Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario - Salta a fondo pagina - Versione completa  
Forum NikonClub.it > NIKON > OBIETTIVI Nikkor
Ditz
Mi chiedevo alcune cose sul trattamento antiriflesso degli obiettivi: chimicamente in cosa consiste? Leggo spesso che rappresenta probabilmente l'unico punto debole di molti obiettivi altrimenti pressoché immortali...ma non capisco se il suo deterioramento è dovuto a errate pulizie o anche solo a fattori ambientali.
E poi un altro paio di curiosità: questo trattamento viene utilizzato in ogni ottica a prescindere dal marchio e dall'età? E sbaglio o è considerato un punto di forza delle ottiche Nikon?

Attendo risposte Lampadina.gif illuminanti Lampadina.gif (che credo utili a tutti)!
Paolo
maxiclimb
Il trattamento consiste nel far vaporizzare sottovuoto alcuni ossidi metallici che come un gas si depositano sulle lenti.
Ogni sostanza è maggiormente efficace su specifiche lunghezze d'onda, per cui si utilizzano trattamenti multistrato.
Il deterioramento è causato principalmente da fattori meccanici, come sfregamenti o errata pulizia con prodotti inadatti, e forse anche da particolari condizioni ambientali, ma solo se molto critiche e prolungate nel tempo.
Del resto se mal conservate le ottiche possono sviluppare funghi e muffe che opacizzano le lenti e le rendono inservibili aprescindere da rivestimento.
Occhio all'umidità!
Il trattamento ovviamente non è uguale per le varie Case, e all'interno della stessa Casa non lo è per tutti gli obbiettivi.
I più vecchi obbiettivi ne erano privi, poi è stato introdotto il trattamento singolo, e successivamente quello multistrato.
Nikon è famosa per molte cose, ma non per questi trattamenti.
I marchi blasonati sono stati Pentax con il suo SMC (super multi coated) e Zeiss con il T* (T star)
Ovviamente ora tutti i fabbricanti dispongono di trattamenti all'avanguardia.
Dove applicarli resta un fatto di budget e di marketing. smile.gif
maurizioricceri
Grazie anche da parte mia. Notizie chiare e interessanti,
maurizio
salvuzzo
chiaro, preciso e conciso
grazie.gif
decarolisalfredo
Quello della pentax e stato il primo multistrato, quello della Nikon attualmente è fra i migliori.

Altra notizia letta sulla brochure degli obiettivi nikon: Nello sviluppo delle apparecchiature per semiconduttori(dove la Nikon è leader) si è trovato un trattamento speciale chiamato Nano Crystal Coat,che riesce ad eliminare i riflessi in una quantità maggiore di lunghezza donda.

Attualmente lenti trattate così si trovano sul 300mm 2.8 VR, mentre il 200 f.2 ha una lente in vetro super ED,altra novità.

Ciao Alfredo
maxiclimb
QUOTE(decarolisalfredo @ Jan 31 2007, 12:33 AM) *


.... Nello sviluppo delle apparecchiature per semiconduttori(dove la Nikon è leader) si è trovato un trattamento speciale chiamato Nano Crystal Coat,che riesce ad eliminare i riflessi in una quantità maggiore di lunghezza d'onda.

Attualmente lenti trattate così si trovano sul 300mm 2.8 VR, mentre il 200 f.2 ha una lente in vetro super ED,altra novità.

Ciao Alfredo

Il Nano Cristal Coat dovrebbe essere presente anche sul 105microVR
decarolisalfredo
Esatto, mi ricordavo che ce n'era un'altro ma mi è sfuggito.

Ciao Alfredo
Ditz
Grazie Max & Alfredo per le informazioni: concise, corrette e molto interessanti...era da un po' che cercavo chiarezza... ph34r.gif

Buone foto,
Paolo
Salta a inizio pagina | Per vedere la versione completa del forum Clicca qui.