FORUM NIKONCLUB

Condividi le tue conoscenze, aiuta gli altri e diventa un esperto.

Chiudi
TITOLO*
DOMANDA*
AREA TEMATICA INTERESSATA*
2 Pagine: V   1 2 >  
Regolare Iso
Rispondi Nuova Discussione
DarioTarasconi
Messaggio: #1
Salve a tutti
una semplice domanda, secondo voi la regolazione degli iso va a incidere sulla foto oltre a variare l'esposizione?
Mi spiego meglio se seleziono iso 100 - f 4 - tempo di posa 1/125 oppure iso 400 - f 4 - tempo di posa 1/500 le due foto vengono uguali (senza tener conto del rumore)?
Grazie a tutti quelli che mi risponderanno
Dario

Messaggio modificato da dariuss il Jan 25 2014, 09:46 PM
buzz
Staff
Messaggio: #2
Se non tieni conto del rumore l'esposizione si equivale.
Se non tieni conto della profondità di campo o della diffrazione, scattare a 1/1000 f 6.3 oppure 1/500 f9 o 1/125 f18 è lo stesso.
Lo stesso dicasi se non ti interessa la rapidità di scatto.

Le varie opzioni si usano in base alle necessità e al risultato che si vuole ottenere.
DarioTarasconi
Messaggio: #3
QUOTE(buzz @ Jan 25 2014, 10:23 PM) *
Se non tieni conto del rumore l'esposizione si equivale.
Se non tieni conto della profondità di campo o della diffrazione, scattare a 1/1000 f 6.3 oppure 1/500 f9 o 1/125 f18 è lo stesso.
Lo stesso dicasi se non ti interessa la rapidità di scatto.

Le varie opzioni si usano in base alle necessità e al risultato che si vuole ottenere.

Io alzo gli Iso per diminuire il tempo di posa o per aprire di piu il diaframma, tutto in maniera proporzionale, e su questo siamo tutti d'accordo.
Ti faccio un altro esempio: scatto un notturno in Aperture priority, imposto f 11, iso 100 e la maccina mi sceglie il tempo di posa, mettiamo per esempio 10 secondi.
Rieseguo lo stesso scatto e imposto iso 1600 la macchina mi riduce di 4 stop il tempo di posa (f sempre 11)
Le due foto risultano esposte uguali, ma non sono convinto che quando le guardo siano identiche

Messaggio modificato da dariuss il Jan 25 2014, 11:53 PM
Alessandro_Nuti
Messaggio: #4
Inevitabile che se alzi gli iso la foto sarà comunque, ad esposizione corretta, condizionata dal "rumore" che si traduce, in soldoni, in effetto grana fin quanto la macchina "regge gli iso" che poi non è mai da considerarsi il valore massimo che essa può raggiungere ed ovviamente a seconda delle condizioni di luce ed ombra della scena che vai a riprendere. Più alzi gli iso e più che l'effetto grana viene meno per poi tradursi in macroscopico disturbo più o meno visibile. Dipende dalla macchina e come ti dicevo dalla composizione delle zone di luce/ombra della scena.

Per quanto riguarda l'esempio che facevi dei due scatti uno ad iso 100 e l'altro a iso 1600 ad esposizione corretta per entrambe è chiaro che di risulta le foto si presentino una diversa dall'altra, proprio per quanto t'ho detto sopra.

La regolazione degli iso non serve solo a facilitare il fotografo nel dare la possibilità di ridurre i tempi di posa, così come è per la regolazione d'apertura del diaframma, apri tutto il diaframma mica perchè necessariamente ti manca luce oppure vuoi impostare un valore dei tempi più rapido! Ogni impostazione c'ha diversi perché a seconda di cosa vuoi realizzare.

Ciao!
Alessandro
DarioTarasconi
Messaggio: #5
QUOTE(Boar @ Jan 26 2014, 12:31 AM) *
Inevitabile che se alzi gli iso la foto sarà comunque, ad esposizione corretta, condizionata dal "rumore" che si traduce, in soldoni, in effetto grana fin quanto la macchina "regge gli iso" che poi non è mai da considerarsi il valore massimo che essa può raggiungere ed ovviamente a seconda delle condizioni di luce ed ombra della scena che vai a riprendere. Più alzi gli iso e più che l'effetto grana viene meno per poi tradursi in macroscopico disturbo più o meno visibile. Dipende dalla macchina e come ti dicevo dalla composizione delle zone di luce/ombra della scena.

Per quanto riguarda l'esempio che facevi dei due scatti uno ad iso 100 e l'altro a iso 1600 ad esposizione corretta per entrambe è chiaro che di risulta le foto si presentino una diversa dall'altra, proprio per quanto t'ho detto sopra.

La regolazione degli iso non serve solo a facilitare il fotografo nel dare la possibilità di ridurre i tempi di posa, così come è per la regolazione d'apertura del diaframma, apri tutto il diaframma mica perchè necessariamente ti manca luce oppure vuoi impostare un valore dei tempi più rapido! Ogni impostazione c'ha diversi perché a seconda di cosa vuoi realizzare.

Ciao!
Alessandro

Ciao Alessandro, ti ringrazio per la risposta
Il tuo discorso non fa una piega ma preferirei un esempio pratico su come imposti gli iso in base a cosa vuoi ottenere (come dici tu non solo uno scatto con tempo di posa minore)
tieni conto che nel mio esempio ho tenuto l'apertura fissa

Messaggio modificato da dariuss il Jan 26 2014, 12:58 AM
buzz
Staff
Messaggio: #6
Un altro motiv per il quale le foto risulteranno essere diverse è il contrasto generale della foto.
Alzare gli ISO significa amplificare di base il segnale captato dal sensore, per cui ad alte sensibilità ovvero alte amplificazioni, il contrasto generale sarà minore, con la conseguenza di una foto più "slavata".

L'esempio pratico? usa gli ISO più bassi possibile sempre. alzali solo quando necessità impone. Cioè, se devi abbreviare il tempo di posa (evitare il mosso) o chiudere il diaframma (grande profondità di campo)
DarioTarasconi
Messaggio: #7
Ok ma lasciando un attimo da parte l'elettronica e la matematica mi piacerebbe sentire il parere di qualcuno che regola gli iso a seconda della scena delle luci o per cercare una determinata atmosfera
Il senso che volevo dare al topic era questo
buzz
Staff
Messaggio: #8
Dubito che ce ne siano. Tutti regoliamo gli iso a secondo la luce che c'è.
Fino ad ora non conosco nessuno che utilizzi gli iso elevati volontariamente per effetti creativi, che puoi molto meglio controllare con un filtro di qualsiasi programma.
Forse per esperimento o dimenticanza.
puoi vederlo tu stesso facendo una prova. Fai la stessa foto a 100 iso, e poi rifalla a 6400. confronta le foto e vedi come potresti usare l'effetto ottenuto.
Niente di tanto creativo. Solo uso in base alla necessità.
Alessandro_Nuti
Messaggio: #9
QUOTE(dariuss @ Jan 26 2014, 08:45 PM) *
Ok ma lasciando un attimo da parte l'elettronica e la matematica mi piacerebbe sentire il parere di qualcuno che regola gli iso a seconda della scena delle luci o per cercare una determinata atmosfera
Il senso che volevo dare al topic era questo


Parlando di atmosfera e solo di quella, alzare gli iso significa accentuare, seppur in minima misura, la presenza di disturbo che si traduce in effetto grana. Portare però gli iso ai valori massimi supportati dalla macchina (scelta di necessità e comunque sconsigliata) significa imprimere nella foto un disturbo inguardabile.
Personalmente alzo gli iso, sempre nei limiti accettabili di resa, nello scatto di alcune foto in bianco e nero per rendere la foto ancora più cruda (meno liscia alla vista), per evidenziarne la drammaticità del momento per esempio.
Quest'effetto ovviamente lo puoi anche ottenere scattando a 200 iso e poi applicando l'effetto grana in pp. Sono scelte.

Ciao.
Alessandro
Salvo_Passarello
Messaggio: #10
La velocità ISO è un concetto che deriva dalla sensibilità che il vecchio rullino aveva verso la luce. Valori fino a 200 ASA erano considerati validi per il diurno e nella stampa non generavano puntini che apparivano nella foto stampata. Mentre a 400 ASA su riprese notturne apparivano tanti puntini che costituiscono quello che ora viene chiamati rumore. Il rumore sarebbe una incapacità del sensore ad una certa velocità di entrata della luce a non riuscire a trasmetterla correttamente. In riprese diurne il range 80/100 fino a 400 con opportuni accorgimenti può considerarsi uno stndard da adottare. Nelle riprese notturne per avere un rumore digitale accettabile è meglio non superare i 800 ISO. Dopo meno luce esterna c'è e più il rumore aumenta. Molto è affidato anche all'obiettivo e alla sua capacità di apertura iniziale . Un obiettivo F:2.8 è sicuramente più stabile di uno F:3.5 o superiori. Questo perché più luce entra dall'esterno e meno il sensore produce rumore. L'unica soluzione per un rumore elevato a ISO alto ed in presenza di poca luce è quello di lavorare in post con programmi idonei alla rimozione di tale disturbo e valutare se il risultato è accettabile .. nelle esposizioni notturne si deve trovare un equilibrio tra la velocità ISO e il tempo di scatto. Solo l'uso del flash dove possibile risolve alcuni problemi anche se c'è il rischio di incorporare bagliori strani se l'obiettivo è troppo aperto ... una ripresa in movimento in notturno è complessa in condizioni di scarsa illuminazione che preferisce tempi di esposizione lunghi ... non c'è una regola per tutte le situazioni ma la conoscenza delle tue attrezzature ti potrà dire quello che è possibile o non possibile fare. A volte non si può avere quello che una data macchina e obiettivo non possono darti. Chi scatta a 3200 ISO deve sicuramente intervenire in post o avere attrezzature dell'altro mondo , costosissime ...

Un abbraccio Dario,
spero di essere stato di aiuto,
Salvo.
DarioTarasconi
Messaggio: #11
QUOTE(passarello @ Jan 26 2014, 10:36 PM) *
La velocità ISO è un concetto che deriva dalla sensibilità che il vecchio rullino aveva verso la luce. Valori fino a 200 ASA erano considerati validi per il diurno e nella stampa non generavano puntini che apparivano nella foto stampata. Mentre a 400 ASA su riprese notturne apparivano tanti puntini che costituiscono quello che ora viene chiamati rumore. Il rumore sarebbe una incapacità del sensore ad una certa velocità di entrata della luce a non riuscire a trasmetterla correttamente. In riprese diurne il range 80/100 fino a 400 con opportuni accorgimenti può considerarsi uno stndard da adottare. Nelle riprese notturne per avere un rumore digitale accettabile è meglio non superare i 800 ISO. Dopo meno luce esterna c'è e più il rumore aumenta. Molto è affidato anche all'obiettivo e alla sua capacità di apertura iniziale . Un obiettivo F:2.8 è sicuramente più stabile di uno F:3.5 o superiori. Questo perché più luce entra dall'esterno e meno il sensore produce rumore. L'unica soluzione per un rumore elevato a ISO alto ed in presenza di poca luce è quello di lavorare in post con programmi idonei alla rimozione di tale disturbo e valutare se il risultato è accettabile .. nelle esposizioni notturne si deve trovare un equilibrio tra la velocità ISO e il tempo di scatto. Solo l'uso del flash dove possibile risolve alcuni problemi anche se c'è il rischio di incorporare bagliori strani se l'obiettivo è troppo aperto ... una ripresa in movimento in notturno è complessa in condizioni di scarsa illuminazione che preferisce tempi di esposizione lunghi ... non c'è una regola per tutte le situazioni ma la conoscenza delle tue attrezzature ti potrà dire quello che è possibile o non possibile fare. A volte non si può avere quello che una data macchina e obiettivo non possono darti. Chi scatta a 3200 ISO deve sicuramente intervenire in post o avere attrezzature dell'altro mondo , costosissime ...

Un abbraccio Dario,
spero di essere stato di aiuto,
Salvo.

Grazie Salvo, è li dove volevo arrivare fino a quanto posso spingermi con la macchina per fotografare soggetti in movimento con luce artificiale (mia moglie con esibizioni di fitness e mia figlia con recite, saggetti vari o semplicemente in ambienti chiusi)
Vorrei comprare il 50 f 1.8 proprio per guadagnare in luminosita' in queste situazioni, è una spesa che posso affrontare e volevo un tuo parere se con tale obiettivo posso migliorare i miei scatti in tale situazione
Grazie per la tua disponibilita e contraccambio l'abbraccio

Messaggio modificato da dariuss il Jan 26 2014, 11:33 PM
DarioTarasconi
Messaggio: #12
QUOTE(Boar @ Jan 26 2014, 10:18 PM) *
Parlando di atmosfera e solo di quella, alzare gli iso significa accentuare, seppur in minima misura, la presenza di disturbo che si traduce in effetto grana. Portare però gli iso ai valori massimi supportati dalla macchina (scelta di necessità e comunque sconsigliata) significa imprimere nella foto un disturbo inguardabile.
Personalmente alzo gli iso, sempre nei limiti accettabili di resa, nello scatto di alcune foto in bianco e nero per rendere la foto ancora più cruda (meno liscia alla vista), per evidenziarne la drammaticità del momento per esempio.
Quest'effetto ovviamente lo puoi anche ottenere scattando a 200 iso e poi applicando l'effetto grana in pp. Sono scelte.

Ciao.
Alessandro

Grazie Alessandro, incomincio a schiarirmi le idee
Salvo_Passarello
Messaggio: #13
QUOTE(dariuss @ Jan 26 2014, 11:31 PM) *
Grazie Salvo, è li dove volevo arrivare fino a quanto posso spingermi con la macchina per fotografare soggetti in movimento con luce artificiale (mia moglie con esibizioni di fitness e mia figlia con recite, saggetti vari o semplicemente in ambienti chiusi)
Vorrei comprare il 50 f 1.8 proprio per guadagnare in luminosita' in queste situazioni, è una spesa che posso affrontare e volevo un tuo parere se con tale obiettivo posso migliorare i miei scatti in tale situazione
Grazie per la tua disponibilita e contraccambio l'abbraccio

L'obiettivo fisso è sicuramente molto più luminoso ma è bizzarro nel senso che risponde bene ad una certa distanza definita e spesso tutto attorno resta sfocato , parlo come sfondo .. devi esercitarti , comunque è usato nei ritratti e nelle pose da studio con modelle ... ci sono vari tipi di obiettivo fisso , 35, 50, 80, 100 ... dovresti per me fartene prestare uno e provare se alla distanza di ripresa da te normalmente utilizzata ottieni quello che vuoi ... il fatto dipende anche che i sensori Nikon li ha molto potenziato dalla dx3200 in poi .. la 3200 è molto luminosa come macchina .. ma ho visto foto a 1600 iso venire bene dopo leggerissima elaborazione da post. Per me bisogna provare .. certo la luce è il triplo e il mosso si riduce per via del tempo di scatto più veloce. In conclusione posso dire che un obiettivo fisso come meccanismo di messa a fuoco e rapidità di scatto è molto veloce a congelare un soggetto in movimento il solo problema potrà essere quello che lo sfondo potrebbe venire più o meno sfocato ma non il soggetto. Sono ottiche tradizionali semplici ma efficaci. ma con poca versatilità .. potrebbe piacerti l'effetto soggetto nitido e sfocatura dello sfondo ... ma certe volte si possono ottenere sfondo e soggetto a fuoco perfettamente ... credo che hai capito comunque ... cosa voglio dire ... io sono del parere visto che costa relativamente poco che averlo è un bene e un valore aggiunto.

Ciao Dario ..
Un abbraccio Salvo.
DarioTarasconi
Messaggio: #14
Avevo provato il 50ino senza motore per il fuoco automatico, e con la mia macchina dovevo fare manualmente, ma i risultati mi avevano impressionato
Il 50 andrebbe bene come focale per le mie esigenze e con le tue parole mi hai detto quello che speravo.
Domani lo ordino . . .
Grazie ancora Salvo per la tua disponibilita
maxgreco77
Iscritto
Messaggio: #15
QUOTE(dariuss @ Jan 26 2014, 08:45 PM) *
Ok ma lasciando un attimo da parte l'elettronica e la matematica mi piacerebbe sentire il parere di qualcuno che regola gli iso a seconda della scena delle luci o per cercare una determinata atmosfera
Il senso che volevo dare al topic era questo

Vuoi sentire la mia?
adesso ti spiazzo hihi...
ODIO gli alti iso, e se non DAVVERO necessari, scatto sempre ad ISO nativi, sempre.
buzz
Staff
Messaggio: #16
QUOTE(passarello @ Jan 26 2014, 10:36 PM) *
-----------Chi scatta a 3200 ISO deve sicuramente intervenire in post o avere attrezzature dell'altro mondo , costosissime ...



Non so a che attrezzature ti riferisci, ma scattare a 3200 ISO è normalissimo per i possessori di D600-D610-d4-d800n e tante altre D, e se vogliamo andare in casa canon alche la 6D e la 5D e altre D ultime, e esclusa la 4 non mi sembrano poi così costose.
in definitiva, le ultime generazioni di reflex ti permettono di operare a 3200 iso senza dover assolutamente intervenire in post.
Con le fotocamere più datate, se intervieni in post, anche con buoni programmi, limiti il rumore ma a fronte di una certa plasticosità del risultato.

Per scattare in situazioni di sport e teatro, il sistema è sempre quello: aprire quanto l'ottica permette, e impostare il tempo di otturazione necessario per fermare l'immagine. Gli ISO sono una necessaria conseguenza.
La priorità è all'immagine.
Emmol
Messaggio: #17
Ottimo topic e grazie a tutti avevo anche io lo stesso dilemma in relazione all'iso..
pensavo di aver trovato una grandissima tecnica ed invece mi accorgo che è la normalita... biggrin.gif messicano.gif messicano.gif
ho semplicemente reso l'iso la mia ancora di salvezza per non scendere sotto una determinata velocita sopratuttto a diaframmi piu chiusi, tanto di giorno quanto di notte...
devo dire che scatto al max a 3200, soprattutto di notte, e la mia D3200 sembra reggerli bene.
ho letto e cercat tanto in giro e nessuno ne parla di un uso Artistico dell'ISO come ti ha gia detto l'amico...buon alzamento ISO a tutti.
DarioTarasconi
Messaggio: #18
Grazie a tutti per l'interesse
io credo (ed è per questo che ho aperto il topic) che in certe situazioni alzare gli iso sia favorevole alla composizione
Ieri intorno alle 16 e 30 (buona luce ma non eccessiva) ho fatto alcuni scatti a iso 100 e altri a iso 800, i secondi hanno i colori piu naturali
Alessandro_Nuti
Messaggio: #19
Forse per chi proviene dalla pellicola, come me, il concetto di iso è chiaro come è chiaro il concetto di tempi e diaframmi. Ora, se uno è proprio alle prime armi è forse comprensibile che faccia un pò di confusione o che non sappia rapportare almeno questi tre elementi per una giusta esposizione, però la scuola, sempre se la si voglia fare, si fa abbandonando, almeno per un momento, il concetto di automatismo. Se impostate in manuale tutte le funzioni e le modificate una alla volta capirete a cosa servono almeno i settaggi base e soprattutto che risultati daranno le vostre decisioni d'impostazione macchina che avete impostato.
Ripeto, regolare gli iso non significa soltanto facilitare nello scatto in caso di scarsità di luce, seppur venga utilizzato nella maggior parte dei casi per questo, così come per l'apertura del diaframma per un obiettivo, non verrà aperto tutto quanto solo e soltanto in base alla quantità di luce che uno ha, ma per gestire la profondità di campo ecc...

ciao.
Alessandro
Zio Susanno
Iscritto
Messaggio: #20
QUOTE(dariuss @ Jan 28 2014, 12:07 AM) *
Grazie a tutti per l'interesse
io credo (ed è per questo che ho aperto il topic) che in certe situazioni alzare gli iso sia favorevole alla composizione
Ieri intorno alle 16 e 30 (buona luce ma non eccessiva) ho fatto alcuni scatti a iso 100 e altri a iso 800, i secondi hanno i colori piu naturali


Postali qui, se puoi.
buzz
Staff
Messaggio: #21
QUOTE(Boar @ Jan 28 2014, 09:56 AM) *
Forse per chi proviene dalla pellicola, come me, il concetto di iso è chiaro come è chiaro il concetto di tempi e diaframmi. Ora, se uno è proprio alle prime armi è forse comprensibile che faccia un pò di confusione o che non sappia rapportare almeno questi tre elementi per una giusta esposizione, però la scuola, sempre se la si voglia fare, si fa abbandonando, almeno per un momento, il concetto di automatismo. Se impostate in manuale tutte le funzioni e le modificate una alla volta capirete a cosa servono almeno i settaggi base e soprattutto che risultati daranno le vostre decisioni d'impostazione macchina che avete impostato.
Ripeto, regolare gli iso non significa soltanto facilitare nello scatto in caso di scarsità di luce, seppur venga utilizzato nella maggior parte dei casi per questo, così come per l'apertura del diaframma per un obiettivo, non verrà aperto tutto quanto solo e soltanto in base alla quantità di luce che uno ha, ma per gestire la profondità di campo ecc...

ciao.
Alessandro


Sottoscrivo parola per parola, solo che se sei alle scuole elementari non puoi parlare agli studenti di fisica quantistica, o di filosofia egheliana smile.gif
DarioTarasconi
Messaggio: #22
QUOTE(Zio Susanno @ Jan 28 2014, 11:58 AM) *
Postali qui, se puoi.

http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1411253
http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1430797
entrambe sono a iso 800 e come vedi dai dati exif si potevano fare a iso 100 diminuendo il tempo di posa
Zio Susanno
Iscritto
Messaggio: #23
QUOTE(dariuss @ Jan 28 2014, 08:58 PM) *
http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1411253
http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1430797
entrambe sono a iso 800 e come vedi dai dati exif si potevano fare a iso 100 diminuendo il tempo di posa


Intendevo dire: posta una identica foto allo stesso soggetto, scattata sia a 100 che a 800, in cui la seconda ti sembra palesemente migliore. Così fai capire perché i colori ti sembrano più naturali. smile.gif
capannelle
Messaggio: #24
QUOTE(dariuss @ Jan 28 2014, 08:58 PM) *
http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1411253
http://www.nikonclub.it/gallery/index.php?...&id=1430797
entrambe sono a iso 800 e come vedi dai dati exif si potevano fare a iso 100 diminuendo il tempo di posa


La prima è fatta a a 55 mm, 1/250, f 5.6 a 800 iso.
La potevi fare a f 2.8, 1/125 a 100 iso.
Avresti sfuocato di più lo sfondo e abbassando gli iso avresti aveuto una qualità generale migliore.

La seconda è fatta a 175 mm, 1/200, f 5.6 a 800 iso.
Qua c'era poco da fare perchè allungando il tempo rischiavi il mosso.
aarez23
Messaggio: #25
QUOTE(Boar @ Jan 28 2014, 09:56 AM) *
Forse per chi proviene dalla pellicola, come me, il concetto di iso è chiaro come è chiaro il concetto di tempi e diaframmi. Ora, se uno è proprio alle prime armi è forse comprensibile che faccia un pò di confusione o che non sappia rapportare almeno questi tre elementi per una giusta esposizione, però la scuola, sempre se la si voglia fare, si fa abbandonando, almeno per un momento, il concetto di automatismo. Se impostate in manuale tutte le funzioni e le modificate una alla volta capirete a cosa servono almeno i settaggi base e soprattutto che risultati daranno le vostre decisioni d'impostazione macchina che avete impostato.
Ripeto, regolare gli iso non significa soltanto facilitare nello scatto in caso di scarsità di luce, seppur venga utilizzato nella maggior parte dei casi per questo, così come per l'apertura del diaframma per un obiettivo, non verrà aperto tutto quanto solo e soltanto in base alla quantità di luce che uno ha, ma per gestire la profondità di campo ecc...

ciao.
Alessandro


si potrebbe aggiungere a questa disanima (nessuno ne ha accennato in questo post) che aumentando gli ISO cala la dinamica del sensore
quello che una volta era indicato come "latitudine di posa" della pellicola
 
Discussioni simili Iniziata da Forum Risposte Ultimo messaggio
2 Pagine: V   1 2 >