10:16 PM) *
quel bimbo morto ha, più o meno, l'età del mio amato nipotino.


"Aveva" GianCà, aveva. :-(((((
nikosimone
Messaggio: #16
Un punto di vista che invita ad altre riflessioni, differente da quello che sembra essere qui maggioritario, quello di Chicco Mentana che ha commentato così:


"Non la trasmettiamo perché quella foto cozza con i doveri che abbiamo contratto con la nostra professione. E' inutile far vedere l'immagine di un bambino morto, urta la sensibilità di alcuni e non aggiunge nulla al dramma che raccontiamo ormai da anni. Si è detto che quell'immagine serve a scuotere l'opinione pubblica: ma che razza di opinione pubblica non si è ancora scossa da tutte le altre immagini che abbiamo trasmesso finora? C'è bisogno di mostrare n bambino bianco morto? E poi: non è nostro compito scuotere le coscienze, Noi dobbiamo informare, non formare".

Per completezza, questa è la trascrizione sul sito La7, io l'ho ascoltato in diretta e ci ha tenuto a ribadire il rispetto per posizioni differenti (quelle del "si è detto").
giovanni949
Messaggio: #17
Parlare del naufragio di 800 persone non mi ha fatto l'impressione di questa foto, non vedere significa non capire, altrimenti i morti diventano solo numeri. Certo che andava pubblicata, aiuta a capire che un migrante annegato è quel corpicino, uno solo, ma è quello !
stefanoc72
Messaggio: #18
L'umanità fa schifo.

Stefano
roberto p.
Messaggio: #19
Queste foto fanno male
dovrebbero anche far vedere da cosa scappano.....
Immagine(i) allegate
Immagine Allegata Immagine Allegata
 
marmo
Messaggio: #20
La Stampa di oggi mostra che la è stata pubblicata dalle testate di tutto il mondo e pare, dico pare, abbia smosso le coscienze dei governanti europei ed extra europei.

Certo, pensare che solo di fronte a questa immagine si decida di prendere provvedimenti seri fa pensare, auguriamoci almeno che il sacrificio di quel bimbo serva a salvarne altri.

Ho visto anche la foto della disperazione del padre, anche quella fa molto male
Il_Dott
Messaggio: #21
Concordo pienamente con quanti mi hanno preceduto... e su questo non aggiungo altro.

Ci sarebbe da dire che quando c'è stato l'attentato di Charlie Hebdo i cosiddetti grandi del mondo hanno fatto quella pagliacciata a Parigi e niente di niente per questa tragedia immane! neanche per salvare la faccia! (non che serva a molto, intendiamoci)

Per quanto riguarda la gestione di questa crisi (non certo delle cause) c'è da dire che questi avvenimenti impongono decisioni in poche ore. Mentre l'Europa di si riunisce, riflette, emana ecc i singoli Paesi prendono decisioni spesso semplicistiche (vedi muri e frontiere varie).

Messaggio modificato da Il_Dott il Sep 4 2015, 08:52 AM
vettori
Messaggio: #22
Foto del genere se ne sono viste tante e tante se ne vedranno, è la "potenza" della fotografia, capace con l'immagine di un attimo, di far "pensare" per molto tempo. I video non credo abbiano questa potenza perchè sono meno fruibili, per vedere un video serve un mezzo tecnico, la foto quando è stampata è alla portata di tutti.
vz77
Messaggio: #23
QUOTE(nikosimone @ Sep 3 2015, 03:51 PM) *
Spero di non contravvenire ad alcuna regola del forum, se così fosse me ne scuso in anticipo.
E spero che, se vi interessa parlarne, si riusciranno a mantenere toni pacati, civili, rispettosi e lontani da giudizi politici di ogni tipo.
Foto come queste devono essere pubblicate su testate giornalistiche ad amplissima diffusione e mostrate dai telegiornali?


Aggiungo una interessante intervista che offre molti spunti di riflessione:

http://www.radiocittafujiko.it/news/bimbo-...ndo-va-cambiato
Io ancora non ho capito la risposta giusta, se c'è.


credo sia una domanda che tutti dobbiamo porci e solo in questo vedo lo scopo di pubblicarla. ma la mia risposta alla tua domanda se devono essere pubblicate è NO.

quel bambino, perfino morto e buttato sulla spiaggia così, è di bellezza sconcertante. sembra addormentato. e questa sua serenità amplifica il senso di tragedia che si prova. in ciò sta la bellezza di tanta fatalità. ma ha senso pubblicala?
cosa cambia al mondo? quando vedremo la foto del cranio esplosi di kennedy col cervello sul cofano se solo ai tempi ci fossero state le attuali telecamere 4k? quando vedremo le foto di gambe consumate dai vermi di bambini che muoiono in mezzo alla terra di fame? cosa cambia all'umanità sapere che un bambolotto crepa sulla sabbia annegato? a che serve questa perversità nel cercare immagini ad alto contenuto di disperazione? cosa facciamo noi tutti i giorni per gli immigrati prima o dopo foto così? cambia forse l'umanità vedere ciò che già si racconta e si dice? forse l'abitudine alla morte, alla malattia, agli incidenti mortali, procura qualcosa in più in tutti noi di una semplice e devastante ABITUDINE allo schifo? dove tutti diventeremo impassibili e razionali come devono fare i soccorritori che tutti i giorni raccolgono pezzi di corpo sparpagliati di suicidi o di incidenti o di delitti o cosa? ma dove vogliamo arrivare? di vergognoso c'è solo questo. che ormai quando assisti ad un incidente, escono dalle auto 10 persone con i cellulari e filmano il morto incastrato fra le lamiere fumanti e lo postano su youreporter. di vergognoso c'è solo che un fotografo o presunto tale guadagni dei soldi o fama faceno foto simili. di vergognoso c'è solo l'uomo che decide di pubblicarle, e in prima pagine. di vergognoso c'è solo l'uomo, e questo si sapeva prima di quella foto. e non c'era bisogno di quel bambino, che spero si stia in paradiso facendo grandissime risate vedento quanto è diventato famoso, perché in fondo lassù si sta molto meglio che qui in mezzo a tanti codardi che si riempiono gli occhi e le tasche di atrocità, ma non fanno nulla nemmeno per salutare il vicino di caso che muore di solitudine.

Messaggio modificato da vz77 il Sep 4 2015, 04:01 PM
vz77
Messaggio: #24
QUOTE(vz77 @ Sep 4 2015, 05:00 PM) *
credo sia una domanda che tutti dobbiamo porci e solo in questo vedo lo scopo di pubblicarla. ma la mia risposta alla tua domanda se devono essere pubblicate è NO.

quel bambino, perfino morto e buttato sulla spiaggia così, è di bellezza sconcertante. sembra addormentato. e questa sua serenità amplifica il senso di tragedia che si prova. in ciò sta la bellezza di tanta fatalità. ma ha senso pubblicala?
cosa cambia al mondo? quando vedremo la foto del cranio esplosi di kennedy col cervello sul cofano se solo ai tempi ci fossero state le attuali telecamere 4k? quando vedremo le foto di gambe consumate dai vermi di bambini che muoiono in mezzo alla terra di fame? cosa cambia all'umanità sapere che un bambolotto crepa sulla sabbia annegato? a che serve questa perversità nel cercare immagini ad alto contenuto di disperazione? cosa facciamo noi tutti i giorni per gli immigrati prima o dopo foto così? cambia forse l'umanità vedere ciò che già si racconta e si dice? forse l'abitudine alla morte, alla malattia, agli incidenti mortali, procura qualcosa in più in tutti noi di una semplice e devastante ABITUDINE allo schifo? dove tutti diventeremo impassibili e razionali come devono fare i soccorritori che tutti i giorni raccolgono pezzi di corpo sparpagliati di suicidi o di incidenti o di delitti o cosa? ma dove vogliamo arrivare? di vergognoso c'è solo questo. che ormai quando assisti ad un incidente, escono dalle auto 10 persone con i cellulari e filmano il morto incastrato fra le lamiere fumanti e lo postano su youreporter. di vergognoso c'è solo che un fotografo o presunto tale guadagni dei soldi o fama faceno foto simili. di vergognoso c'è solo l'uomo che decide di pubblicarle, e in prima pagine. di vergognoso c'è solo l'uomo, e questo si sapeva prima di quella foto. e non c'era bisogno di quel bambino, che spero si stia in paradiso facendo grandissime risate vedento quanto è diventato famoso, perché in fondo lassù si sta molto meglio che qui in mezzo a tanti codardi che si riempiono gli occhi e le tasche di atrocità, ma non fanno nulla nemmeno per salutare il vicino di caso che muore di solitudine.


ps. la fotografa dichiara "volevo far sentire l'urlo del corpo". ecco. è davvero vergognoso. e mi sorprende che sia una donna, probabilmente senza figli, a dire una cosa simile e a scattare.
Il_Dott
Messaggio: #25
QUOTE(vz77 @ Sep 4 2015, 05:00 PM) *
credo sia una domanda che tutti dobbiamo porci e solo in questo vedo lo scopo di pubblicarla. ma la mia risposta alla tua domanda se devono essere pubblicate è NO.

quel bambino, perfino morto e buttato sulla spiaggia così, è di bellezza sconcertante. sembra addormentato. e questa sua serenità amplifica il senso di tragedia che si prova. in ciò sta la bellezza di tanta fatalità. ma ha senso pubblicala?
cosa cambia al mondo? quando vedremo la foto del cranio esplosi di kennedy col cervello sul cofano se solo ai tempi ci fossero state le attuali telecamere 4k? quando vedremo le foto di gambe consumate dai vermi di bambini che muoiono in mezzo alla terra di fame? cosa cambia all'umanità sapere che un bambolotto crepa sulla sabbia annegato? a che serve questa perversità nel cercare immagini ad alto contenuto di disperazione? cosa facciamo noi tutti i giorni per gli immigrati prima o dopo foto così? cambia forse l'umanità vedere ciò che già si racconta e si dice? forse l'abitudine alla morte, alla malattia, agli incidenti mortali, procura qualcosa in più in tutti noi di una semplice e devastante ABITUDINE allo schifo? dove tutti diventeremo impassibili e razionali come devono fare i soccorritori che tutti i giorni raccolgono pezzi di corpo sparpagliati di suicidi o di incidenti o di delitti o cosa? ma dove vogliamo arrivare? di vergognoso c'è solo questo. che ormai quando assisti ad un incidente, escono dalle auto 10 persone con i cellulari e filmano il morto incastrato fra le lamiere fumanti e lo postano su youreporter. di vergognoso c'è solo che un fotografo o presunto tale guadagni dei soldi o fama faceno foto simili. di vergognoso c'è solo l'uomo che decide di pubblicarle, e in prima pagine. di vergognoso c'è solo l'uomo, e questo si sapeva prima di quella foto. e non c'era bisogno di quel bambino, che spero si stia in paradiso facendo grandissime risate vedento quanto è diventato famoso, perché in fondo lassù si sta molto meglio che qui in mezzo a tanti codardi che si riempiono gli occhi e le tasche di atrocità, ma non fanno nulla nemmeno per salutare il vicino di caso che muore di solitudine.


Scusami ma non sono d'accordo. A parte il ruolo intrinseco di memoria storica, c'è anche la necessità di informare le nuove generazioni. Non ci siamo solo noi, che un po' di schifo l'abbiamo visto. Ci sono anche i diciottenni di oggi che non hanno mai visto una foto dei campi di concentramento, ma che tra 10 anni ricorderanno questa foto. Questo è lo schifo per loro. Non puoi interrompere la memoria storica!
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
Pubblicare Un Libro belt NIKON LIFE 21 24-03-2005 01:03
Pubblicare Fotografie Che Non è Legale Pubblicare riccardobucchino.com NIKON SUSHI BAR 10 10-03-2014 18:32
Pubblicare Le Foto Lucdag NIKON DIGITAL REFLEX 8 20-09-2007 21:31
Come pubblicare un album ? envi12 NIKON DIGITAL REFLEX 6 02-05-2006 08:20
Foto Da Pubblicare MircoGorzanelli NIKON SUSHI BAR 0 12-11-2007 11:12
2 Pagine: V   1 2 >