FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
4 Pagine: V  < 1 2 3 4 >  
B/n, Ma Quale Nicchia?
Una miniera di possibilità
Rispondi Nuova Discussione
Fabio Pianigiani
Messaggio: #26
QUOTE(teseo @ May 9 2006, 02:25 AM)
...
Il bianco e nero cerco di ottimizzarlo per quello che è possibile fare con il computer , certo non è la stessa cosa , però si può tentare con un certo successo la strada dell'ottimizzazione delle varie fasi e soprattutto cercare il più possibile di perfezionare il rapporto con il laboratorio .
...

Pantaloncini corti a parte ... laugh.gif ... credo che in questo passaggio risieda la chiave di volta per dissolvere i dubbi B&W digitale si - B&W digitale no.
Se è vero che chi stampa in proprio il B&W ottimizza tutti i passaggi, dalla scelta della pellicola all'asciugatura del foglio, nella stampa digitale spessissimo ci si affida al Lab. Rinunciando proprio al controllo nella parte più importante dell'intero processo. E' infatti solo recentemente che sono state commercializzate delle stampanti dedicate al B&W finalmente all'altezza di tale nome. Sono pochi modelli di pochissime marche, e ancor meno sono coloro in grado di saperle far funzionare a dovere, proprio per la recente tecnologia messaci a disposizione a prezzi ... sopportabili.
Ho avuto il piacere di veder stampare dal tecnico, i files ottimizzati per la filiera stampante/carta/inchiostri.
Tanto di cappello ... guru.gif
teseo
Messaggio: #27
QUOTE(kurtz @ May 10 2006, 08:07 AM)
... credo che in questo passaggio risieda la chiave di volta per dissolvere i dubbi B&W digitale si - B&W digitale no.
Se è vero che chi stampa in proprio il B&W ottimizza tutti i passaggi, dalla scelta della pellicola all'asciugatura del foglio, nella stampa digitale spessissimo ci si affida al Lab. Rinunciando proprio al controllo nella parte più importante dell'intero processo. E' infatti solo recentemente  che sono state commercializzate delle stampanti dedicate al B&W finalmente all'altezza di tale nome. Sono pochi modelli di pochissime marche, e ancor meno sono coloro in grado di saperle far funzionare a dovere, proprio per la recente tecnologia messaci a disposizione a prezzi ... sopportabili.
Ho avuto il piacere di veder stampare dal tecnico, i files ottimizzati per la filiera stampante/carta/inchiostri.
Tanto di cappello ...
*



E infatti è solo recentemente che le case produttrici di stampanti si stanno impegnando nella progettazione e nella realizzazione ( reale e non solo sulla carta , con prezzi da capogiro ) di stampanti SERIE dedicate al bianco e nero . State pur certi che l'introduzione di files da stampa a 16 bit per canale da parte della Adobe combinata con le nuovissime stampanti comandate da software di gestione "possibili" farà veramente la differenza con la realtà attuale .
Attualmente ottengo delle stampe ottime dal mio laboratorio : ho scritto "ottime" , non "eccellenti" .
Però spero di potere in futuro controllare tutto il processo con l'acquisto di una stampante di nuova tecnologia e generazione , per poter finalmente colmare l'ultimo divario con il bianco e nero chimico .
Certo però che si deve perfezionare e affinare sempre di più e giorno per giorno il proprio workflow digitale , cosa che diviene più difficile se ci si serve ancora del procedimento chimico .
Se si usa esclusivamente il digitale e si cerca di spremerlo a dovere , i risultati arriveranno...
se invece si continua a contare sull'analogico , spesso si dedica meno impegno a chiedere di più a Photoshop , tanto c'è la pellicola ...
giannizadra
Messaggio: #28
QUOTE(teseo @ May 10 2006, 02:54 PM)
se invece si continua a contare sull'analogico , spesso si dedica meno impegno a chiedere di più a Photoshop , tanto c'è la pellicola ...
*



A Photoshop chiederei che non mi chiedesse di acquistare una nuova versione all'anno, per potervi installare il plugin che legge i miei raw.. mad.gif
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #29
Sul problema della qualità della stampa non credo che il "pareggio" sia proprio dietro l'angolo...Per intenderci, non è solo il fatto d'avere un paio di inchiostri grigi in più (a carissimo prezzo) a risolvere la questione.
Ma vedo che il discorso viene sistematicamente spostato su "ciò che è più produttivo", mentre l'intento dichiarato di questo 3d era quello di verificare la possibilità concreta (leggi, disponibilità di prodotti) di continuare a scattare, sviluppare e stampare in bianconero "argentico" per chi ama questo genere di procedimento.
Ritornando ai "cavalli" della prima risposta di Ugo, visto che sono i suoi interventi a concentrarsi (com'è giusto che sia in un'ottica professionale) sulla "produttività": qui si parla della possibilità che c'è ancora, per chi ha questo interesse, di far "galoppare" la propria passione contando su un'ampia gamma di prodotti (più ampia di quando il bianconero era "di moda") che garantiscono qualità elevata e costi accettabili. Punto.
Se si risponde che per andare in fretta da Milano a Monaco di Baviera è meglio una Ferrari di un cavallo, si dice certamente una cosa vera, ma si va anche fuori tema. Se poi dal piano del "diletto" si passa a quello commerciale (nessuno trasporta più merci con carro e cavallo) si dice un'altra verità che sconfina nell'ovvietà, ma del fatto che uno Scania porta più putrelle d'acciaio di un purosangue arabo, a un appassionato d'equitazione interessa ben poco.

Per quanto riguarda l'intervendo di Federico, ci sono alcuni passaggi che non mi convincono:

sulla disparità di costi fra analogico e digitale in riferimento al bianconero:

Naturalmente a parità di scatti nel chimico...ed escludendo, come ne mio caso per mancanza di spazio e tempo per imparare, la camera oscura.

E' un'esclusione che "vanifica" il punto di partenza del discorso, che è appunto quello di verificare la possibilità di "mantenere in vita" l'intero processo argentico sia per quanto riguarda la disponibilità, sia per quanto riguarda i costi. Scattare e affidare i rullini bn al laboratorio non è stato MAI economico e tantomeno gratificante sotto il profilo dei risultati. Al momento, una stampa fatta in proprio in camera oscura costa infinitamente meno di una ottenuta con una stampante inkjet d'ultima generazione, con carta di pari qualità e con i costosi nuovi inchiostri che consentono una miglior gestione della monocromia...con un risultato finale neppure paragonabile.

La statistica di Oesse è falsissima, nel senso che è assolutamente inattendibile:

1)è tenuta all'interno di un forum specialistico dove la popolazione non rispecchia di certo la popolazione generale.Oltretutto è un forum limitato, dove può scrivere solo il possessore di Nikon



Tutte le statistiche hanno un ampio margine d'errore...Il discorso si potrebbe però ribaltare evidenziando che il "campione" è una comunità on line, che dunque per necessità ha familiarità e dimestichezza con l'informatica...Conosco peraltro tantissimi fotografi che non frequentano comunità on line e non posseggono computer...Ci scrivono solo i possessori Nikon? Certo, ma che significa? Che Nikon è più "pellicolara" di Canon? Non credo.


Vorrei far riflettere solo sù un dato: la Magnum Photos già nella sua sede di New York accetta solamente portfolio in digitale....anche i loro fotografi, in molti almeno, stanno passando al digitale...e se qui non si parla di qualità non sò davvero dove si potrebbe parlarne!

Magnum è un'agenzia, che vende ai giornali...Dunque il mercato dell'informazione chiede colore e rapidità. Cioè digitale. By the way, non si creda che altissima definizione e dettaglio elevatissimo siano il "must" di una agenzia che lavora per gli organi d'informazione: visto che le immagini viaggiano in rete e devono essere trattate dai sistemi editoriali, ti assicuro che un file da 500 kb è già fin troppo "pesante"....


Per quanto riguarda le Lucky...scelta rispettabile, per carità, ma forse si tratta di uno dei pochi settori nei quali lo sfruttamento della manodopera minorile è inesistente...

Diego

giannizadra
Messaggio: #30
QUOTE(tembokidogo @ May 10 2006, 08:55 PM)

Per quanto riguarda l'intervendo di Federico, ci sono alcuni passaggi che non mi convincono:

sulla disparità di costi fra analogico e digitale in riferimento al bianconero:


Diego
*




Sul punto, Diego, vorrei rafforzare la tua tesi:
scordiamocelo che i costi del digitale siano inferiori.
Aggiornamenti hardware, aggiornamenti software, maggior costo delle attrezzature e loro più rapida obsolescenza, memory card, storage, maggiori costi del materiale di consumo, portano a costi annui ben superiori a un centinaio di rullini con sviluppo..
Per chi stampa in proprio il confronto in termini puramente economici è a netto vantaggio della pellicola.

Quanto ai cavalli, sabato vado ad Asiago a fotografare l'adunata degli alpini.
Siamo nel 2006, cionondimeno (per fortuna) autoarticolati zero, ma tanti muli.. rolleyes.gif
paole
Messaggio: #31


Scusate l'OT...

Anteprima(e) allegate
Immagine Allegata

 
GreenPix
Messaggio: #32
ciao a tutti...

come Gianni già sa.... mi sono regalato una f5 d'occasione!... per farci cosa? ....

B&W!!!

ho rispolverato la mia camera oscura... datata, ma ancora funzionante (ero studente... con i pantaloni lunghi però... quando con molti risparmi l'ho comprata e ci stampavo quallo che facevo con una zenit E).

Comunque Diego mantengo la scommessa... la digitale la ricompri ....eh se la ricompri!

Bruno
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #33
Bruno, hai perso una puntata... tongue.gif
La D70 ce l'ho ancora, sta col 18-35 in una "fondina" Lowepro in macchina: per tutte quelle volte che sei in giro a fare tutt'altro, e ti viene da dire "ah, se avessi qui la reflex!" Un uso un po' da "compattona?" Certamente, ma piuttosto che svenderla, con gli 8 giga di memoria, l'Argosy e quant'altro...
Intanto lavorano a pieno ritmo FM3a ed Fe, le ottiche fisse più l'80-200: stanno abbuffandosi di Fomapan e Efke, con qualche Provia ogni tanto per cambiare sapore...e Durst e scanner aspettano la loro parte. wink.gif
Diego
Hannibal
Messaggio: #34
Io fotografo solo in bianco e nero e anche a me vengono angosce del genere; ultimamente sempre di piu', dopo aver saputo che e' cessata la produzione di carta Ilford Baritata Gallery ( con gradazioni da 1 a 4) . Che tragedia !!
Spero comunque che il bianco e nero a pellicola non cessi di esistere, mi crollerebbe un mondo addosso, soprattutto ora che sono intenzionato ad acquistare un altro corpo e obiettivio molto costosi.
Non si puo' digitalizzare tutto. Libri , foto, cibo...
Mi duole il cuore a volte quando sento parlare persone , che sono totalmente passate al digitale o hanno iniziato dallo stesso, che remano contro alla fotografia a pellicola : e' passata , antica...

Annibale
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #35
Notizia falsa: la Gallery è ancora in produzione!
Diego
apeiron
Nikonista
Messaggio: #36
QUOTE(tembokidogo @ May 15 2006, 05:51 PM)
Notizia falsa: la Gallery è ancora in produzione!
Diego
*


Beh, questo mi rende felice. E' però vero che è un pò difficile trovarla.
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #37
QUOTE(Diogene @ May 5 2006, 09:59 PM)
Adoro le minoranze.
Trovo bellissimo sentirmi lo 0,1 %
*




Parole Sante ...ha già parlato per me.

Messaggio modificato da Nicolas Nicolakakis il May 16 2006, 12:21 AM
apeiron
Nikonista
Messaggio: #38
QUOTE(tembokidogo @ May 15 2006, 09:00 AM)
Bruno, hai perso una puntata... tongue.gif
La D70 ce l'ho ancora, sta col 18-35 in una "fondina" Lowepro in macchina: per tutte quelle volte che sei in giro a fare tutt'altro, e ti viene da dire "ah, se avessi qui la reflex!" Un uso un po' da "compattona?" Certamente, ma piuttosto che svenderla, con gli 8 giga di memoria, l'Argosy e quant'altro...
Intanto lavorano a pieno ritmo FM3a ed Fe, le ottiche fisse più l'80-200: stanno abbuffandosi di Fomapan e Efke, con qualche Provia ogni tanto per cambiare sapore...e Durst e scanner aspettano la loro parte. wink.gif
Diego
*


Diego, tu mi sei simpatico, non c'è niente da fare! biggrin.gif
apeiron
Hannibal
Messaggio: #39
smile.gif
dormo tranquillo insomma!!!
grazie

spero di poter dormire tranquillo almeno per altri 50 anni.
Ciao Annibale
toad
Messaggio: #40
Mi unisco per solidarietà smile.gif .
Pur essendo passato di recente al digitale "serio", mi sono da poco ricomprato tank & quant'altro. Domenica ho fatto un paio di rulli 6X6 di Fuji Neopan 100. Una di queste sere li svilupperò. Sarà sicuramente un'emozione perché tornerò indietro di molti anni...
Il problema sarà poi l'eventuale stampa, ma vedremo. Una cosa alla volta.
Vi terrò informati. wink.gif
giannizadra
Messaggio: #41
QUOTE(Hannibal @ May 16 2006, 06:42 PM)
smile.gif
dormo tranquillo insomma!!!
grazie

spero di poter dormire tranquillo almeno per altri 50 anni.
Ciao Annibale
*



Se dormi per 50 anni, di foto ne fai pochine... biggrin.gif
Gianluca-Capiozzo
Messaggio: #42
Spero di fare cosa gradita... chimici AGFA nuovamente disponibili (Rodinal compreso) wink.gif

Metterei il link ma purtroppo è di un sito, che fa commercio e non vorrei andare contro le regole del forum, quindi se interessa mando via PM wink.gif
apeiron
Nikonista
Messaggio: #43
QUOTE(Gianluca-Capiozzo @ May 18 2006, 01:50 PM)
Spero di fare cosa gradita... chimici AGFA nuovamente disponibili (Rodinal compreso)  wink.gif

Metterei il link ma purtroppo è di un sito, che fa commercio e non vorrei andare contro le regole del forum, quindi se interessa mando via PM  wink.gif
*


si grazie, volentieri.
Apeiron
nuvolarossa
Messaggio: #44
...Quando Claudio stampava con i calzoncini corti io ancora ero un'idea che frullava nella testa dei miei genitori.... laugh.gif

Premesso che pur avendo sempre stampato poco (e male), ho però subito il fascino della camera oscura, credo che la soddisfazione di veder comparire le sfumature di grigio su un foglio bianco non le potrà mai dare nessuna macchina a controllo numerico.
Inoltre nessuna stampante e nessun sensore ALLO STATO ATTUALE possono eguagliare la qualità di un bianconero chimico.
Quindi benvengano i sopravvissuti e benvengano le aziende che ancora producono emulsioni e carte.
Siano maledette però quelle aziende che per produrre emulsioni e carte si avvalgono di mano d'opera a basso costo o, peggio, di bambini.... Cosa che peraltro sanno fare benissimo tutte le aziende (compreso quelle che producono sensori e circuiti elettronici), quindi cerchiamo di non scendere su questo campo...
Gianluca-Capiozzo
Messaggio: #45
QUOTE(nuvolarossa @ May 18 2006, 05:58 PM)

Siano maledette però quelle aziende che per produrre emulsioni e carte si avvalgono di mano d'opera a basso costo o, peggio, di bambini.... 
*



Urca questa proprio non la sapevo, e mi dispiace alquanto mad.gif

Se puoi ed hai info a riguardo mandami in PM il nome di chi opera questo bieco sfruttamento, provvedero mantinete ad eliminare questi nomi dalla lista dei miei acquisti dry.gif
Utente cancellato
DEREGISTRATO
Messaggio: #46
QUOTE(nuvolarossa @ May 18 2006, 05:58 PM)
...Quando Claudio stampava con i calzoncini corti io ancora ero un'idea che frullava nella testa dei miei genitori....  laugh.gif

Premesso che pur avendo sempre stampato poco (e male), ho però subito il fascino della camera oscura, credo che la soddisfazione di veder comparire le sfumature di grigio su un foglio bianco non le potrà mai dare nessuna macchina a controllo numerico.
Inoltre nessuna stampante e nessun sensore ALLO STATO ATTUALE possono eguagliare la qualità di un bianconero chimico.
Quindi benvengano i sopravvissuti e benvengano le aziende che ancora producono emulsioni e carte.
Siano maledette però quelle aziende che per produrre emulsioni e carte si avvalgono di mano d'opera a basso costo o, peggio, di bambini....  Cosa che peraltro sanno fare benissimo tutte le aziende (compreso quelle che producono sensori e circuiti elettronici), quindi cerchiamo di non scendere su questo campo...
*



Bah, a parte le Lucky (ma i processi altamente automatizzati dovrebbero escludere questa eventualità) non credo che sia il caso dei materiali di cui parliamo, visto che vengono prodotti quasi tutti in paesi Ue...
Diego
PsicheAlCubo
Nikonista
Messaggio: #47
Ho letto tutto con attenzione e interesse..d'altra parte ci sono verità sia da una parte ke dall'altra..vorrei limitarmi solo ad una considerazione MERAMENTE economica: in termini assoluti NON si può dire ke sia più conveniente digitale o pellicola perkè dipende semplicemente dall'uso ke ne facciamo-->certo ke se mi prendo una D200 e poi faccio 200 scatti l'anno mi conveniva restare a pellicola..però il bello (in questo caso) del digitale è ke se "non navigo nell'oro" non ho bisogno di trattenermi nello scattare pensando ai soldi ke sto buttando via in pellicola-sviluppo-stampa di una cioffeca..ma potrei volendo continuare anke a sparare raffike da 20 fotogrammi per poi tenermi solo quella venuta meglio..

io NON possiedo una reflex digitale..e gli unici approcci ke ho avuto in tal senso finora derivano solo da una compattina casio da 4 MP di proprietà della mia ragazza e usando solo pellicola per l'appunto mi sono trovato più volte a dover affrontare periodi "morti" anke lunghi semplicemente per l'impossibilità di portare a sviluppare-stampare i miei scatti o anke semplicemente a comprarmi i rullini..se avessi posseduto una digitale questo non sarebbe avvenuto..perkè avrei potuto salvare su altri supporti gli scatti in attesa di avere la possibilità di stamparli..

Fatta questa piccola premessa..ripeto SOLO economica..per tutto il resto-->lunga vita alla pellicola biggrin.gif !!
Carloniz
Validating
Messaggio: #48
Ciao forum.
Ho letto con attenzione la discussione, ma siete così sicuri che il B/W sia così una nicchia di mercato?
E' poco che mi sono avvicinato a questo fantastico mondo ed ho visto che si può tovare di tutto e di più.
In questa mia ricerca l'idea che mi sono fatto è che solo in Italia il B/W è davvero una nicchia.
Poco tempo fa leggevo un' intervista al proprietario di un negozio specializzato in prodotti per il B/W, questo sosteneva che in molti paesi: U.S.A, Germania, Spagna, per citarne alcuni, la richiesta di materiali per il B/W è aumentato.
In questa particolare classifica l'Italia è al penultimo posto prima della Grecia hmmm.gif .
Questo mi ha colpito e non poco.

davide raponi
Messaggio: #49
Io come neofita,
sono contento che l'analogico e il b/n resterà in vita ancora per molto.......
Una domanda che vi farà sbellicare dalle risate:
Ma una pellicola a colori, può essere stampata in b&n?
Oppure dipende totalmente dalla pellicola?
Scusate l'ignorantezza... unsure.gif
carlotan
Messaggio: #50
Se qualcuno sa dove trovare le Berrger e le gigafilm mi manda un mess in privato per l'indirizzo?

Grazie!
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
B/n, Ma Quale Nicchia? tembokidogo NIKON F 35mm e Scanner 93 11-09-2011 17:41
La Stella E La Nicchia alessandro.sentieri Paesaggio 29 22-10-2009 00:07
Il Re Del Bar (nicchia) alcarbo NIKON SUSHI BAR 12 01-08-2017 20:03
La Nicchia perseutoni Still-Life 9 03-12-2010 08:23
Qual'è La Nicchia Migliore Per I Principianti? Dario-80 TECNICHE Fotografiche 5 05-10-2013 21:49
4 Pagine: V  < 1 2 3 4 >